Contenuto Principale

PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

In calendario otto spettacoli di altissima qualità con compagnie e attori di rilevanza nazionale e p...

MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

Dal 24 settembre 2020 i residenti monzesi possono richiedere presso 11 tabaccherie cittadine dei c...

Il Festival del Parco di Monza. Natura è Cultura

Ideato nel 2017 dall'Associazione Novaluna, il Festival del Parco di Monza è una manifestazione arti...

RISTORAZIONE SCOLASTICA: DAL 13 OTTOBRE AL VIA IL NUOVO MENÙ Partirà il prossimo martedì 13 ottobre

Partirà il prossimo martedì 13 ottobre il nuovo menù nelle mense scolastiche della città che prepara...

IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

 La situazione emergenziale determinata dall’epidemia di “coronavirus” ha messo a dura prova il Co...

  • PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Il Festival del Parco di Monza. Natura è Cultura

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • RISTORAZIONE SCOLASTICA: DAL 13 OTTOBRE AL VIA IL NUOVO MENÙ Partirà il prossimo martedì 13 ottobre

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12
  • IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

    Martedì 14 Aprile 2020 13:11

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Sport
Teamservicecar pronto per Montebello PDF Stampa E-mail
Giovedì 21 Gennaio 2021 18:12
Colamaria "Voglio vedere cattiveria agonistica fin dal primo minuto"
Il Teamservicecar si prepara con fiducia alla sfida con il Montebello di sabato sera (ore 20.45 diretta pagina Facebook Monza News e Fisrtv). I ragazzi di Tommaso Colamaria sono reduci da 4 punti nelle ultime due gare e sembrano aver trovato finalmente quella continuità spezzata negli ultimi mesi dagli episodi di Covid, che hanno colpito più atleti. 
Quella contro la formazione di Chiarello è una gara importante, che dovrà dimostrare anche la crescita caratteriale dei giovani monzesi, come evidenzia il mister biancorossoblu "Stiamo cominciando a metterci un po' di anima e cattiveria in più rispetto a qualche tempo fa ­­- afferma Colamaria - . Sicuramente siamo ancora distanti da quella che è la mia idea globale di battaglia per una squadra che deve lottare per salvarsi, ma sono consapevole che, giorno dopo giorno, ragazzi così giovani stiano facendo il massimo per raggiungere gli standard necessari" Un lavoro complicato, che però ha trovato nuove energie e una buona spinta grazie ai risultati ottenuti negli ultimi turni "Questi ultimi quattro punti ci hanno regalato fiducia, sicuramente più di quella che ti può dare un periodo in cui giocavamo bene e perdevamo sempre di un gol, lottando alla pari anche con avversari più organizzati".
Leggi tutto...
 
Una super Saugella Monza stende Firenze 3-0 e ingrana la “decima” PDF Stampa E-mail
Lunedì 18 Gennaio 2021 11:30
 

team saugella1Il Bisonte Firenze – Saugella Monza 0-3 (17-25, 17-25, 20-25)

Il Bisonte Firenze: Guerra, Kone 2, Nwakalor 12, Lazic 4, Alberti 8, Cambi 3, Venturi (L), Enweonwu 9, Panetoni. Non entrate: Hashimoto, Ogoms, Van Gestel (L), Acciarri, Lapini. All. Mencarelli.

Saugella Monza: Meijners 9, Danesi 11, Van Hecke 13, Orthmann 6, Heyrman 13, Orro 5, Parrocchiale (L), Davyskiba 1, Begic, Squarcini. Non entrate: Obossa, Negretti (L), Carraro. All. Gaspari.

