Contenuto Principale

Lamento

(Paolo Mariani) Il Comitato Olimpico Internazionale di Losanna sta valutando attentamente di istitui...

“I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli tutto ogni volta.”

(Laura Giulia D'Orso). Il 7 Aprile 2004 viene ritrovato l’aereo di Antoine de Saint-Exupéry abbatt...

Storia di quelle tre note che da 155 anni onorano i Caduti di tutte le Guerre

(laura Giulia D'Orso). https://youtu.be/EV_Q03zvtkM La Liberazione .... il governo italiano aveva ...

L’omaggio di Monza al grande Rossini

Il 2018 è stato dichiarato “Anno Rossiniano” nel 150esimo anniversario della morte del gra...

Elezione del Parlamento Europeo fissata per il 26 maggio 2019

In occasione della prossima Elezione del Parlamento Europeo fissata per il 26 maggio 2019, anche i...

  • Lamento

    Giovedì 10 Gennaio 2013 21:01
  • “I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli tutto ogni volta.”

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:28
  • Storia di quelle tre note che da 155 anni onorano i Caduti di tutte le Guerre

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:33
  • L’omaggio di Monza al grande Rossini

    Giovedì 14 Settembre 2017 05:43
  • Elezione del Parlamento Europeo fissata per il 26 maggio 2019

    Martedì 19 Settembre 2017 06:09

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Sport
MONZA-VITERBESE 2-1: COPPA ITALIA, FINALE di ANDATA PDF Stampa E-mail
Giovedì 25 Aprile 2019 20:14
Si conclude 2-1 in favore del Monza l'andata della finale di Coppa Italia di serie C. Al Brianteo, la squadra di Brocchi ha avuto la meglio sulla Viterbese, che pure era passata in vantaggio al 14' grazie alla rete di Vandeputte. Immediata la reazione della formazione di casa, che ha pareggiato al 31' con Brighenti ed ha segnato la rete della vittoria al 12' della ripresa grazie ad un rigore trasformato dal capitano D'Errico. Il match di ritorno sar' in programma a Viterbo il prossimo 8 maggio (17.45 diretta Raisport) e chi vincera' succedera' nell'albo d'oro della Coppa Italia, all'Alessandria. Per arrivare all'atto finale, il Monza ha superato nell'ordine Novara, Pro Vercelli, Imolese e Vicenza mentre la Viterbese ha eliminato Ternana, Teramo, Pisa e Trapani. Si tratta solo del primo round, perche' l'8 maggio a Viterbo si giochera' il match di ritorno (alle 17.45, diretta su Raisport). "Oltre le emozioni regalate sul campo dai protagonisti, c'e' da registrare anche il momento finale quando c'e' stato il saluto di tutti i giocatori al centro del campo, immagine che rappresenta i valori del calcio tanto caro alla Lega Pro - sottolinea la Lega in una nota -. La partita d'andata poi non ha tradito le attese con tre gol e altre occasioni: in vantaggio gli ospiti con Vandeputte, poi il Monza pareggia con Brighenti e infine segna su rigore con D'Errico. Il Monza e' la squadra che ha vinto piu' volte la Coppa Italia (4), per la Viterbese e' la seconda finale in due anni
 
Monza - Viterbese: il cammino verso la Coppa e la serie B PDF Stampa E-mail
Martedì 23 Aprile 2019 11:00

brocchiI gialloblù hanno già raggiunto la città lombarda, dove domani sfideranno i biancorossi per la finale d'andata - La gara in diretta televisiva su Raisport

E' prevista pioggia per domani pomeriggio per la finale di andata di Coppa Italia serie C tra Monza e Viterbese. Secondo le previsioni meteo, il picco del temporale si registrerà proprio verso le 18 di mercoledì pomeriggio

Dopo aver liquidato la Ternana, il Teramo, Pisa e il Trapani l’ultimo ostacolo per la Viterbese si chiama Monza, l’altra finalista di coppa Italia di serie C che i gialloblù affronteranno domani al Brianteo e l’8 maggio al Rocchi. In Lombardia Antonio Calabro è arrivata con una squadra che ha fatto il pieno di energie mentali dopo il giorno di riposo concesso per Pasqua e ha risparmiato una buona dose di energia fisica durante l’ultima giornata di campionato

Il Monza di sabato sera contro l’Albinoleffe è lontano dal Monza brioso e sicuro che ha fatto una signora partita a Pordenone o nel secondo tempo contro l'Imoles. Squadra senza carattere nè gioco, con un'organizzazione difensiva approssimativa, con un centrocampo poco robusto e poco creativo, con un attacco sterile e mai pericoloso.

