Contenuto Principale

Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

(Laura Giulia D'Orso) Per favore basta dirci bugie. Un intero popolo chiede che le Istituzioni non...

Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

(Paolo Mariani) - Pur senza negare la correttezza dei numeri comunicati dai mezzi di informazione ...

Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

(Paolo Mariani) Fermo restando il massimo rispetto per tutti coloro che si sono prodigati e ancora s...

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

Rimandata la conferenza per 1500 studiosi Bologna, 7 aprile 2020 - A causa dell'emergenza sanitar...

  • Coronavirus, gruppo FS Italiane: misure e iniziative

    Domenica 23 Febbraio 2020 20:55
  • Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Tappa monzese del Giro d'Italia PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Lunedì 26 Maggio 2014 10:47
140525 giro itali a Monza03(Laura G. D’Orso) Domenica 25 maggio 2014 i colori biancorossi dello stemma monzese si sono mischiati fra loro dando vita al “rosa”. In una splendida e tersa domenica il 15° Giro di Italia è transitato tra le strade della Brianza, durante i suoi 217 km di tappa toccando cittadine come Desio, Muggiò, Monza, Concorezzo, Vimercate e Busnago.
Grande riscontro di pubblico al passaggio del gruppo lungo tutto viale Cesare Battisti e lungo l’immenso viale Cavriga nel Parco. Gli atleti sono sfrecciati ancora compatti alla media di 38 km orari e hanno poi continuato alla volta di Plan di Monte Campione 1665 s.l.m., traguardo della giornata, supportati da applausi e grida di incitamento segno di una sentita partecipazione dei monzesi avvezzi ad annoverare fra i grandi del ciclismo fuoriclasse del calibro di Gianni Bugno e Alfredo Magni.
140525 giro itali a Monza01Il sardo Fabio Aru del team Astana è arrivato primo al traguardo con un’impresa che ha dello straordinario. Nel tratto più ripido, quando mancavano ormai tre chilometri al traguardo, ha ripreso il gruppetto dei fuggitivi ed è arrivato in testa precedendo i due colombiani Fabio Duarte del team Colombia e Nairo Quintana della Movistar. Grandioso duello di resistenza fisica e mentale proprio sulla stessa salita che nel 1998 incoronò Marco Pantani dopo una memorabile sfida contro Tonkov.
Domani è in programma il terzo ed ultimo giorno di riposo, poi la strada tornerà a salire.
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

“Potevano scegliere fra il disonore e la guerra …”

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso)
Historia magistra vitae. Non dovremmo mai dimenticarlo ed invece, senza lungimiranza, dagli errori o dagli avvenimenti passati, sembra si resti estrani e non si impari nulla!
 
29 - 30 settembre 1938, Monaco, Germania. L'oggetto della Conferenza, tenutasi circa l’anno precedente lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, verteva sulle rivendicazioni tedesche della regione dei Monti Sudeti, posta in territorio cecoslovacco, ma abitata prevalentemente da popolazione di etnia tedesca. L’“Accordo di Monaco” con il quale Francia e Regno Unito cedevano alle richieste della Germania di Hitler, fu siglato dai principali uomini politici dell’epoca, Daladier e Chamberlain.

Leggi tutto...