Contenuto Principale

FISE ARE accoglie con plauso l'approvazione del Ddl Concorrenza

Fise Are, Associazione Imprese Servizi di Recapito Postale e Parcel accoglie con plauso l'approvaz...

Disoccupazione in calo in Italia: il commento di ALDAI-Federmanager

ALDAI-Federmanager guarda con cauto ottimismo ai dati sull'occupazione, analogamente a quanto esplic...

Gli adolescenti temono l'intelligenza artificiale

A Teen Parade di Radioimmaginaria gli adolescenti hanno parlato del loro futuro lavorativo e di ro...

Previsioni di assunzioni in crescita in Italia

Cresce al 3% la previsione di assunzioni in Italia per il prossimo trimestre I datori di lavoro m...

Vendite a domicilio in aumento

Il presidente di Univendita Ciro Sinatra: «Risultati migliori rispetto al commercio tradizionale, ...

  • FISE ARE accoglie con plauso l'approvazione del Ddl Concorrenza

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:28
  • Disoccupazione in calo in Italia: il commento di ALDAI-Federmanager

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:33
  • Gli adolescenti temono l'intelligenza artificiale

    Domenica 10 Settembre 2017 20:48
  • Previsioni di assunzioni in crescita in Italia

    Giovedì 14 Settembre 2017 05:43
  • Vendite a domicilio in aumento

    Martedì 19 Settembre 2017 06:09

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Politica & Territorio
Nuovo accesso sul lato nord a Parco Arese Borromeo PDF Stampa E-mail
Sabato 11 Marzo 2017 07:06
Un nuovo tassello si aggiungerà al novero delle valenze di Cesano. Nei giorni scorsi la Giunta Comunale ha deliberato l'approvazione di una convenzione con un soggetto privato che prevede, a scomputo di oneri di urbanizzazione per la ristrutturazione di un edificio già esistente in via Cesare Cantù, la realizzazione di un nuovo accesso pedonale al parco di palazzo Arese Borromeo dal lato nord, in via Cantù angolo via Remartini.
Leggi tutto...
 
Monza e Papa Francesco: piani di accesso e iniziative varie PDF Stampa E-mail
Sabato 11 Marzo 2017 06:34
Il 25 marzo Papa Francesco celebrerà la messa nel Parco di Monza. La città si è attivata per organizzare al meglio, in stretta collaborazione con le autorità preposte, la partecipazione annunciata di centinaia di migliaia di fedeli. Il Comune in collaborazione con l'Arcidiocesi di Milano, ha inoltre promosso una serie di iniziative culturali e solidali a cui tutti i cittadini sono invitati.
Leggi tutto...
 
A Cesano si parla di lavoro giovani: il microcredito, come fare per ottenerlo PDF Stampa E-mail
Giovedì 09 Marzo 2017 23:00
Il terzo di cinque incontri promossi dagli assessorati alle Politiche Giovanili ed ai Servizi Sociali per illustrare opportunità professionali in particolare al mondo giovanile col progetto 'dialoghi alla fabbrica', sarà dedicato al "Microcredito: dalle origini a oggi, storia dell'inclusione finanziaria e sociale".
Leggi tutto...
 
Al via la candidatura di Monza per diventare Capitale dei Giovani 2018 PDF Stampa E-mail
Giovedì 09 Marzo 2017 22:52
Inizia oggi il percorso che guiderà i giovani monzesi a presentare la candidatura per Monza Capitale dei Giovani 2018. Durante il primo incontro tenutosi questo pomeriggio nella Sala Studio NEI in via Enrico da Monza 6, alla presenza del sindaco Roberto Scanagatti e dell'assessore alle Politiche giovanili Egidio Longoni, sono stati aperti i tavoli di lavoro sui temi di interesse per predisporre la piattaforma programmatica a sostegno della candidatura che sarà presentata al Governo nei prossimi mesi.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 93
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Se Starbucks non conosce bene la storia d’Italia

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso) Correva l’anno 1882 e il governo italiano guidato da Depretis comprava la Baia di Assab dalla società Rubattino per 104.100 lire. Lo Stato Italiano decideva quindi di avviare la sua politica coloniale seguendo l’esempio di altri stati europei come la Francia, il Belgio e l’Inghilterra. Da un lato, c’era il desiderio di non essere assenti dalla spartizione del continente africano, dall'altro c’era la reale necessità di trovare uno sbocco alla sovrabbondanza della popolazione.

Leggi tutto...

 
>