Arbitri: Frapiccini Bruno, Braico Marco

NOTE

Durata set: 22′, 21′, 22′. Tot. 1h12′

Il Bisonte Firenze: battute vincenti 1, battute sbagliate 8, muri 4, errori 17, attacco 38%

Saugella Monza: battute vincenti 5, battute sbagliate 9, muri 9, errori 16, attacco 49%

Impianto: Mandela Forum di Firenze - Spettatori: gara a porte chiuse

MVP: Alessia Orro (Saugella Monza)

FIRENZE, 17 GENNAIO 2021 – Arriva a dieci il numero di vittorie consecutive in Serie A1 femminile 2020-2021 per la Saugella Monza di Marco Gapari, brava ad espugnare il Mandela Forum di Firenze 3-0 davanti alle padrone di casa de Il Bisonte Firenze. Nel recupero della terza giornata di ritorno della stagione regolare, le lombarde fanno vedere un’altra prova da “grande” dopo quelle fatte registrare contro Bergamo, Chieri e Cuneo, regolando in poco più di un’ora una ben organizzata e talentuosa formazione fiorentina. Le toscane infatti non si perdono mai d’animo, tentando delle generose risalite nella metà del secondo e terzo parziale, con i preziosismi di Nwakalor ed il buon ingresso di Enweonwu, al posto di una poco ispirata Guerra. La Saugella però è davvero bella. Vinto con carattere il primo gioco, le rosablù si confermano negli altri parziali rasentando a tratti la perfezione, con i velenosi turni in battuta di Meijners e Van Hecke a mettere in difficoltà la ricezione delle padrone di casa ed i muri, di Danesi ed Heyrman, a spegnere l’entusiasmo delle fiorentine. Oltre alla difesa, interpretata molto bene anche dall’ex Parrocchiale, la forza di Monza è nel contrattacco, chirurgico con Van Hecke, Heyrman e Orthmann a spingere forte ben servite da una lucida e precisa Orro, MVP della sfida. Ora per la Saugella c’è l’ostacolo Novara in Piemonte mercoledì 20 gennaio alle ore 17.30.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA

Alessia Orro (Saugella Monza): “Stavamo aspettando già da qualche partita di tornare a giocare questo tipo di pallavolo, fatta anche di serenità e divertimento. E’ stato molto difficile recuperare la migliore condizione dopo il lungo stop, motivo per cui sono davvero soddisfatta per me e le mie compagne di aver ripreso ad esprimere il nostro gioco. Oggi ha funzionato tutto: attacco, contrattacco, muro. Ci stiamo allenando bene e tanto, giocando ogni tre giorni praticamente, ed il fatto che abbiamo ritrovato ritmo lo si vede poi in campo. Se mi piace giocare con i centrali? Moltissimo. Poi avendo delle centrali forti è ancora più semplice. Sono contenta della vittoria di stasera e anche delle compagne che ho, con le quali condivido tutto con immenso piacere”.

 

LA CRONACA IN BREVE
Leggi tutto...
 
