Contenuto Principale

Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

(Laura Giulia D'Orso) Per favore basta dirci bugie. Un intero popolo chiede che le Istituzioni non...

Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

(Paolo Mariani) - Pur senza negare la correttezza dei numeri comunicati dai mezzi di informazione ...

Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

(Paolo Mariani) Fermo restando il massimo rispetto per tutti coloro che si sono prodigati e ancora s...

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

Rimandata la conferenza per 1500 studiosi Bologna, 7 aprile 2020 - A causa dell'emergenza sanitar...

  • Coronavirus, gruppo FS Italiane: misure e iniziative

    Domenica 23 Febbraio 2020 20:55
  • Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Tratto via Manzoni: asfalto e marciapiedi nuovi PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Mercoledì 05 Giugno 2019 07:39
lavori via manzoniUn lavoro atteso da decenni, in una delle vie più trafficate della città. Dopo aver riasfaltato il primo tratto - da largo Mazzini all’incrocio di via Cavallotti nell’estate del 2018 da dove è passato Il Giro d’Italia di Ciclismo ora è la volta di arrivare fino all’incrocio con via Zucchi.
I lavori, per un investimento complessivo di 350.000 euro, partiranno lunedì 17 giugno, per concludersi l’ultima settimana di agosto: durante queste settimane il tratto stradale sarà completamente riasfaltato, con il rifacimento del sottofondo e la stesura del tappetino. Previsto il rifacimento anche di entrambi i marciapiedi in porfido. Per completare i lavori entro il mese di agosto si rende necessario chiudere interamente il tratto stradale.
Le ripercussioni sul traffico cittadino saranno significative, pertanto è fondamentale la collaborazione di ciascuno nella scelta dei percorsi alternativi. I tecnici del Comune installeranno l’apposita segnaletica già dalla prossima settimana, mentre mappe e percorsi alternativi saranno consultabili online sul sito del Comune di Monza Le novità più significative riguarderanno l’istituzione del senso unico di via San Gottardo da via Villoresi/Torneamento a via Cavallotti, in direzione di quest'ultima e l’inversione del senso unico lungo via Parravicini, da via Cavallotti a via Prina.
Mentre la circolazione in via Manzoni tra via Cavallotti e via Missori sarà interdetta, resterà possibile percorrere l’ultimo tratto tra via Missori e via Zucchi, che resterà chiuso solo le notti necessarie per la posa del tappetino d'usura in carreggiata. Sarà consentito l’accesso ai passi carrai per i residenti.
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

“Potevano scegliere fra il disonore e la guerra …”

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso)
Historia magistra vitae. Non dovremmo mai dimenticarlo ed invece, senza lungimiranza, dagli errori o dagli avvenimenti passati, sembra si resti estrani e non si impari nulla!
 
29 - 30 settembre 1938, Monaco, Germania. L'oggetto della Conferenza, tenutasi circa l’anno precedente lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, verteva sulle rivendicazioni tedesche della regione dei Monti Sudeti, posta in territorio cecoslovacco, ma abitata prevalentemente da popolazione di etnia tedesca. L’“Accordo di Monaco” con il quale Francia e Regno Unito cedevano alle richieste della Germania di Hitler, fu siglato dai principali uomini politici dell’epoca, Daladier e Chamberlain.

Leggi tutto...