Contenuto Principale

Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

(Laura Giulia D'Orso) Per favore basta dirci bugie. Un intero popolo chiede che le Istituzioni non...

Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

(Paolo Mariani) - Pur senza negare la correttezza dei numeri comunicati dai mezzi di informazione ...

Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

(Paolo Mariani) Fermo restando il massimo rispetto per tutti coloro che si sono prodigati e ancora s...

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

Rimandata la conferenza per 1500 studiosi Bologna, 7 aprile 2020 - A causa dell'emergenza sanitar...

  • Coronavirus, gruppo FS Italiane: misure e iniziative

    Domenica 23 Febbraio 2020 20:55
  • Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Politica & Territorio
Seveso: SCUOLABUS inefficienti, il COMUNE aveva effettuato controlli e irrogato sanzioni PDF Stampa E-mail
Martedì 04 Febbraio 2020 00:00
Tra giovedì 30 e venerdì 31 gennaio i Carabinieri della stazione di Seveso, in collaborazione con il personale specializzato della Motorizzazione Civile di Milano, hanno eseguito due controlli straordinari ai mezzi adibiti al trasporto scolastico nel Comune di Seveso. Su 3 dei 4 scuolabus controllati sono state riscontrate numerose difformità alle caratteristiche funzionali del mezzo e del relativo equipaggiamento. Sono state accertate, tra le altre mancanze, inefficienze all’impianto frenante e ai dispositivi di illuminazione e indicazione di direzione. È stata quindi disposta la sospensione dalla circolazione dei 3 mezzi, in attesa del loro ripristino a norma e a seguito di una ulteriore revisione straordinaria. Inoltre la società che gestisce i due servizi di trasporto scolastico, “DAP” di Caivano (NA), è stata sanzionata con quasi 3mila euro di multa.
 
A seguito di tali controlli straordinari sono state diffuse su varie testate giornalistiche e su social media notizie e considerazioni negative dell’operato dell’Amministrazione Comunale e in particolare che non si curerebbe della sicurezza degli studenti. Affermazioni di questo tipo sono false oltreché superficiali e lo testimoniano le decine di atti protocollati in Comune da parte di vari uffici, in particolare della Polizia Locale e dell’Ufficio Scuola.
 
Si segnala in particolare la nota che lo scorso 29 ottobre era stata inviata dal segretario comunale e dirigente facente funzione dell’Area Affari Generali e Servizi al Cittadino, Norberto Zammarano, al comandante della Polizia Locale, Claudio Lattuada, alla quale era stato dato seguito. “Si chiede – si legge nella nota - di effettuare ripetuti controlli accurati sull’esecuzione del servizio di trasporto scolastico effettuato dalla ditta ‘DAP’ sul territorio comunale con riferimento, nello specifico, ai mezzi utilizzati, al personale impiegato e al rispetto di tutte le norme relative alla circolazione stradale. Per ogni controllo effettuato deve pervenire allo scrivente dettagliata relazione, con la segnalazione di tutte le irregolarità riscontrate”.
 
 
Dal 1° gennaio 2019 l’Ufficio Scuola ha già applicato a “DAP” 4 penali per un totale di 3.450 euro per il servizio di trasporto scolastico ordinario e dall’inizio dell’anno scolastico in corso 4 penali per un totale di 2.700 euro per il servizio navetta dalla scuola primaria “Enrico Toti” al distaccamento di via De Gasperi. Per il servizio di trasporto scolastico ordinario il contratto potrà essere risolto nel caso di applicazione di 5 penali o di penali ammontanti complessivamente a 8mila euro. Per il servizio navetta il contratto potrà essere risolto nel caso di applicazione di 5 penali o di penali ammontanti complessivamente a 3mila euro.
 
“Purtroppo – dichiara il Sindaco Luca Allievi – le normative vigenti non consentono ai Comuni di scegliere liberamente a chi affidare il trasporto scolastico. E così le gare di appalto vengono vinte troppo spesso da società che offrono prezzi fuori mercato e che di conseguenza poi non rispettano i requisiti imposti nei bandi, a danno dell'utenza in primis ma anche delle aziende che si comportano correttamente. La relazione tra il Comune di Seveso e la famiglia Angelino (padre e figlio, rispettivamente amministratore unico di 'Angelino' e di 'DAP') è ormai deteriorata da tempo. Per quanto concerne il trasporto scolastico ordinario, il Comune si è già costituito parte civile nel procedimento presso il Tribunale di Monza che vede l'amministratore di 'Angelino' imputato di false dichiarazioni in fase di partecipazione ai bandi del trasporto scolastico in diversi Comuni della Brianza. Per quanto riguarda gli attuali servizi affidati a ‘DAP’, credo che la misura sia stata colmata, data la quantità di sanzioni già comminate per violazioni del contratto, e che pertanto si cercherà di risolvere ordinatamente ogni rapporto con l’azienda campana. Nel frattempo il Comune farà di tutto per limitare i disagi per gli utenti. Tengo infine a ringraziare i Carabinieri della locale stazione per il lavoro sinergico svolto a tutela della sicurezza e dell’incolumità dei nostri studenti”.
 
