Contenuto Principale

Equitalia: è impreciso dire "rottamazione"

(Laura Giulia D’Orso) E’ iniziato il conto alla rovescia per la rottamazione degli interessi e more ...

Contrordine ragazzi, non è importante imparare le lingue

(Laura Giulia D’Orso) Frequentare un corso di lingua straniera, conoscere il francese, dialogare in ...

Definiti i contributi IVS 2017 di artigiani e commercianti

(Laura Giulia D’Orso) Il contributo IVS (Invalidità, Vecchiaia, Superstiti) è una forma di contribuz...

Le novità del Modello 730/2017

A partire dal 15 Aprile 2017, il modello 730 precompilato verrà messo a disposizione del contribuent...

Comunicazione IVA e liquidazioni periodiche

Il D.L. 193/2016, convertito in L. 225/2016, ha previsto dal 2017 un nuovo adempimento fiscale consi...

  • Equitalia: è impreciso dire "rottamazione"

    Mercoledì 02 Novembre 2016 07:25
  • Contrordine ragazzi, non è importante imparare le lingue

    Giovedì 15 Dicembre 2016 07:28
  • Definiti i contributi IVS 2017 di artigiani e commercianti

    Martedì 21 Febbraio 2017 07:14
  • Le novità del Modello 730/2017

    Venerdì 07 Aprile 2017 06:41
  • Comunicazione IVA e liquidazioni periodiche

    Giovedì 04 Maggio 2017 05:35

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cascina Cernuschi PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Giovedì 18 Giugno 2015 09:29
(Percorsi di Conoscenza a cura del Centro Documentazione Residenze Reali Lombarde) Menzionata fra le preesistenze nel corso dei rilevamenti del 1806, la cascina nelle sue forme originarie ben rappresentava la tipologia dei fabbricati precedente gli interventi del Canonica e del Tazzini: si trattava di cascine mono o al massimo bifamiliari, con ampi portici spesso a tutta altezza, loggiati, ballatoi, granai, fienili e, quasi sempre, un locale per l’allevamento dei bachi da seta, forno e pozzo.
La cascina Cernuschi fu oggetto di un progetto di riforma da parte del Canonica, ma la trasformazione più radicale si deve al Tazzini che nel 1847, mantenendo il corpo centrale, aggiunse i corpi di fabbrica che danno alla cascina la caratteristica pianta a “T”, con ampi porticati, stalle e ambienti di servizio.
In quest’opera il Tazzini adotta un linguaggio sobrio, con l’alto corpo centrale a tre piani affiancato da due ali più basse e una precisa definizione delle facciate, scandite da una fascia marcapiano e dalle numerose finestre, sormontate dal motivo delle ghiere degli archi in mattoni con inserti in pietra bianca.
Dopo l’abbandono del Parco da parte dei Savoia, la cascina non viene subaffittata dal Consorzio che gestisce il complesso monzese negli anni ‘20; rimodernata negli anni ‘60, è stata adibita a bar e sede, per un certo tempo, del Polo Club.
Da alcuni anni, nuovamente ristrutturata, ospita la caserma dei Carabinieri a cavallo.
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Se Starbucks non conosce bene la storia d’Italia

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso) Correva l’anno 1882 e il governo italiano guidato da Depretis comprava la Baia di Assab dalla società Rubattino per 104.100 lire. Lo Stato Italiano decideva quindi di avviare la sua politica coloniale seguendo l’esempio di altri stati europei come la Francia, il Belgio e l’Inghilterra. Da un lato, c’era il desiderio di non essere assenti dalla spartizione del continente africano, dall'altro c’era la reale necessità di trovare uno sbocco alla sovrabbondanza della popolazione.

Leggi tutto...

 
>