Contenuto Principale

Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

(Laura Giulia D'Orso) Per favore basta dirci bugie. Un intero popolo chiede che le Istituzioni non...

Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

(Paolo Mariani) - Pur senza negare la correttezza dei numeri comunicati dai mezzi di informazione ...

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

Rimandata la conferenza per 1500 studiosi Bologna, 7 aprile 2020 - A causa dell'emergenza sanitar...

  • Coronavirus, gruppo FS Italiane: misure e iniziative

    Domenica 23 Febbraio 2020 20:55
  • Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LA CASA DI MARIO E AUGUSTA – CONVOI ONLUS PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Mercoledì 18 Dicembre 2019 10:19
Lo scorso anno, la signora Amelia, il fratello Mauro e suo figlio, Mattia Fiorilli hanno conosciuto la comunità, gli alloggi per l’autonomia mamma-bambino ed il doposcuola di conVoi onlus di “ Villa Tina”, a Cesano Maderno. Durante l’incontro, i signori Fiorilli hanno raccontato un loro desiderio: rendere la bella villa di Seveso, dove erano cresciuti, figli del Dottor Fiorilli, il medico del paese, nuovamente un luogo di attenzione per le persone, trasformarla in un bene comune. Il confronto delle successive settimane con la famiglia Fiorilli ha generato quello che è diventato il progetto “La casa di Mario e Augusta per mamme con bambino”.
Come tutte le iniziative generative, il progetto nasce da un desiderio, dal gesto di generosità dei signori Fiorilli, che nel 2019 hanno donato la casa ereditata dai genitori (e nonni) Mario e Augusta a conVoi onlus. Il confronto con il Comune di Seveso, in particolare l’Ufficio Tecnico e l’Assessorato ai Servizi Sociali, ha permesso di verificare che nella villa, localizzata in viale Vittorio Veneto 12, ci fossero tutte le condizioni per sviluppare un luogo di accoglienza residenziale per mamme con bambino. Concretamente, la scelta condivisa è stata di realizzare una comunità per 10 persone, un appartamento bilocale (alloggio per l’autonomia) e spazi di incontro per genitori, giovani, persone del territorio.
Grazie al contributo di Fondazione Cariplo e Fondazione della Comunità di Monza e Brianza, di Fondazione Vismara, di Fondazione Banca del Monte di Lombardia ed di un’altra fondazione privata milanese, villa Fiorilli sarà adeguata negli aspetti edilizi ed impiantistici per diventare “La casa di Mario e Augusta” entro l’estate del 2020. Dopo aver verificato con le fondazioni sostenitrici le condizioni di sviluppo e fattibilità economica e finanziaria e condiviso gli obiettivi e le fasi progettuali con gli assessori Ingrid Pontiggia e Alessia Borroni del Comune di Seveso, i lavori di adeguamento della villa sono iniziati il 13 novembre 2019. Ivan Vitali – direttore conVoi onlus
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Paolo Mariani) Fermo restando il massimo rispetto per tutti coloro che si sono prodigati e ancora si stanno impegnando in questa situazione di emergenza i paragoni tra l’allestimento dei padiglioni fieristici di Bergamo e Milano con la costruzione dell’ospedale Huoshenshan sono impropri. In ciascuno dei due casi il lavoro è encomiabile. Entrambi sono stati realizzati in una situazione di emergenza, ma ciascuna delle due soluzioni parte da un modo diverso di affrontare e gestire il problema.