Contenuto Principale

Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

(Laura Giulia D'Orso) Per favore basta dirci bugie. Un intero popolo chiede che le Istituzioni non...

Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

(Paolo Mariani) - Pur senza negare la correttezza dei numeri comunicati dai mezzi di informazione ...

Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

(Paolo Mariani) Fermo restando il massimo rispetto per tutti coloro che si sono prodigati e ancora s...

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

Rimandata la conferenza per 1500 studiosi Bologna, 7 aprile 2020 - A causa dell'emergenza sanitar...

  • Coronavirus, gruppo FS Italiane: misure e iniziative

    Domenica 23 Febbraio 2020 20:55
  • Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Sport
Monza Giana Erminio 3 - 0, vittoria netta per Mister Brocchi PDF Stampa E-mail
Lunedì 09 Dicembre 2019 09:18
8 dicembre 2019, al Brianteo, il Monza di Brocchi si congeda con una nuova vittoria. I biancorossi confermano il primato in classifica conquistando il match contro la Giana Erminio grazie alle reti di Brighenti, Chiricò e Gliozzi. La gara, vissuta sotto l’occhio attento di Adriano Galliani, ha visto la netta supremazia dei monzesi, più puliti e compatti in fase offensiva. Non c’è storia ne possibilità per l’avversario che nonostante i cambi non riesce a recuperare il risultato, compromesso nella prima parte di gioco e cristallizzatosi nel finale con la terza rete dell’incontro. Difficoltá evidenti invece per i biancoazzurri che con questa sconfitta si condannano a rimanere in ultima posizione in classifica, a quota 10 punti. Per il Monza resta la grande soddisfazione di un percorso sempre più importante e proiettato verso la Serie B, unico e vero obiettivo di una societá che adesso ci crede davvero… Gli altri risultati del Girone A in cui il Monza sta rendendosi protagonista non destano preoccupazione. Vince con il minimo sforzo l'Arezzo, che supera 1-0 il Gozzano con la rete di Belloni. Cade in casa la Juve U23, superata 3-1 dalla Carrarese: protagonista Infantino, con una splendida tripletta, nel recupero accorcia Zanimacchia.
Leggi tutto...
 
