Contenuto Principale

Contrordine ragazzi, non è importante imparare le lingue

(Laura Giulia D’Orso) Frequentare un corso di lingua straniera, conoscere il francese, dialogare in ...

FISE ARE accoglie con plauso l'approvazione del Ddl Concorrenza

Fise Are, Associazione Imprese Servizi di Recapito Postale e Parcel accoglie con plauso l'approvaz...

Disoccupazione in calo in Italia: il commento di ALDAI-Federmanager

ALDAI-Federmanager guarda con cauto ottimismo ai dati sull'occupazione, analogamente a quanto esplic...

Gli adolescenti temono l'intelligenza artificiale

A Teen Parade di Radioimmaginaria gli adolescenti hanno parlato del loro futuro lavorativo e di ro...

Previsioni di assunzioni in crescita in Italia

Cresce al 3% la previsione di assunzioni in Italia per il prossimo trimestre I datori di lavoro m...

  • Contrordine ragazzi, non è importante imparare le lingue

    Giovedì 15 Dicembre 2016 07:28
  • FISE ARE accoglie con plauso l'approvazione del Ddl Concorrenza

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:28
  • Disoccupazione in calo in Italia: il commento di ALDAI-Federmanager

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:33
  • Gli adolescenti temono l'intelligenza artificiale

    Domenica 10 Settembre 2017 20:48
  • Previsioni di assunzioni in crescita in Italia

    Giovedì 14 Settembre 2017 05:43

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Politica & Territorio
Consorzio Reggia di Monza, presidente proroga incarico a direttore PDF Stampa E-mail
Giovedì 29 Dicembre 2016 15:03
Alla vigilia della scadenza del contratto, il presidente del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, Roberto Scanagatti, sindaco del capoluogo brianzolo, ha provveduto a prorogare per 45 giorni l'incarico al direttore nell'attesa che i soci fondatori individuino su proposta di Regione Lombardia una candidatura condivisa.
Leggi tutto...
 
Zeuner a “Le Iene”, Angelo Pintus operatore del call center di Seveso PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Mercoledì 21 Dicembre 2016 07:43
Zeuner, call center di Seveso, è stato protagonista di un servizio, andato in onda domenica 18 dicembre, de “Le Iene”, storico programma di intrattenimento di Italia 1 iniziato dal 1997. Protagonista l’attore televisivo Angelo Pintus (41 anni) che, affiancato dalla operatrice Valentina, ha simulato la vendita di prodotti immaginari con telefonate comicissime, caratterizzate dai differenti accenti (l’arabo, il calabrese, Zlatan Ibrahimovic…) che l’hanno reso famoso.
Leggi tutto...
 
"Merende sotto l'albero" il 23 dicembre al Centro Natatorio Pia Grande Monza PDF Stampa E-mail
Mercoledì 21 Dicembre 2016 07:41
Tante le promozioni nel periodo natalizio, dalla Christmas Gift Card, passando per gli omaggi sul pacchetto ingressi, fino ad arrivare ai Buoni Regalo Jaked, che permetteranno di acquistare prodotti nel Blu shop della Piscina, e ai Buoni Regalo Massaggi
Leggi tutto...
 
Regione Lombardia: incentivi per rinnovo parco mezzi dei commercianti ambulanti PDF Stampa E-mail
Mercoledì 21 Dicembre 2016 07:38
“In Lombardia i commercianti ambulanti sono di straordinaria importanza in quanto accrescono l'attrattività del territorio e migliorano la qualità urbana delle nostre città. L'emendamento vuole sostenere l'ammodernamento dei mezzi destinati al commercio che, per loro natura, hanno dei tempi lunghi di ammortamento”.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 93
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Se Starbucks non conosce bene la storia d’Italia

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso) Correva l’anno 1882 e il governo italiano guidato da Depretis comprava la Baia di Assab dalla società Rubattino per 104.100 lire. Lo Stato Italiano decideva quindi di avviare la sua politica coloniale seguendo l’esempio di altri stati europei come la Francia, il Belgio e l’Inghilterra. Da un lato, c’era il desiderio di non essere assenti dalla spartizione del continente africano, dall'altro c’era la reale necessità di trovare uno sbocco alla sovrabbondanza della popolazione.

Leggi tutto...

 
>