Contenuto Principale

Contrordine ragazzi, non è importante imparare le lingue

(Laura Giulia D’Orso) Frequentare un corso di lingua straniera, conoscere il francese, dialogare in ...

FISE ARE accoglie con plauso l'approvazione del Ddl Concorrenza

Fise Are, Associazione Imprese Servizi di Recapito Postale e Parcel accoglie con plauso l'approvaz...

Disoccupazione in calo in Italia: il commento di ALDAI-Federmanager

ALDAI-Federmanager guarda con cauto ottimismo ai dati sull'occupazione, analogamente a quanto esplic...

Gli adolescenti temono l'intelligenza artificiale

A Teen Parade di Radioimmaginaria gli adolescenti hanno parlato del loro futuro lavorativo e di ro...

Previsioni di assunzioni in crescita in Italia

Cresce al 3% la previsione di assunzioni in Italia per il prossimo trimestre I datori di lavoro m...

  • Contrordine ragazzi, non è importante imparare le lingue

    Giovedì 15 Dicembre 2016 07:28
  • FISE ARE accoglie con plauso l'approvazione del Ddl Concorrenza

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:28
  • Disoccupazione in calo in Italia: il commento di ALDAI-Federmanager

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:33
  • Gli adolescenti temono l'intelligenza artificiale

    Domenica 10 Settembre 2017 20:48
  • Previsioni di assunzioni in crescita in Italia

    Giovedì 14 Settembre 2017 05:43

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Nuova illuminazione pubblica in 25 vie di Monza PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Venerdì 29 Luglio 2016 21:30
160729 lampione vintageDopo l'approvazione da parte della Giunta comunale, inizieranno una serie di interventi agli impianti di illuminazione delle strade monzesi.
I lavori riguarderanno 25 vie della città, tra cui viale delle Industrie, via Stucchi e via Fermi, dove gli apparecchi di illuminazione verranno ripristinati. Vecchi apparecchi illuminanti saranno invece sostituiti con impianti a LED presso piazza San Paolo, via Missori, via Osio e via Donizetti. Anche tra via Salvadori e l'ingresso principale del Cimitero, e in altre strade, saranno eseguiti interventi che garantiranno un ottima luminosità e un concreto risparmio energetico.
Inoltre i lavori riguarderanno diverse piste ciclabili, in viale Elvezia, via San Gottardo e via Col di Lana/viale Lombardia, rendendo la viabilità più sicura la sera, affinché i cittadini possano sfruttare appieno il percorso in bicicletta.
La manutenzione degli impianti, con posa di pali, allacciamento e riqualificazione, verrà fatta a fronte di una spesa di circa 82 mila euro.

"Grazie a questi interventi di riqualificazione, non solo si migliorerà l'arredo urbano della città, rendendo le strade più sicure, ma grazie alla sostituzione con i LED si otterrà anche un duplice e concreto risparmio di spesa ed energetico. – afferma l'assessore ai Lavori pubblici Antonio Marrazzo – Le opere di manutenzione dell'illuminazione pubblica inoltre proseguiranno, interessando gli impianti di altre 21 vie di Monza, tra cui il passaggio pedonale di via Eraclito e la pista ciclopedonale del Villoresi tra via Col di Lana e via Cavallotti. Anche le piazze Trento e Trieste e Pertini saranno interessate dai lavori di sostituzione dei cavi la prima, dei centri luminosi la seconda".

 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Se Starbucks non conosce bene la storia d’Italia

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso) Correva l’anno 1882 e il governo italiano guidato da Depretis comprava la Baia di Assab dalla società Rubattino per 104.100 lire. Lo Stato Italiano decideva quindi di avviare la sua politica coloniale seguendo l’esempio di altri stati europei come la Francia, il Belgio e l’Inghilterra. Da un lato, c’era il desiderio di non essere assenti dalla spartizione del continente africano, dall'altro c’era la reale necessità di trovare uno sbocco alla sovrabbondanza della popolazione.

Leggi tutto...

 
>