Se il Monza vuole vincere la Coppa Italia e vuole andare in serie B, deve dimostrarlo sul campo con prestazione all'altezza dei nomi di tutti questi ragazzi arrivati a gennaio. Occorre tirare fuori carattere, orgoglio e senso di appartenenza alla maglia. Per questo ritorno all'attacco di questo pezzo: occhio a perdere la passione dei propri tifosi...

 
Agibilità Brianteo ampliata a 7499 posti PDF Stampa E-mail
Giovedì 11 Aprile 2019 20:06
berlusconi negli spogliatoi1Il Monza 1912 comunica che, a seguito della riunione tenutasi in data odierna con la Commissione Provinciale di Vigilanza, è stata ottenuta l'agibilità per l'aumento della capienza dello Stadio Brianteo a 7499 posti. Un'operazione che rientra nel percorso di ammodernamento dell'impianto che nei prossimi mesi darà alla luce altre importanti novità. Considerando il sold out e le molte persone rimaste fuori dallo stadio in occasione della semifinale di Coppa Italia contro il Vicenza, con questa modifica il Monza è sempre più vicino ai propri tifosi, specialmente in vista della finale di Coppa Italia e dei play off. La nuova capienza sarà già a regime dalla prossima partita casalinga di Domenica 14 Aprile contro il Rimini. Inoltre, Il Monza 1912 terrà una conferenza di presentazione del nuovo sponsor tecnico della prossima stagione sportiva, con il quale sveleremo insieme la maglia 2019/2020. L'evento si terrà presso la sala stampa dell' Autodromo "Monza Eni Circuit", in Via Vedano 5 a Monza, lunedì 15 aprile alle ore 16,00. Questo il programma dell'evento: ore 15.45: accreditamento ore 16.00: inizio conferenza ore 16.45: buffet
 
l'evento del 12 aprile è stato spostato allo Stadio Brianteo PDF Stampa E-mail
Martedì 09 Aprile 2019 12:25
Monza 1912 presentazione 2018Il Monza Calcio, grazie al rapporto privilegiato con il Main Partner KIA (sponsor della UEFA), è stata designata per accogliere l'unica tappa italiana di avvicinamento alla finale della UEFA Europa League di Baku 2019. L' evento UEFA Trophy Tour, dove verrà esposto il trofeo della Europa League, si terrà il giorno 12 aprile a partire dalle ore 14.30 presso lo Stadio Brianteo di Monza. A fare gli onori di casa l'A.D. biancorosso Adriano Galliani e parteciperà il testimonial UEFA d'eccezione Filippo Inzaghi, che coinvolgerà i nostri ragazzi del settore giovanile, sarà esposto il trofeo dell'Europa League. Questo il programma: ore 14.30: accreditamento stampa ed ospiti - apertura piccolo buffet ore 15.00: conferenza stampa con il testimonial ore 15.30: attività sul campo con il testimonial - coinvolgimento del settore giovanile del Monza ore 18.00 conclusione delle attività
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 70
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Parigi val bene una Messa

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Siamo alla fine del ‘500, la Francia è dilaniata dalla guerra civile. Combattevano tra loro Enrico di Navarra, Enrico III ed Enrico di Guisa da qui il soprannome della “guerra dei tre re”. Il dilaniare del conflitto provocò un enorme spargimento di sangue e, alla fine, a uscirne vincitore fu Enrico di Navarra, il quale divenne il primo re appartenente al ramo dei Borboni a conquistare la monarchia di Francia.
La tradizione richiedeva che colui che si apprestasse a salire sul trono fosse cattolico. Per Enrico di Navarra ciò avrebbe potuto costituire un problema, dal momento che egli era ugonotto e, quindi, di religione protestante. Da qui il detto “Parigi val bene una messa”: insomma, pur di diventare re valeva la pena di convertirsi alla religione cattolica. E così Enrico di Navarra diventò Enrico IV di Francia.
15 aprile 2019. Nella notte un incendio devasta Notre Dame de Paris. Macron disdice ogni impegno e segue con ansia l’evolversi del dramma. Le fiamme sono il tramonto forse definitivo dell'emblema di una città e di una nazione. A me piange il cuore come cattolica eppure vedo ipocrisia nel disperarsi francese. Non la Russia post comunista né i Paesi dell’allora blocco sovietico, bensì la Francia è la patria dell’ateismo oggi in Europa: una recente indagine, pubblicata sull’ultimo numero dell’autorevole bimestrale «Le Monde des religions», consegna ai nostri “cugini” la palma di Paese con il maggior numero di atei tra i propri abitanti. Infatti, il 14% dei francesi si dichiara “ateo convinto”, percentuale che sale al 25,4% quando si parla di persone “senza religione”.

Leggi tutto...