Contenuto Principale

FISE ARE accoglie con plauso l'approvazione del Ddl Concorrenza

Fise Are, Associazione Imprese Servizi di Recapito Postale e Parcel accoglie con plauso l'approvaz...

Disoccupazione in calo in Italia: il commento di ALDAI-Federmanager

ALDAI-Federmanager guarda con cauto ottimismo ai dati sull'occupazione, analogamente a quanto esplic...

Gli adolescenti temono l'intelligenza artificiale

A Teen Parade di Radioimmaginaria gli adolescenti hanno parlato del loro futuro lavorativo e di ro...

Previsioni di assunzioni in crescita in Italia

Cresce al 3% la previsione di assunzioni in Italia per il prossimo trimestre I datori di lavoro m...

Vendite a domicilio in aumento

Il presidente di Univendita Ciro Sinatra: «Risultati migliori rispetto al commercio tradizionale, ...

  • FISE ARE accoglie con plauso l'approvazione del Ddl Concorrenza

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:28
  • Disoccupazione in calo in Italia: il commento di ALDAI-Federmanager

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:33
  • Gli adolescenti temono l'intelligenza artificiale

    Domenica 10 Settembre 2017 20:48
  • Previsioni di assunzioni in crescita in Italia

    Giovedì 14 Settembre 2017 05:43
  • Vendite a domicilio in aumento

    Martedì 19 Settembre 2017 06:09

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Il Monza Calcio va al tappeto PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Lunedì 23 Ottobre 2017 10:29
130527a monzaclacio(Laura Giulia D’Orso). Nella settimana più difficile e piena di colpi di scena per la cessione della proprietà aretina, l’Arezzo risponde alle chiacchiere dal campo e lo fa con una prova di orgoglio e applicazione. Mister Zaffaroni preferisce Galli a Palesi al centro di mediana e sostituisce qualche minuto prima dell’inizio dell’incontro Cori, infortunatosi nel riscaldamento, con Barzotti. Partono subito forte Monza e Arezzo. Varga dopo un minuto sfiora l’incrocio sugli sviluppi di un corner. Il Monza risponde con D’Errico che va al tiro centrando prima il palo alla sinistra e poi quello destra di Borra. L’Arezzo reagisce con una buona punizione di Moscardelli che esce di poco.
Tra i Biancorossi si fa vedere Guidetti che con un tiro potente dal limite induce Borra ad una impegnativa parata. La ripresa si apre su ritmi decisamente bassi. Il Monza prova con un calcio d’angolo di Negro a superare Borra che fa buona guardia. Le due squadre si affrontano quasi sempre arrivando a centrocampo senza però riuscire a trovare l’ultimo passaggio. I cambi pensati da mister Pavanel modificano l’assetto della partita. Inserendo Muscat e Cutolo per Rinaldi e Di Nardo l’Arezzo comincia a farsi pericoloso. Il Monza pare in affanno e si difende. Al ’27 della ripresa i biancorossi subiscono il primo gol su un errato disimpegno, ma in campo si vede la reazione biancorossa. Il Monza reagisce subito procurandosi con il neo entrato Cogliati un fallo da rigore. Sul dischetto va Palazzo che però tira lento e centrale facendoselo parare. Da lì, nei dieci minuti finali, la squadra si abbatte e si scompone, lasciando il numero 10 aretino padrone del campo.
L’Arezzo manda fuori giri la difesa lombarda e bastano tre minuti di black out per mette ko il Monza. Il primo gol arriva con il suggerimento di Corradi che manda Cutolo in area. L’attaccante seppur defilato mette la palla nell’angolino dove Liverani non può nulla. In pieno recupero ecco il contropiede giusto per andare a siglare con un pallonetto il 3-0. Domenica prossima il Monza affronterà una delle squadre più temibili del campionato il Robur Siena, sperando che in questa settimana venga metabolizzata la sconfitta casalinga con l’Arezzo e si torni concentrati al campo.
MONZA-AREZZO 0-3 MONZA (4-4-2): Liverani; Carissoni, Negro, Riva,Tentardini; Giudici (48’ s.t. Gasparri), Guidetti, Galli (31’ s.t. Palesi), D’Errico (31’ s.t. Cogliati);Barzotti (21’ s.t. Palazzo), Ponsat. All.: Zaffaroni.
AREZZO (3-4-1-2): Borra; Varga, Rinaldi (26’ s.t. Muscat), Sabatino; Luciani, Cenetti, De Feudis, Corradi; Foglia (34‘ s.t. Yebli); Moscardelli, Di Nardo (26’ s.t. Cutolo). All.: Pavanel. ARBITRO: De Santis di Lecce.
MARCATORI: 27′ s.t. Luciani, 44’ s.t. Cutolo, 48’ s.t. Cutolo.
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Se Starbucks non conosce bene la storia d’Italia

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso) Correva l’anno 1882 e il governo italiano guidato da Depretis comprava la Baia di Assab dalla società Rubattino per 104.100 lire. Lo Stato Italiano decideva quindi di avviare la sua politica coloniale seguendo l’esempio di altri stati europei come la Francia, il Belgio e l’Inghilterra. Da un lato, c’era il desiderio di non essere assenti dalla spartizione del continente africano, dall'altro c’era la reale necessità di trovare uno sbocco alla sovrabbondanza della popolazione.

Leggi tutto...

 
>