Contenuto Principale

Equitalia: è impreciso dire "rottamazione"

(Laura Giulia D’Orso) E’ iniziato il conto alla rovescia per la rottamazione degli interessi e more ...

Contrordine ragazzi, non è importante imparare le lingue

(Laura Giulia D’Orso) Frequentare un corso di lingua straniera, conoscere il francese, dialogare in ...

Definiti i contributi IVS 2017 di artigiani e commercianti

(Laura Giulia D’Orso) Il contributo IVS (Invalidità, Vecchiaia, Superstiti) è una forma di contribuz...

Le novità del Modello 730/2017

A partire dal 15 Aprile 2017, il modello 730 precompilato verrà messo a disposizione del contribuent...

Comunicazione IVA e liquidazioni periodiche

Il D.L. 193/2016, convertito in L. 225/2016, ha previsto dal 2017 un nuovo adempimento fiscale consi...

  • Equitalia: è impreciso dire "rottamazione"

    Mercoledì 02 Novembre 2016 07:25
  • Contrordine ragazzi, non è importante imparare le lingue

    Giovedì 15 Dicembre 2016 07:28
  • Definiti i contributi IVS 2017 di artigiani e commercianti

    Martedì 21 Febbraio 2017 07:14
  • Le novità del Modello 730/2017

    Venerdì 07 Aprile 2017 06:41
  • Comunicazione IVA e liquidazioni periodiche

    Giovedì 04 Maggio 2017 05:35

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Sport
Polar Volley Busnago: le amichevoli precampionato PDF Stampa E-mail
Giovedì 15 Settembre 2016 20:35
Le neroarancio saranno impegnate in diversi appuntamenti in tutta la Lombardia prima dell’avvio ufficiale dei Campionati

151026 busnago volleyÈ ufficialmente ripartita la stagione sportiva di Polar Volley Busnago. Le brianzole, già al lavoro al Palabusnago da fine agosto, saranno impegnate in un programma di amichevoli che coinvolgeranno la prima squadra, fresca iscritta al Campionato B2 Femminile, la Serie D, l’Under 18 e l’Under 16 da qui ai primi di ottobre.

Leggi tutto...
 
73° Open d’Italia: Francesco Molinari al secondo posto PDF Stampa E-mail
Giovedì 15 Settembre 2016 20:03
In vetta Rikard Kalberg, campione uscente, nel primo giro sospeso per la pioggia
Lo svedese Rikard Karlberg, campione uscente e leader con 64 (-7) colpi, Francesco Molinari, secondo con 65 (-6), e il dilettante Federico Zucchetti, quinto con 67 (-4), sono stati i protagonisti della giornata iniziale del 73° Open d’Italia, il primo del Progetto Ryder Cup 2022,che ha preso il via sul percorso del Golf Club Milano (par 71).
Leggi tutto...
 
Quelle 18 buche che stregarono Buzzati PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Giovedì 15 Settembre 2016 12:34
(Laura Giulia D’Orso) Tra campioni illustri e buche mozzafiato, l’emozione per il 73° Open d’Italia, nel parco di Monza, il più grande parco cintato europeo è tangibile. Con una buona dose di etichetta, hanno preso il via, ieri mattina, alle 7.30 sul tee 1 e sul tee 10, i primi due quartetti che hanno aperto la competizione.
Leggi tutto...
 
Partito il 73° Open d’Italia PDF Stampa E-mail
Giovedì 15 Settembre 2016 06:06
Il 73° Open d’Italia, il primo del Progetto Ryder Cup 2022, è iniziato sul percorso del Golf Club Milano. Saranno in gara 156 giocatori provenienti da 26 nazioni che competeranno da domani, giovedì 15 settembre, a domenica 18 e si contenderanno un montepremi di tre milioni di euro, raddoppiato rispetto allo scorso anno, così come la prima moneta salita da 250.000 a 500.000 euro.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 50
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Se Starbucks non conosce bene la storia d’Italia

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso) Correva l’anno 1882 e il governo italiano guidato da Depretis comprava la Baia di Assab dalla società Rubattino per 104.100 lire. Lo Stato Italiano decideva quindi di avviare la sua politica coloniale seguendo l’esempio di altri stati europei come la Francia, il Belgio e l’Inghilterra. Da un lato, c’era il desiderio di non essere assenti dalla spartizione del continente africano, dall'altro c’era la reale necessità di trovare uno sbocco alla sovrabbondanza della popolazione.

Leggi tutto...

 
>