La Vero Volley Monza continua a vincere: Cisterna superata 3-1 PDF Stampa E-mail
Lunedì 18 Gennaio 2021 11:08
vero7La Vero Volley Monza continua a vincere: Cisterna superata 3-1 Beretta e compagni centrano il sesto successo consecutivo in campionato battendo una generosa e mai doma Top Volley Cisterna. Lanza: "Avanti così consapevoli delle nostre potenzialità".
Vero Volley Monza - Top Volley Cisterna 3-1 (25-22, 23-25, 25-23, 25-22) Vero Volley Monza: Lanza 12, Holt 5, Davyskiba 19, Dzavoronok 19, Beretta 7, Orduna; Federici (L). Galassi. Ne. Magliano, Brunetti, Rossi, Ramirez Pita, Giani. All. Eccheli
Top Volley Cisterna: Sottile 1, Cavuto 15, Szwarc 12, Sabbi 19, Randazzo 9, Krick 12; Cavaccini (L). Tillie, Rossi, Onwuelo, Rondoni. All. Kovac
Arbitri: Giardini Massimiliano, Florian Massimo
Durata: 29', 32', 30', 32'. Tot: 2h03' NOTE Vero Volley Monza: battute vincenti 7, battute sbagliate 17, muri 8, errori 24, attacco 48% Top Volley Cisterna: battute vincenti 7, battute sbagliate 24, muri 14, errori 36, attacco 48%
Impianto: Arena di Monza MVP: Vlad Davyskiba (Vero Volley Monza) Spettatori: gara a porte chiuse
MONZA - Il 2021 pallavolistico della Vero Volley Monza di Massimo Eccheli si apre con un successo importantissimo. Nella sesta giornata di ritorno della SuperLega Credem Banca, infatti, i monzesi regolano la Top Volley Cisterna 3-1 sul mondoflex di casa con una prestazione di grande intensità, impreziosita dalle fiammate del duo Dzavoronok-Davyskiba (il secondo MVP con 19 punti, 2 ace e 3 muri) e possibile grazie ad una maggiore lucidità nei momenti chiave del match. La domenica della squadra lombarda, apertasi con la dolorosa scomparsa della Signora Giovanna Moglia, mamma del Presidente del Consorzio Vero Volley Alessandra Marzari, ricordata con un minuto di silenzio nel pre-match, si chiude quindi con una dolce vittoria, la sesta consecutiva in campionato dei rossoblù. Monza bella e coesa, brava a resistere agli attacchi della squadra pontina trainata dagli ispirati Sabbi e Cavuto e le buone finalizzazioni centrali di Szwarc e Krick.Vinto il primo e perso il secondo parziale, i brianzoli sono bravi a spingere sull'acceleratore nei finali di terzo e quarto e piazzare la nona vittoria stagionale, la quinta casalinga, in una regular season che li vedrà ora impegnati contro Ravenna, sempre all'Arena di Monza, giovedì 7 gennaio, alle ore 19.00, nel recupero della nona giornata di andata.
LE DICHIARAZIONI POST PARTITA Filippo Lanza (Vero Volley Monza): "Sicuramente portare avanti la serie di vittorie è quello che dà morale per affrontare col piglio giusto sia gli allenamenti che le prossime gare. Iniziare con il piede giusto l'anno era la cosa migliore che potevamo aspettarci. E' stata una giornata impegnativa perchè dall'altra parte c'era una squadra che ci ha tenuto testa ma che siamo riusciti a battere grazie ad una maggiore lucidità nei momenti chiave. Non dobbiamo però accontentarci del risultato di oggi, perché nel gioco possiamo fare chiaramente di più e ci proveremo già dalla gara contro Ravenna".
LA CRONACA IN BREVE PRIMO SET Eccheli sceglie Orduna in diagonale con Davyskiba, Dzavoronok e Lanza bande, Holt e Beretta centrali, Federici libero. Kovac risponde con Sottile-Sabbi, Randazzo e Cavuto schiacciatori, Krick e Szwarc al centro, Cavaccini libero. Subito break Vero Volley Monza con Davyskiba e Beretta solidi a muro e l'errore di Cavuto a costringere Kovac al time-out sul 4-0 per i lombardi. Alla ripresa del gioco prosegue il filotto lombardo con Davyskiba, agevolato dall'ottimo turno dai nove metri di Holt, 5-0. Cisterna reagisce con un filotto di quattro punti forte dell'ottimo turno in battuta di Cavuto (anche un ace per lui) ed Eccheli ferma il gioco sul 5-4 per i suoi. Punto a punto fino al 6-6, poi due ace di Dzavoronok ed il pallonetto di Lanza a valere il nuovo allungo Vero Volley, 10-6. Monza tenta la fuga con l'ace di Beretta, Cisterna insegue con Sabbi, Krick (ace) ed il muro di Cavuto su Lanza, 13-12. I monzesi tornano ad incidere con Dzavoronok (muro su Sabbi), Davyskiba e un ottimo Lanza in battuta, 16-12, ma nuovamente laziali bravi a risalire fino al pari (16-16) con i muri di Krick e qualche sbavatura dei padroni di casa ed Eccheli chiama a raccolta i suoi. Nuovo più due Monza con Dzavoronok e Davyskiba (18-16) e questa volta è Kovac a chiamare la pausa. Szwarc risponde a Davyskiba, poi errore di Cavuto ma ancora Szwarc ok per la Top Volley (20-18 Monza). Finale tutto di Monza, brava a mantenersi avanti chiudendo il parziale 25-22.
SECONDO SET Stessi dodici in campo e punto a punto fino al 4-4. Lampo di Lanza, attacco out di Randazzo e break Vero Volley, 6-4. Cavuto a segno per il pari Top Volley Cisterna (7-7), brava a sprintare sul più due ancora con l'ace del suo schiacciatore (9-7) ed Eccheli chiama time-out. Alla ripresa del gioco ancora Cisterna più lucida ed efficace al servizio (11-8), ma padroni di casa bravi a tornare sotto con Dzavoronok e Davyskiba (ace), 12-11. Con il turno in battuta di Krick gli ospiti volano sul 16-12, costringendo Eccheli alla pausa. Al ritorno in campo pontini galvanizzati dal vantaggio costruito e bravi ad incrementare 18-14, ma nuovamente Vero Volley molto generosa nel riaffacciarsi nel set con due fiammate di Dzavoronok intervallate dall'errore di Randazzo (19-18). Dzavoronok tiene incollata Monza, Sabbi sbaglia in attacco ed è parità (21-21). Punto a punto fino al 23-23, poi break Cisterna con Sabbi a chiudere il gioco 25-23.
Leggi tutto...
 