La Vero Volley Monza ci mette il cuore ma nella bolgia del PalaBanco Desio passa Modena PDF Stampa E-mail
Mercoledì 04 Dicembre 2019 13:29
La Vero Volley Monza ci mette il cuore ma nella bolgia del PalaBanco Desio passa Modena 3-1 I monzesi risalgono dopo aver perso i primi due set,verovolley 2 ma non riescono ad impedire agli ospiti di chiudere il match al quarto gioco.
1 DICEMBRE 2019 – Prosegue l’imbattibilità della Leo Shoes Modena contro la Vero Volley Monza in Lombardia. Un’altra serata di cuore e generosità non è bastata alla prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley per sfatare il tabù contro i gialli di Giani, vincenti 3-1, davanti alla bolgia del PalaBanco Desio (5815 spettatori, record di presenze per una gara casalinga della formazione rossoblù), nella decima giornata di andata della SuperLega Credem Banca 2019-2020. Una partenza sottotono: questo l’aspetto che più si rimproverano i monzesi, soprattutto per l’approccio messo in campo dagli emiliani, chirurgici in attacco e devastanti al servizio. Monza va sotto 2-0 ma rientra con grinta nel terzo parziale, pur trovandosi in svantaggio. Sono le bordate di Dzavoronok e una maggiore precisione al servizio a regalare la risalita dei lombardi, capaci poi di sprintare con il neo-entrato Sedlacek e chiudere il parziale a loro favore. Sembra che la ruota sia girata a favore della Vero Volley anche nel quarto set, con Kurek a schiacciare forte e Beretta e Yosifov a farsi sentire a muro, ma Monza non sfrutta le poche occasioni che Modena concede e lascia campo agli ospiti. Dopo aver tenuto punto a punto, la formazione brianzola subisce il break degli emiliani con Bednorz (MVP del match con 20 punti, 3 ace), Zaytsev e le giocate centrali di Holt e Mazzone che chiudono il match e fanno loro i tre punti.
LE DICHIARAZIONI POST PARTITA Fabio Soli (allenatore Vero Volley Monza): “Stasera abbiamo giocato una buona pallavolo, di grande sacrificio, soprattutto nel terzo e quarto set. Siamo riusciti ad approfittare di un loro piccolo calo per rientrare e tenergli testa con grande coraggio, come successo contro Civitanova. Quando Modena gioca forte, come il primo e il secondo set, non ti lascia respiro. Sapevamo che avremmo dovuto avere delle alte percentuali in attacco per stargli dietro, però nell’inizio di gara non ci siamo riusciti. Quando siamo saliti con in fase offensiva gli siamo stati dietro, ma alla fine non è bastato. Bisogna fargli i complimenti per come hanno espresso servizio e attacco. Noi comunque siamo riusciti a giocare la pallavolo che nelle ultime gare ci ha regalato soddisfazioni e nella prossima partita dovremo ripartire da questo”. Andrea Giani (allenatore Leo Shoes Modena): “Abbiamo giocato un grande volley sino a due terzi del terzo set poi abbiamo trovato un po’ di difficoltà nel sideout e loro sono saliti di livello, lì la partita si è complicata anche perché Monza è una squadra molto pericolosa. I ragazzi hanno affrontato alla grande il quarto set e questo è fondamentale, sapersi adattare a tutte le situazioni è ciò che deve fare una grande squadra, come siamo noi. Il pubblico? Allenare Modena è fantastico, riempiamo i palazzi di tutta Italia, è un’emozione guidare questi ragazzi”.
LA CRONACA IN BREVE PRIMO SET Dopo il punto a punto iniziale (3-3), Modena piazza il break grazie a due errori monzesi, 5-3. La Vero Volley ricuce prontamente il gap con l’ace di Yosifov e passa avanti grazie alla pipe sbagliata di Bednorz, 6-5. Si prosegue in equilibrio, con Kurek che mura Zaytsev e Anderson a rispondergli prontamente, 8-8. Muro di Zaytsev su Kurek, poi di Bednorz su Louati e nuovo break modenese, 10-8. Ancora errori dai nove metri su entrambi i fronti ad accompagnare il gioco sul 12-10, poi Christenson a murare Yosifov e Soli chiama time-out. Alla ripresa del gioco la Leo Shoes schiaccia sull’acceleratore con Anderson, poi Holt piazza l’ace e Soli chiama nuovamente a raccolta i suoi sul 16-11 per gli emiliani. I monzesi tentano di rimanere nel set approfittando dei pochi errori ospiti, che sprintano poi con Anderson (ace) e Zaytsev sul 20-13. Dentro Calligaro per Orduna ma i padroni di casa fanno fatica ad incidere (23-15). Il primo tempo di Holt e la giocata di Zaytsev regalano il primo set a Modena, 25-15.
SECONDO SET Prologo che si sviluppa sulla falsariga del primo, ma Monza appare più aggressiva in battuta con Kurek e Louati (un ace a testa). Kurek spinge i suoi al break (6-4), ma qualche sbavatura dei monzesi agevola il pareggio di Modena (6-6). Dentro Beretta per Galassi e nuovo punto a punto fino all’8-8, momento in cui due errori dei lombardi agevolano la fuga di Modena, 10-8. Beretta mura Anderson e Monza torna a meno uno, 11-10, ma Bednorz piazza due ace e riallontana i gialli, 14-10. La Vero Volley non molla: mani fuori di Dzavoronok, errore di Anderson e nuovo meno due, 14-12. Yosifov mura Zaytsev, poi però Dzavoronon sbaglia in battuta e Christenson firma l’ace: Modena allunga 18-13. Dentro Federici per Dzavoronok e Sedlacek per Louati, Modena però continua ad andare a bersaglio dal centro e in battuta (20-14) e Soli chiama la pausa. Finale tutto degli emiliani, che diventano immarcabili con Zaytsev e Anderson, chiudendo il parziale, 25-15.
Leggi tutto...
 