“Le contestazioni ancora sotto procedimento e gli esiti dei controlli dei Carabinieri – aggiunge l’Assessore alla Scuola, Alessia Borroni – fanno ritenere che si vada a breve verso una risoluzione dei due contratti. In tal caso l’Ufficio Scuola provvederebbe immediatamente ad attivare la procedura prevista dalla Legge per il riaffidamento dei servizi senza che gli stessi vengano interrotti”.
“Purtroppo – dichiara il Sindaco Luca Allievi – le normative vigenti non consentono ai Comuni di scegliere liberamente a chi affidare il trasporto scolastico. E così le gare di appalto vengono vinte troppo spesso da società che offrono prezzi fuori mercato e che di conseguenza poi non rispettano i requisiti imposti nei bandi, a danno dell'utenza in primis ma anche delle aziende che si comportano correttamente. La relazione tra il Comune di Seveso e la famiglia Angelino (padre e figlio, rispettivamente amministratore unico di 'Angelino' e di 'DAP') è ormai deteriorata da tempo. Per quanto concerne il trasporto scolastico ordinario, il Comune si è già costituito parte civile nel procedimento presso il Tribunale di Monza che vede l'amministratore di 'Angelino' imputato di false dichiarazioni in fase di partecipazione ai bandi del trasporto scolastico in diversi Comuni della Brianza. Per quanto riguarda gli attuali servizi affidati a ‘DAP’, credo che la misura sia stata colmata, data la quantità di sanzioni già comminate per violazioni del contratto, e che pertanto si cercherà di risolvere ordinatamente ogni rapporto con l’azienda campana. Nel frattempo il Comune farà di tutto per limitare i disagi per gli utenti. Tengo infine a ringraziare i Carabinieri della locale stazione per il lavoro sinergico svolto a tutela della sicurezza e dell’incolumità dei nostri studenti”.
 
“Le contestazioni ancora sotto procedimento e gli esiti dei controlli dei Carabinieri – aggiunge l’Assessore alla Scuola, Alessia Borroni – fanno ritenere che si vada a breve verso una risoluzione dei due contratti. In tal caso l’Ufficio Scuola provvederebbe immediatamente ad attivare la procedura prevista dalla Legge per il riaffidamento dei servizi senza che gli stessi vengano interrotti”.
 
BILANCIO DELL’ATTIVITÀ OPERATIVA DELLA POLIZIA LOCALE NEL 2019 SEVESO PDF Stampa E-mail
Lunedì 03 Febbraio 2020 12:43
Nel corso del 2019 la Polizia Locale di Seveso è stata particolarmente impegnata su vari fronti, dal controllo dei veicoli all’accertamento di infrazioni al Codice della Strada, dai rilievi di incidenti stradali alle verifiche di cantieri in collaborazione con l’Ufficio Edilizia Privata del Comune, dall’attivazione di corsi d’educazione stradale nelle scuole cittadine al coordinamento del Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile.
Di seguito si evidenziano i numeri più importanti del bilancio dell’attività operativa del Corpo comandato dal dirigente Claudio Lattuada diviso per settori.
 
Interventi sul territorio - Nel corso del 2019 alla Centrale Operativa sono state ricevute richieste per i più svariati interventi sul territorio. Sono stati attivati 3 Trattamenti Sanitari Obbligatori e rimossi 13 veicoli abbandonati su strade pubbliche. Il monitoraggio del territorio si è tradotto nel presidio quotidiano con autopattuglie (quasi 3700 veicoli controllati) e nella presenza per pubblica sicurezza alle manifestazioni cittadine. Sono state rilasciate 20 licenze di pubblica sicurezza per eventi vari e svolta l’attività istruttoria di oltre 270 domande per la concessione di spazi pubblici, sia per l’esercizio dell’attività di commercio su area pubblica sia per lavori stradali ed edilizi.
 