CANTÙ CI CREDE E LOTTA ALLA PARI CON LA VIRTUS, MA I 2 PUNTI VANNO A BOLOGNA PDF Stampa E-mail
Lunedì 18 Gennaio 2021 10:44

GOR 4817Desio (Monza e Brianza), 17 gennaio 2021

(Gaines-24). Un’Acqua S.Bernardo tenace e bella da vedere, riesce, contro ogni pronostico, a tenere testa alla fortissima Virtus Bologna, ancora imbattuta in LBA lontano da casa. Alla prima di ritorno, Cantù difende il PalaDesio con energia e orgoglio, disputando una partita di spessore su entrambi i lati del campo. I bolognesi, infatti, devono sudare non poco per battere Bigby-Williams e compagni; esaltante la performance del centro britannico, che chiude in doppia doppia con 21 punti e 11 rimbalzi (7 offensivi), cui si aggiungono 6 falli subiti e una stoppata, con 7/11 al tiro. A Cantù, per tentare il colpaccio, non bastano neppure i 24 punti dell’ex Gaines. Per i virtussini decisivi Gamble, con 25 punti, e il duo serbo Teodosic-Markovic, rispettivamente con 12 e 9 assist.

LA CRONACA

A far spazio al rientrante Thomas - reintegrato dopo tre partite - è Leunen, non al meglio fisicamente a causa di un problema alla schiena, quindi in tribuna per il tetto massimo dei giocatori stranieri a referto. Con lui, alla seconda consecutiva da titolare, Bigby-Williams; Smith, Gaines e Pecchia, invece, completano lo starting five canturino. Gli ospiti rispondono con l’ex capitano canturino Abass in quintetto, da guardia; con Markovic, Weems, Ricci e Gamble a comporre lo schieramento iniziale della Segafredo.

Avvio straripante di Bigby-Williams, a segno con i primi punti biancoblù e, nell’azione dopo, protagonista di una poderosa stoppata, su Weems lanciato a canestro. Ottimo anche l’avvio di Thomas, caparbio sin dai primi minuti di gara: un suo “canestrone” dà il vantaggio alla S.Bernardo, avanti 13 a 12 al 4’. Immediata la risposta bianconera, con la star Teodosic a segno da tre punti appena entrato dalla panchina. Smith però, dall’angolo, porta nuovamente il vantaggio a Cantù, partita splendidamente. L’avvio canturino è sorprendente in tutti i suoi interpreti, anche Kennedy, infatti, si fa sentire in difesa con una gran stoppata su Hunter. Tuttavia, è lo stesso Hunter, con il contributo di Belinelli, a guidare i suoi: 17-24 al 10’.

