Contenuto Principale

FISE ARE accoglie con plauso l'approvazione del Ddl Concorrenza

Fise Are, Associazione Imprese Servizi di Recapito Postale e Parcel accoglie con plauso l'approvaz...

Disoccupazione in calo in Italia: il commento di ALDAI-Federmanager

ALDAI-Federmanager guarda con cauto ottimismo ai dati sull'occupazione, analogamente a quanto esplic...

Gli adolescenti temono l'intelligenza artificiale

A Teen Parade di Radioimmaginaria gli adolescenti hanno parlato del loro futuro lavorativo e di ro...

Previsioni di assunzioni in crescita in Italia

Cresce al 3% la previsione di assunzioni in Italia per il prossimo trimestre I datori di lavoro m...

Vendite a domicilio in aumento

Il presidente di Univendita Ciro Sinatra: «Risultati migliori rispetto al commercio tradizionale, ...

  • FISE ARE accoglie con plauso l'approvazione del Ddl Concorrenza

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:28
  • Disoccupazione in calo in Italia: il commento di ALDAI-Federmanager

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:33
  • Gli adolescenti temono l'intelligenza artificiale

    Domenica 10 Settembre 2017 20:48
  • Previsioni di assunzioni in crescita in Italia

    Giovedì 14 Settembre 2017 05:43
  • Vendite a domicilio in aumento

    Martedì 19 Settembre 2017 06:09

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Sport
Terza edizione del Monza Ronde by Vedovati Corse PDF Stampa E-mail
Martedì 11 Novembre 2014 08:06
141111 vedovati corseIl pilota svizzero Mirko Puricelli in coppia con il varesino Gabriele Falzone su Ford Fiesta WRC ha vinto la terza edizione del Monza Ronde by Vedovati Corse, disputato ieri all’Autodromo Nazionale Monza. Balzato al comando subito dopo la prima prova speciale, l’equipaggio della Vs Corse ha poi controllato l’intera gara, vincendo anche la terza prova speciale e resistendo nel finale al ritorno della coppia Stefano Mella/Fabrizia Bianchetti su Citroen C4, che ha concluso la gara a solo 1”4 dai vincitori, dopo un testa a testa emozionante che ha tenuto tutti con il fiato sospeso.
Leggi tutto...
 
Un calcio a questo calcio PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
Martedì 11 Novembre 2014 07:34
140915 bambino-calcio(Laura Giulia D’Orso) Volti nuovi ma nomi ormai vecchi che rimbalzano di piazza in piazza alla ricerca dell’approdo sicuro per qualche mese, forse qualche stagione sicuramente pochi anni. Cordate che si plasmano all’occorrenza modificandosi come plastilina di volta in volta. Operazioni immobiliari, finanziarie e politiche di controversi e chiacchierati presidenti e non solo, che sempre, tradendo la passione calcistica dei tifosi, si adoperano su tutto tranne che su ciò che realmente succede sul rettangolo di un campo di calcio.
Leggi tutto...
 
AAA offresi società di calcio blasonata, asternersi perditempo PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 
Lunedì 03 Novembre 2014 20:17
(Laura Giulia D’Orso)
M come Monza Calcio
Non una squadra come un’altra, ma una passione che sin da bambini si impara a tifare a prescindere dalle grandi dei campionati più blasonati.
«Si è costituita in Monza, dal primo settembre, una nuova società per l’incremento del gioco del calcio, sotto il nome di Monza F.B.C. La nuova società ha fissato la sua sede presso il caffè-pasticceria Roma, sulla piazza omonima» (Il Cittadino, 1 settembre 1912)
O come Ottanta
La dedica speciale che il portiere biancorosso Viotti ha dedicato in sala stampa alla nonna per il suo compleanno che serve a ricordarci che prima che giocatori in campo scendono ragazzi come tutti, con i loro affetti, i loro problemi, le loro gioie e le loro preoccupazioni.
N come Noleggio
Non ci si presenta con una Ferrari a noleggio ad acquistare una squadra con blasone e storia, a Monza soprattutto dove l’Autodromo è, insieme alla regina Teodolinda e alla Corona Ferrea, motivo di orgoglio.
Z come Zoning
Se ne parla da decenni e non riesce mai a vedere la luce. Passano le giunte ma i problemi rimangono e si accentuano ogni anno di più: “Cittadella dello sport” sì o “cittadella dello sport” no??!!. Non si può creare progetti barcollanti per appetire qualcuno ma occorre sviluppare un progetto di largo respiro che possa attrarre investitori seri invece che faccendieri interessati solamente “all’affare Brianteo”.
A come Asta Pubblica
Il Monza è una società per Azioni e solo gli azionisti o l’azionista in questo caso può decidere la vendita e cedere parte o l’intero pacchetto delle azioni. Il mandato non deve essere necessariamente esclusivo di uno studio legale e anche il Presidente può trattare con chi è interessato alla sua società. Molte foto sui social del Presidente parlano di contatti di lavoro a Dubai. Armstrong potrebbe anche decidere di vendere in quel paese estero parte delle azioni del Monza.

