Contenuto Principale

Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

(Laura Giulia D'Orso) Per favore basta dirci bugie. Un intero popolo chiede che le Istituzioni non...

Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

(Paolo Mariani) - Pur senza negare la correttezza dei numeri comunicati dai mezzi di informazione ...

Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

(Paolo Mariani) Fermo restando il massimo rispetto per tutti coloro che si sono prodigati e ancora s...

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

Rimandata la conferenza per 1500 studiosi Bologna, 7 aprile 2020 - A causa dell'emergenza sanitar...

  • Coronavirus, gruppo FS Italiane: misure e iniziative

    Domenica 23 Febbraio 2020 20:55
  • Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

La Saugella Monza vince a Jesi: Filottrano battuta 3-0 PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Martedì 18 Febbraio 2020 10:21

saugella1JESI (AN), 16 FEBBRAIO 2020 – Terza vittoria consecutiva per la Saugella Monza, brava ad espugnare il Pala Triccoli di Jesi battendo 3-0 una ostica e ben organizzata Lardini Filottrano nella sesta giornata di ritorno della Serie A1 femminile 2019-2020. Dopo i successi firmati contro Scandicci e Caserta, la formazione guidata da Carlo Parisi, costretto a rinunciare a Skorupa e Meijners (problema al polso per la regista e alla schiena per l'olandese), si afferma anche nelle Marche dimostrando di essere cresciuta tanto sotto tanti i punti di vista. Quello della lucidità nei momenti chiave e quello della costanza per gran parte della gara.

Come successo contro Caserta, infatti, la precisa regia di Di Iulio ha illuminato bene la strada della vittoria per la prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley, con Orthmann (MVP della gara con 11 punti e 1 ace), Plummer, Ortolani ed Heyrman messe nelle migliori condizioni per andare a segno con continuità nei momenti caldi del match. A giocare un ruolo fondamentale per la Saugella Monza, sono stati inoltre gli sprint degli inizi di primo e secondo set, determinanti per sorprendere una Filottrano mai doma, capace di approcciare bene il terzo parziale. Ancora una volta è stata però la Saugella a risolvere il punto a punto nelle battute finali con Heyrman (4 muri per la belga) a firmare il match-point poi chiuso grazie all'invasione di Bianchini. Undicesima vittoria stagionale per la Saugella, quinta in classifica a meno quattro dalla terza della classe Novara, sempre a più uno sulla sesta Casalmaggiore, prossimo avversario in campionato alla Candy Arena di Monza.

 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

“Potevano scegliere fra il disonore e la guerra …”

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso)
Historia magistra vitae. Non dovremmo mai dimenticarlo ed invece, senza lungimiranza, dagli errori o dagli avvenimenti passati, sembra si resti estrani e non si impari nulla!
 
29 - 30 settembre 1938, Monaco, Germania. L'oggetto della Conferenza, tenutasi circa l’anno precedente lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, verteva sulle rivendicazioni tedesche della regione dei Monti Sudeti, posta in territorio cecoslovacco, ma abitata prevalentemente da popolazione di etnia tedesca. L’“Accordo di Monaco” con il quale Francia e Regno Unito cedevano alle richieste della Germania di Hitler, fu siglato dai principali uomini politici dell’epoca, Daladier e Chamberlain.

Leggi tutto...