La partenza di Cantù è ottima anche in avvio di secondo periodo, con un mini-parziale di 5 a 0 che costringe coach Djordjevic a chiamare time out. 22-24 al 13’; tripla di Procida in faccia a Belinelli. Alla ripresa del gioco, Teodosic tenta di dare una bella sterzata alla partita ma la S.Bernardo trova cinque punti consecutivi in un amen grazie a una tripla di Thomas e a una “magata” di Pecchia che, nell’area della Virtus, ruba palla e segna un canestro pesante con grande astuzia. 27 pari a ridosso della metà del secondo periodo. Un acceso scambio di colpi di arma da fuoco premia Cantù: Smith e Gaines rispondono a Belinelli, riportando la parità in campo e obbligando Djordjevic a spendere un altro time out. 33 pari a meno di tre minuti dall’intervallo lungo. Nel finale Gamble e Weems tentano l’allungo ma una “triplona” di Gaines, dopo una gran difesa di Markovic, annulla il tentativo della Segafredo. Grande equilibrio al termine del primo tempo: 38-39 al 20’; un solo giocatore in doppia cifra al rientro negli spogliatoi, Smith, a referto con 11 punti e 3 assist.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 91
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

I Lombardi

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D'Orso)

In Lombardia fin da piccolo impari che:

“Non ce la faccio – non si può dire.

“Non ci riesco – non esiste.

“Sono stanco” … non è mai abbastanza!

Ecco come sono i Lombardi nel bene o nel male a seconda di come

li vuoi guardare!

Testa bassa e lavorare.

I Lombardi, quelli veri, chiamati per scherzo Polentoni, sì, perché era la

polenta che si mangiava in tempi di difficoltà. Ma offendersi, mai.

Sì, perché la polenta è ruvida e dura fuori, con quella crosticina che si forma

quando si raffredda ma dentro dolce ed avvolgente.

I Lombardi sono così: dentro sono buoni, con il cuore tenero, fieri delle cose

rassicuranti: acqua sale e farina gialla.

I Lombardi ci sono.                                                                                                                                                                                

Sempre.

Silenziosi ma presenti, su loro puoi contare, sempre.

Molti non li sopportano, lo si percepisce, ma se te ne innamori … beh allora

sei spacciato perché sarà per sempre.

Piange la Lombardia, in silenzio e con orgoglio.

Lo fa senza rumore per non disturbare, con toni semplici e concreti.

Tenendo gli occhi bassi e la testa piena di mille pensieri, cercando soluzioni.

Passano le ambulanze con le sirene accese e i lombardi sentono e continuano.

Se la Lombardia si potesse abbracciare lo farei adesso, forte.

Non mollare, non lo hai mai fatto.

Ricordi? Non si può dire “non ce la faccio”

“non riesco” qui non esiste”

“sono stanca! non è mai abbastanza, ancora un po’”!

Una regione non si misura dalla sua lunghezza e larghezza ma dall’ampiezza

delle sue visioni e se decidi di sceglierla come “casa” devi sapere che

devi essere all’altezza dei suoi sogni!

 

“Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso). “Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”. Cit. Goebbles  -  il ruolo delle fake news

La minoranza di coloro che leggeranno la frase la attribuirà ad un certo Joseph Goebbles. Altri la cercheranno su internet. Inoltre, navigando online, risulteranno richiami di articoli tipo quello, apparso nel 2016 sul Fatto Quotidiano: Gaffe di Farinetti: “Come diceva Goethe, a forza di ripetere una roba questa diventa vera. Ma la frase era di Goebbels!”

Leggi tutto...