Contenuto Principale

Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

(Laura Giulia D'Orso) Per favore basta dirci bugie. Un intero popolo chiede che le Istituzioni non...

Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

(Paolo Mariani) - Pur senza negare la correttezza dei numeri comunicati dai mezzi di informazione ...

Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

(Paolo Mariani) Fermo restando il massimo rispetto per tutti coloro che si sono prodigati e ancora s...

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

Rimandata la conferenza per 1500 studiosi Bologna, 7 aprile 2020 - A causa dell'emergenza sanitar...

  • Coronavirus, gruppo FS Italiane: misure e iniziative

    Domenica 23 Febbraio 2020 20:55
  • Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Sorridi PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Lunedì 01 Aprile 2019 17:36

"Ho ucciso Stefano leoperchè era troppo felice".

Non sopportava la sua felicità, era troppo felice, voleva “solamente” ammazzare un ragazzo simile a lui il cui torto era sorridere alla vita, togliergli tutte le promesse di un futuro, portarlo via ai suoi parenti e ai suoi amici. Sorrideva. Parole raccontate ai carabinieri da Said Machaouat, il 27 anni marocchino, che ha confessato di avere ucciso Stefano Leo, il 33enne accoltellato alla gola il 23 febbraio ai Murazzi. Tutto qui: camminava sorridendo ascoltando musica con gli auricolari nelle orecchie, come tanti giovani! 

Smile tho' your heart is aching

Smile even tho' it's breaking

When there are clouds in the sky

You'll get by

If you smile

Thro' your fear and sorrow

Smile and maybe tomorrow

You'll see the sun come shin-ing thro' for you …..

 

 
 

Sorridi, anche se il tuo cuore è dolorante

sorridi, anche se si sta spezzando

 quando ci sono nuvole nel cielo

 andrai avanti

se sorridi

attraverso le tue paure e il dolore

sorridi e forse domani

vedrai il sole che verrà a splendere

per te

Illumina di gioia il tuo volto

nascondi ogni traccia di tristezza

sebbene tu sia quasi

sul punto di piangere

è il momento che devi continuare a provare

sorridi, a che serve piangere?

scoprirai che la vita vale la pena viverla

se solo sorridi

è il momento che devi continuare a provare

sorridi, a che serve piangere?

scoprirai che la vita vale la pena viverla

se solo sorridi

     
Sorridi
 
Sorridi, anche se il tuo cuore è dolorante
sorridi, anche se si sta spezzando
quando ci sono nuvole nel cielo
andrai avanti
se sorridi
attraverso le tue paure e il dolore
sorridi e forse domani
vedrai il sole che verrà a splendere
per te
Illumina di gioia il tuo volto
nascondi ogni traccia di tristezza
sebbene tu sia quasi
sul punto di piangere
è il momento che devi continuare a provare
sorridi, a che serve piangere?
scoprirai che la vita vale la pena viverla
se solo sorridi
è il momento che devi continuare a provare
sorridi, a che serve piangere?
scoprirai che la vita vale la pena viverla
se solo sorridi
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

“Potevano scegliere fra il disonore e la guerra …”

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso)
Historia magistra vitae. Non dovremmo mai dimenticarlo ed invece, senza lungimiranza, dagli errori o dagli avvenimenti passati, sembra si resti estrani e non si impari nulla!
 
29 - 30 settembre 1938, Monaco, Germania. L'oggetto della Conferenza, tenutasi circa l’anno precedente lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, verteva sulle rivendicazioni tedesche della regione dei Monti Sudeti, posta in territorio cecoslovacco, ma abitata prevalentemente da popolazione di etnia tedesca. L’“Accordo di Monaco” con il quale Francia e Regno Unito cedevano alle richieste della Germania di Hitler, fu siglato dai principali uomini politici dell’epoca, Daladier e Chamberlain.

Leggi tutto...