Contenuto Principale

via Buonarroti scatta operazione di sostituzione delle fognature

E’ in fase di decollo il rifacimento delle fognature di via Buonarroti, deteriorate dalle infiltra...

Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

(Paolo Mariani) - Pur senza negare la correttezza dei numeri comunicati dai mezzi di informazione ...

CENTRI ESTIVI COMUNALI ESTATE 2020 _ ORGANIZZAZIONE

  Il Settore Istruzione organizza i Centri ricreativi estivi, con l’obiettivo di offrire a bambini ...

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

Rimandata la conferenza per 1500 studiosi Bologna, 7 aprile 2020 - A causa dell'emergenza sanitar...

IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

 La situazione emergenziale determinata dall’epidemia di “coronavirus” ha messo a dura prova il Co...

  • via Buonarroti scatta operazione di sostituzione delle fognature

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • CENTRI ESTIVI COMUNALI ESTATE 2020 _ ORGANIZZAZIONE

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12
  • IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

    Martedì 14 Aprile 2020 13:11

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Nuove rotatorie a Seregno PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Giovedì 30 Luglio 2020 20:07
Un'altra operazione di riqualificazione urbana per l'azienda di luce e gas. A settembre quattro rotatorie del Comune brianzolo si trasformeranno in piccoli polmoni verdi grazie a Gelsia.
Sono previsti a settembre i lavori di riqualificazione urbana delle rotatorie Montello/Arno, Montello/Montorfano, Porada/Ancona e Monti/Messina a Seregno. Ad occuparsi del progetto è Gelsia, che ha aderito al bando pubblicato dall'Amministrazione comunale a fine 2019 per la sponsorizzazione e la manutenzione di rotatorie per il prossimo triennio.
 
L'azienda di Seregno non è nuova a questo tipo di azioni volte a migliorare il decoro urbano e la sostenibilità locale. A fine novembre dello scorso anno, Gelsia ha promosso, con successo e grande partecipazione da parte dei cittadini, un progetto di forestazione urbana a Carate Brianza, mentre pochi giorni fa si sono conclusi i lavori per la valorizzazione della passerella ciclopedonale di via allo Stadio a Seregno.
 
Questa nuova iniziativa ha il duplice obiettivo di migliorare le aree verdi e di restituire ai cittadini non delle semplici rotonde, ma delle piccole opere d'arte all'aria aperta. Le rotatorie sono parte integrante del contesto cittadino, fungono da intersezione fra più strade e vengono normalmente associate al cemento e al grigio dello smog senza mai essere viste come uno spazio potenzialmente bello, trasformabile, utile. Invece anche i rondò possono essere ridisegnati e rinaturalizzati, come in questo caso.
 
Il progetto di Gelsia parte dalla formazione di un nuovo manto erboso come base necessaria per la piantumazione di arbusti resistenti di piccole/medie dimensioni e caratterizzati da una fioritura piena e prolungata che andrà ad abbellire i rondò. Rosa cubana, Abelia Sherwood, Hypericum moserianum e Spirea japonica Goldflame porteranno i toni del giallo e del rosa tra le strade della città.
Al centro di ogni rotatoria, circondata dagli arbusti, sarà posizionata una scultura in acciaio patinato Corten, capace di resistere alla corrosione degli agenti atmosferici, raffigurante un albero di gelso stilizzato alto circa due metri messo in risalto da un sistema di illuminazione a LED. Oltre alle rotatorie, Gelsia si occuperà anche della piantumazione e della manutenzione delle fioriere in Corso del Popolo e in Piazza Risorgimento, in pieno centro cittadino.
 
"Abbiamo partecipato al bando – dichiara Cristian Missaglia, Presidente di Gelsia – per essere ancora una volta parte attiva nel cambiamento e nell'evoluzione del territorio su cui operiamo. Questo è un progetto di riqualificazione che al tempo stesso vuole essere anche un omaggio alla nostra comunità, che merita un tessuto urbano sempre più verde e più bello. Ringrazio il Sindaco che ci ha dato la possibilità di fare la nostra parte in questa opera di valorizzazione che nasce dalla sinergia tra amministrazione comunale e imprese".
Dichiara l'Assessore ai lavori pubblici del Comune di Seregno Giuseppe Borgonovo: "Con questo intervento Gelsia conferma la propria vocazione di azienda del territorio che lavora per il territorio, e di questo li ringraziamo. A nostra volta, confermiamo l'impegno dell'Amministrazione Comunale a lavorare perché Gelsia diventi un'azienda sempre più importante e solida, un'azienda che quindi possa operare sempre di più e sempre meglio per la nostra città e per la Brianza".
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

SCUOLA: FINALMENTE E’ TUTTO CHIARO … LE RIME BUCCALI in primis

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso) Vi assicuro che all’inizio ho avuto un attimo di smarrimento!

scuolaOvvero … prima avevo provato quasi un senso di sollievo all’annuncio sulla pagina ufficiale del MIUR delle linee guida per la riapertura delle scuole a settembre. Dopo quattro mesi di scuole chiuse, maree di bambini e genitori appresso (soprattutto per le scuole di primo ordine), ragazzi alienati dalla didattica a distanza, con metà dei programmi azzerati e con lacune difficilmente colmabili, con professori frustrati e sfiniti avevamo almeno una certezza: la data di riapertura, 14 settembre.

Ma … perché esiste in questo paese sempre un “ma” aggiunto ad un “modo indicativo di un tempo coniugato al futuro” ci dicono che il destino del ritorno sui banchi degli studenti sarà legato alle variabili leggi sul distanziamento sociale messe in atto dal Comitato Tecnico Scientifico basandosi sul “cruscotto” e soprattutto sulle "rime buccali".

Forse un riferimento d’annunziano, un accenno alla poesia bucolica del greco Teocrito, o un tipo di rima virginiana ripresa da Dante?

Escluso Shakespeare e la poesia successiva provenzale che usava una struttura metrica di 14 endecasillabi e non mi pareva perciò una unità di misura di distanziamento sono dovuta ricorrere alla mia “task force medica” privata e gratuita, mio fratello, mio padre e mio zio … medici!

 

Leggi tutto...