E’ stata garantita l’attività di ordine pubblico nel corso della manifestazione Calendimaggio e, più in generale, è stato assicurato il presidio durante lo svolgimento degli eventi programmati nell’ambito della Settimana Venatoria Ornitologica. Nel 2019 sono state redatte 8 notizie di reato ed effettuata attività di polizia giudiziaria su delega dell’Autorità Giudiziaria.
Infrazioni al Codice della Strada - Complessivamente nel corso del 2019 gli agenti della Polizia Locale sevesina hanno accertato 2.981 infrazioni ritirando 13 patenti di guida e decurtando 1936 punti; fra le infrazioni rilevate, la più frequente continua a essere il mancato rispetto della disciplina della sosta. Nel corso del 2019 sono stati presentati 23 ricorsi a verbali di violazione del Codice della Strada per i quali sono stati istruiti e predisposti i relativi atti di controdeduzione e di memorie difensive.
 
Incidenti stradali - Sul fronte dell’infortunistica si registra una lieve diminuzione degli incidenti. Quest’anno, infatti, la Polizia Locale ha rilevato 50 incidenti contro i 56 del 2018.
 
Polizia Amministrativa e Annonaria - Nel corso del 2019 sono state effettuate le verifiche sul territorio necessarie per il rilascio delle occupazioni suolo pubblico per lavori stradali o edili oltre ai servizi settimanali ai mercati cittadini. Sono stati sequestrati beni deperibili a venditori abusivi consegnati alla struttura di ricovero Casa Betania.
Inoltre sono state effettuate 11 verifiche di cantieri in collaborazione con l’Ufficio Edilizia Privata del Comune.
Sono stati vidimati 3 registri per vendita merci usate e auto usate ed effettuati 13 servizi per il monitoraggio dell’attività d’accattonaggio nei parcheggi dei supermercati. Infine, sono state predisposte varie ordinanze per la disciplina della circolazione stradale al fine di consentire l’esecuzione di lavori stradali di riparazione e manutenzione alle reti dei servizi.
 
Front Office - Intenso il lavoro di Front Office negli uffici del Comando di Seveso, al quale negli ultimi 12 mesi si sono rivolti oltre un migliaio di cittadini per chiedere informazioni o delucidazioni sul pagamento e sui ricorsi relativi alle sanzioni, per reperire modulistica, per fare segnalazioni o per l'accesso diretto agli uffici. Sono state ricevute 113 comunicazioni di ospitalità di soggetti non europei ed elevati 2 verbali per omessa comunicazione di ospitalità. Infine, sono stati rilasciati 76 contrassegni per la sosta alle persone con limitata capacità di deambulazione.
 
Educazione stradale - Nel 2019 la Polizia Locale ha ampliato l’impegno sul fronte dell’educazione stradale coinvolgendo anche la scuola dell’infanzia. Lo scopo è quello di far acquisire agli studenti la conoscenza di base del Codice della Strada e di divulgare e far apprendere agli studenti nozioni elementari sul funzionamento dei veicoli e sui rischi collegati al loro uso improprio.
L’attività didattica, divisa in due fasi, ha previsto l’insegnamento in classe di nozioni teoriche e, in seguito, una verifica esterna sul territorio di quanto appreso. Il programma d’insegnamento ha interessato le classi quinte delle scuole primarie e le classi seconde e terze delle scuole secondarie di primo grado. Al termine del corso è avvenuta la premiazione degli studenti che si sono maggiormente distinti nell’apprendimento delle nozioni di educazione stradale.
 
Protezione Civile – Il Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile, coordinato dalla Polizia Locale, ha effettuato attività per la diffusione di informazioni e procedure alla popolazione, atte a mitigare e fronteggiare il rischio in caso d’alluvione del torrente Certesa. La Protezione Civile ha altresì collaborato con la Polizia Locale per lo svolgimento di manifestazioni cittadine, in particolare sportive (corse podistiche e ciclistiche).
“La Polizia Locale di Seveso – dichiara il Sindaco, Luca Allievi – è molto vicina ai cittadini, con una presenza discreta e con una disponibilità non comune nel risolvere piccoli e grandi problemi quotidiani. Lo dimostra il fatto che la cittadinanza si rivolge al Corpo per ogni genere di questioni”.
“I numeri dell’attività operativa della Polizia Locale attestano la grande mole di lavoro svolto nell’arco dell’ultimo anno, ma solo in parte riescono a restituire l’impegno quotidiano del Corpo per tutelare la sicurezza della città, e non solo – aggiunge il vicesindaco e Assessore alla Sicurezza, David Galli – Questi dati confermano che l’attenzione sul territorio è sempre alta, grazie anche alla collaborazione con la Stazione dei Carabinieri e con la Compagnia della Guardia di Finanza di Seveso. Le sinergie attuate hanno consentito di mettere in campo misure di controllo mirate e puntuali. Non meno importante è l’opera di educazione e prevenzione portata avanti dalla Polizia Locale attraverso i progetti per l’educazione stradale rivolti ai bambini e ai ragazzi delle scuole”.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                             
 