La Saugella cala il poker e stende Brescia 3-1 PDF Stampa E-mail
Mercoledì 04 Dicembre 2019 13:20
Monza, sotto 1-0 e 17-9 nel secondo parziale, reagisce e trova il successo "E' una vittoria di squadra, stiamo lavorando tanto", sottolinea Mariana.
CINISELLO BALSAMO (MI), 1 DICEMBRE 2019saugella1La Saugella Monza continua a sorridere e firma la sua quarta vittoria consecutiva ribaltando una gara che a tre quarti del secondo set la vedeva sotto per 1-0 nel conto dei set e 17-9 nel punteggio del parziale. La prima novità della giornata è proprio in casa di Monza, con l'assenza di Skorupa per il riacutizzarsi in mattinata di un fastidio alla spalla: al suo posto a referto va la giovane Martina Casarotti, classe 2003, palleggiatrice dell'Under 18 e della serie C del Consorzio Vero Volley. In campo c'è ancora Di Iulio, come sette giorni fa contro Novara. La sfida che va in scena in un PalaAllende caldo e appassionato mostra due volti completamente diversi, all'inizio con Brescia in "controllo", come detto, fino a illudersi di sentire il sapore del successo, prima che la Saugella si trasformi e metta nel match una marcia impossibile da sostenere per la Millenium. Le immagini della metamorfosi della squadra di coach Dagioni sono nel terzo parziale, vinto con autorità (8-5, 16-10 e 21-13 la progressione), e nel finale del quarto set, chiuso dal 19-19 al 25-20, anche grazie alla forza di un organico "lungo" che permette a Monza di sopperire ad alcune "amnesie". Ne è la dimostrazione che insieme alla MVP, Heyrman, decisiva nel momento di massima difficoltà e di massimo sforzo della Saugella per raddrizzare la situazione, si sarebbero potute premiare anche le altre protagoniste della gara, Mariana compresa. Ora per Monza si prepara la trasferta a Chieri di domenica prossima, ma i segnali arrivati dal Palasport Allende non possono che essere incoraggianti e positivi.
LE DICHIARAZIONI POST PARTITA LAURA HEYRMAN (SAUGELLA MONZA) : "Nel primo set eravamo un po' sbilanciate, ma dal secondo parziale ci siamo messe meglio in partita. Abbiamo avuto un po' di alti e bassi in attacco e sul cambiopalla, ma siamo cresciute e abbiamo vinto con merito".
MARIANA (SAUGELLA MONZA): "Oggi abbiamo vinto di squadra, in allenamento stiamo lavorando tanto e il lavoro paga sempre. Siamo contente perchè è il quarto successo consecutivo, dobbiamo continuare a spingere e ci toglieremo soddisfazioni".
Leggi tutto...
 
La Vero Volley Monza vince. Verona espugnata 3-0 PDF Stampa E-mail
Lunedì 25 Novembre 2019 12:20
vero volleyI monzesi sfornano una prova di grande qualità portandosi a casa il primo successo sui veronesi da quando sono in SuperLega. Dzavoronok: "Non abbiamo mai mollato. Continuiamo così". VERONA, 24 NOVEMBRE 2019 – La Vero Volley Monza espugna l’AGSM Forum di Verona. Per la prima volta da quando è in SuperLega, la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley si regala il successo sulla formazione scaligera, battuta nell'ottava di andata della SuperLega Credem Banca 2019-2020 con un rotondo 3-0 grazie ad una prova di carattere impreziosita da una precisa correlazione muro-difesa e una ottima fase break. Sono le bordate di Kurek in attacco (MVP della sfida con 19 punti) e le accelerazioni di Dzavoronok e Yosifov (super anche a muro, con 2 personali per il primo e 3 per il secondo) a garantire ai lombardi una maggiore lucidità nelle fasi calde dei set. Una Calzedonia che, nonostante le giocate di Boyer, non ha retto l’onda d’urto della Vero Volley, ben orchestrata in regia da Orduna e generosa in difesa. Monza rientra dunque in Brianza con una grande iniezione di fiducia e tre punti pesanti in chiave classifica.
LE DICHIARAZIONI POST PARTITA Donovan Dzavoronok (schiacciatore Vero Volley Monza): “Non avevamo mai vinto qui, quindi siamo molto felici di averlo fatto. Sapevamo che loro potevano avere problemi in ricezione e abbiamo puntato su questo, nonostante fossimo consci che in difesa e fase break potevano essere pericolosi. Noi però oggi abbiamo fatto vedere che siamo stati più forti in tutti questi fondamentali, andandoci a prendere un successo che ci regala fiducia. Dopo le prime sei gare c’era un po' di amarezza. Noi però non abbiamo mai mollato, convinti che con il lavoro sarebbero arrivati i frutti. Ora che li stiamo raccogliendo non dobbiamo accontentarci e continuare così”.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 79
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

“Potevano scegliere fra il disonore e la guerra …”

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso)
Historia magistra vitae. Non dovremmo mai dimenticarlo ed invece, senza lungimiranza, dagli errori o dagli avvenimenti passati, sembra si resti estrani e non si impari nulla!
 
29 - 30 settembre 1938, Monaco, Germania. L'oggetto della Conferenza, tenutasi circa l’anno precedente lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, verteva sulle rivendicazioni tedesche della regione dei Monti Sudeti, posta in territorio cecoslovacco, ma abitata prevalentemente da popolazione di etnia tedesca. L’“Accordo di Monaco” con il quale Francia e Regno Unito cedevano alle richieste della Germania di Hitler, fu siglato dai principali uomini politici dell’epoca, Daladier e Chamberlain.

Leggi tutto...