141103 M come Monza CalcioVoci insistenti però dopo la riunione straordinaria del C.d.A del Monza parlano di una esplicita richiesta del collegio sindacale di immissione di denaro fresco per evitare di portare i libri in tribunale. Di fatti la legge italiana impone agli amministratori di fare ciò, non in base all’ammontare del debito, ma se la società ha “eroso” il proprio capitale sociale senza che questo venga ricostituito.
Leggi tutto...
 
Esordio con sconfitta per HRC Monza PDF Stampa E-mail
Lunedì 27 Ottobre 2014 17:48
141027 foto hrc monza(Laura Giulia D’Orso) Inizia con una sconfitta di misura il big match fra HRC Monza e il Castiglione svoltosi domenica sera alle ore 21 presso il Palarovagnati di Biassono, valevole come esordio della prima giornata di campionato di A2.
Al termine di un'autentica battaglia combattuta fino all’ultimo minuto, i ragazzi di Colamaria cedono proprio sul finale tre punti rimasti in bilico per quasi tutto il secondo tempo.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 Succ. > Fine >>

Pagina 50 di 57
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

L'elogio della mela

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

 
-align: justify;">(Laura Giulia D’Orso). Aiuto, da oggi mi si è allargato il paniere! Lo ha deciso con fermezza l’Istat. Nel 2018 entreranno cinque nuovi prodotti: l'Avocado, il Mango, i Vini liquorosi, la Lavasciuga, il Robot aspirapolvere e ne usciranno la Telefonia pubblica, il Canone Rai (che rientra dalla finestra sotto forma di bolletta dell’elettricità) ed il Lettore Mp4. Mi è venuta l’ansia. Ho aperto il frigo ma tra gli alimenti da me acquistati ho avuto la certezza non ci fossero né il mango né l’avocado.
E adesso?! Sarà, ma qualcosa non mi torna. Resto basita da una tal richiesta di frutta tropicale stile hipster qui in Italia. Per meglio farci comprendere l’Istat, sul suo sito, scrive che “I prodotti di prima necessità del paniere ed il peso loro attribuito sono definiti sulla base della spesa effettiva delle famiglie, in modo da rappresentare la struttura dei consumi della popolazione”. La fonte principale è l'indagine che l’Istat svolge sui consumi coinvolgendo circa 28mila famiglie italiane (?). Sono però utilizzate anche altre fonti, interne (stime di contabilità nazionale, indagini su commercio estero e produzione industriale) ed esterne (dati ACNielsen, Banca d'Italia), per assicurare un'accurata copertura informativa.
Così perplessa svolgo la mia piccola indagine personale. Munita di penna e taccuino resto ad osservare per un’oretta buona, nel reparto di ortofrutta di un noto centro commerciale, il cestone degli avocado esposti. Di avventori neanche l’ombra! Attendo invano, vanno a ruba le arance, banane, pere, kiwi ma gli avocado non se li fila nessuno!. Il giorno dopo, al mercato del giovedì, alla mia richiesta di tre manghi e due avocado mi sento “cusa te s’è drè a dì?. Grazie tutto a posto, è per il paniere … Risposta un po’ alterata:“anca mò, ab’bjamo nà sporta!
Ci spiegano che l’Europa ha raddoppiato il consumo di avocado nel corso degli ultimi sei anni, raggiungendo ben 0,75 chilogrammi pro capite annui (Fonte: Rabobank su dati UN Comtrade) prima viene l’Olanda, ultima l’Italia con 0,25 chilogrammi. Poi, a ben cercare, scopro che il 2018 sarà l’anno dell’avocado, e che a Rimini, i principali attori della produzione e del commercio mondiale di avocado e mango si daranno appuntamento a Macfrut, un evento unico a livello internazionale. Si chiamerà “Tropical Fruit Congress”, primo summit in Europa dedicato a questa tipologia di frutti esotici, alla Fiera di Rimini il 10 e 11 maggio 2018. Leggo che si svolgerà una due giorni per esplorare le attuali tendenze del mercato, dei consumi e degli scambi, ampliando lo sguardo anche agli sviluppi scientifici, alle tecnologie e ai metodi di vendita di prodotti sempre più richiesti nei mercati globali primo fra tutti i Messico. Due i prodotti al centro del Congresso: Avocado e Mango.
E allora mi sorge un dubbio, senza nulla togliere al guacamole, alle maschere di bellezza e alle virtù salutiste ed alternative di una filosofia di vita “veg” perché non rivalutiamo la nostra vecchia e cara mela di casa nostra!
 
 
GIORNALE DI MONZA mezza 274x155 - Copia.jpg