#BEDIFFERENT campagna promozionale a Monza PDF Stampa E-mail
Giovedì 23 Gennaio 2020 12:16

bedifferentLa campagna informativa #BEDIFFERENT: affrontare il tema dell’uso delle sostanze stupefacenti non è mai scontato, soprattutto quando i destinatari sono giovani adolescenti.

La Polizia Locale ha voluto “accettare la sfida” ribaltando le prospettive, con l’intento di suscitare reazioni rispetto ai luoghi comuni e alla superficialità diffusa quando si parla di droghe.

#BEDIFFERENT è lo slogan che campeggia sulle immagini della campagna affissioni che fino a marzo interesserà la città di Monza; due parole semplici, chiare, immediate e adeguate al contesto con cui gli adolescenti abitualmente si confrontano.

“Essere differenti” è inteso come modo unico e speciale di essere sé stessi ed è questo il messaggio profondo che accompagna ognuna delle 12 immagini, selezionate per raccontare e suscitare emozioni, oltre a creare dibattito e confronto; alcune di esse lo fanno in modo esplicito, altre invece nascondono messaggi sottintesi o fanno leva sul gioco di parole.

In parallelo è stato creato il calendario 2020 del progetto Scuole Sicure – che accompagnerà le lezioni degli agenti in classe - che per ogni mese riporta informazioni estrapolate dalla “Relazione sui dati relativi allo stato delle tossicodipendenze in Italia nell’anno 2017” presentata dal Ministero per i Rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta. I dati forniscono un quadro conoscitivo del fenomeno nel nostro Paese, spesso poco conosciuto.

Gli Istituti scolastici, licei e scuole professionali coinvolti sono diciassette: ITCG Achille Mapelli, IIS Enzo Ferrari, ITI Hensemberger, IIS Mosè Bianchi, Liceo Scientifico Paolo Frisi, Scuola Borsa, IPSSE Adriano Olivetti, Liceo artistico Nanni Valentini, Liceo classico e musicale Bartolomeo Zucchi, Liceo Carlo Porta, Istituto Leone Dehon, Collegio Guastalla, Collegio Villoresi, Istituto Maddalena di Canossa, Liceo artistico Preziosissimo sangue, Collegio Bianconi e IPC Caravaggio.

 
Sette nuovi autobus a Monza a bassissimo impatto ambientale PDF Stampa E-mail
Giovedì 23 Gennaio 2020 11:56

Da mercoledì 22 gennaio entrano in servBusizio su tutte le linee urbane di Net 4 dei 7 nuovi bus, Euro 6.2, a bassissimo impatto ambientale cofinanziati da Regione Lombardia.

Entro la fine del mese di gennaio circoleranno in Città anche gli altri 3 mezzi.

La nuova flotta che permette di rinnovare gli autobus cittadini è anche dotata di un sistema di videosorveglianza e di aria condizionata.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 119
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

“Potevano scegliere fra il disonore e la guerra …”

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso)
Historia magistra vitae. Non dovremmo mai dimenticarlo ed invece, senza lungimiranza, dagli errori o dagli avvenimenti passati, sembra si resti estrani e non si impari nulla!
 
29 - 30 settembre 1938, Monaco, Germania. L'oggetto della Conferenza, tenutasi circa l’anno precedente lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, verteva sulle rivendicazioni tedesche della regione dei Monti Sudeti, posta in territorio cecoslovacco, ma abitata prevalentemente da popolazione di etnia tedesca. L’“Accordo di Monaco” con il quale Francia e Regno Unito cedevano alle richieste della Germania di Hitler, fu siglato dai principali uomini politici dell’epoca, Daladier e Chamberlain.

Leggi tutto...