Contenuto Principale

PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

In calendario otto spettacoli di altissima qualità con compagnie e attori di rilevanza nazionale e p...

MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

Dal 24 settembre 2020 i residenti monzesi possono richiedere presso 11 tabaccherie cittadine dei c...

7 SETTEMBRE MONZA RIPARTE CON I CENTRI CIVICI

Riaprono le porte dei Centri Civici: lunedì 7 settembre riprendono tutte le attività nel rispetto ...

Dal 26 settembre al 4 ottobre Ville Aperte in Brianza

A Monza i «Musei Civici» saranno i grandi protagonisti della 18esima edizione di «Ville Aperte in Br...

IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

 La situazione emergenziale determinata dall’epidemia di “coronavirus” ha messo a dura prova il Co...

  • PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • 7 SETTEMBRE MONZA RIPARTE CON I CENTRI CIVICI

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • Dal 26 settembre al 4 ottobre Ville Aperte in Brianza

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12
  • IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

    Martedì 14 Aprile 2020 13:11

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

MonzaOggi
Studio pubblicato con l’apporto dell’Ospedale San Gerardo e Università MilanoBicocca sul Covid-19 PDF Stampa E-mail
Giovedì 03 Settembre 2020 08:49
ospedale san gerardo
 

Scoperto il meccanismo responsabile della morte dei pazienti con COVID-19 ricoverati in terapia intensiva

Lo studio è stato condotto su 301 pazienti ricoverati presso il Policlinico di Sant’Orsola di Bologna, l’Ospedale San Gerardo di Monza, il Policlinico di Modena, l’Ospedale Maggiore, il Niguarda e l’Istituto Clinico Humanitas di Milano e il Policlinico Gemelli di Roma e coordinato dal Prof. Marco Ranieri direttore dell’Anestesia e Terapia Intensiva Polivalente del Policlinico di S. Orsola.

Lo studio ha visto anche il coinvolgimento del Prof. Franco Locatelli dell’Ospedale Bambino Gesù, Presidente del Consiglio Superiore di Sanità e membro del CTS.

Ampia la collaborazione tra diverse discipline (anestesia e rianimazione, pneumologia, radiologia, onco-ematologia, statistica medica) e diverse Università italiane (Università di Bologna, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Milano, Università di Milano-Bicocca, Università di Torino, Università Humanitas, Università Cattolica del Sacro Cuore) ed estere (Université Libre de Bruxelles, University of Ireland Galway e University of Toronto).

Lo studio italiano descrive il meccanismo responsabile della elevata mortalità in Terapia Intensiva dei pazienti con COVID-19 ed è stato pubblicato su “Lancet Respiratory Medicine il 27 Agosto.

Due semplici esami identificano questa condizione la cui diagnosi precoce, assieme al supporto del massimo delle cure possibili in terapia intensiva, può portare un calo della mortalità fino al 50%.università milano bicocca

Lo studio dimostra che il virus può danneggiare entrambe le componenti del polmone: gli alveoli (le unità del polmone che prendono l’ossigeno e cedono l’anidride carbonica) e i capillari (i vasi sanguigni dove avviene lo scambio tra anidride carbonica e ossigeno). Quando il virus danneggia sia gli alveoli che i capillari polmonari muore quasi il 60% dei pazienti. Quando il virus danneggia o gli alveoli o i capillari a morire è poco più del 20% dei pazienti. Il “fenotipo” dei pazienti in cui il virus danneggia sia gli alveoli che i capillari (pazienti col “doppio danno”) è facilmente identificabile attraverso la misura di un parametro di funzionalità polmonare (la distendibilità del polmone 1800; valore normale 10).

Questi risultati hanno importanti implicazioni sia per le cure attualmente disponibili che per i futuri studi su nuovi interventi terapeutici per i pazienti con COVID-19. Infatti, oggi il riconoscimento rapido del fenotipo col “doppio danno” consentirà una precisione diagnostica molto più elevata e un utilizzo delle terapie ancora più efficace, riservando a questi malati le misure terapeutiche più “aggressive” quali la ventilazione meccanica, la extra-corporeal membrane oxygenation (l’ECMO) e gli ambienti terapeutici a maggiore intensità di cure quali le terapie intensive) trattando invece con la ventilazione non invasiva col casco e il ricovero in terapia sub-intensiva i pazienti con “danno singolo”. Nel futuro questi risultati consentiranno di identificare rapidamente i pazienti in cui testare trattamenti sperimentali con anti-coagulanti per prevenire il danno ai capillari polmonari.

Leggi tutto...
 
VOTAZIONE REFERENDUM - PROTOCOLLO SANITARIO PDF Stampa E-mail
Mercoledì 02 Settembre 2020 15:08

mascherina.JPG 268651658PRESCRIZIONI SANITARIE E DI SICUREZZA

E' stato pubblicato il protocollo di sicurezza per gli elettori sull'osservanza delle prescrizioni sanitarie e di sicurezza durante lo svolgimento delle consultazioni referendarie.

In particolare si comunica:

l'obbligo per tutti gli elettori di recarsi al voto muniti di mascherina e di indossarla nel rispetto delle normative vigenti che ne prescrive l'uso per i luoghi al chiuso accessibili al pubblico

distanziamento fisico mantenendo il distanziamento interpersonale di almeno un metro

rigorosa igiene delle mani e personale

al momento dell'accesso nel seggio, l'elettore dovrà procedere all'igienizzazione delle mani con gel idroalcolico messo a disposizione in prossimità della porta. Quindi l'elettore dopo essersi avvicinato ai componenti del seggio per l'identificazione e prima di ricevere la scheda e la matita provvederà ad igienizzarsi nuovamente le mani

completate le operazioni di voto è consigliata una ulteriore detersione delle mani prima di lasciare il seggio.

Si evidenzia inoltre che limitatamente alle consultazioni elettorali e referendarie dell'anno 2020, l'elettore dopo essersi recato in cabina e aver votato e ripiegato la scheda, provvede ad inserirla direttamente nell'urna.

https://www.comune.monza.it/export/sites/default/it/DOCUMENTI/monzaservizi/elezioni/referendum-2020/Allegato-PROTOCOLLOSICUREZZAVOTO.pdf

 

 

 
GRAN PREMIO DI FORMULA 1: QUEST'ANNO A PORTE CHIUSE PDF Stampa E-mail
Martedì 01 Settembre 2020 15:42

 

autodromo monza GRAN PREMIO DI FORMULA 1: QUEST'ANNO A PORTE CHIUSE

Quest’anno il Gran Premio di Formula 1 si disputerà a porte chiuse, in linea con le normative anti-Covid in vigore.

Grazie all’iniziativa di solidarietà Face For Fan i tifosi possono acquistare una sagoma del proprio viso a grandezza naturale che verrà posizionata sulle tribune della pista: l'incasso sarà devoluto all’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Spallanzani, alla Fondazione dell’Ospedale Maggiore Policlinico e all’Associazione Brianza per il Cuore Onlus.

Tutte le info sono online su https://www.monzanet.it/

 
Monza 31 Agosto: il Parco è aperto, prolungata la chiusura di Viale Cavriga PDF Stampa E-mail
Lunedì 31 Agosto 2020 11:24

Monza 31 Agosto: il Parco è aperto, restano chiusi i Giardini Reali.

Viale Cavriga resta chiuso al traffico comune monzafino al 30 settembre

Il forte temporale che si é abbattuto la sera di venerdì 28 agosto in città ha causato danni significativi soprattutto nei quartieri di Triante, Cazzaniga e S.Biagio e all’interno del Parco Monza dove le raffiche di vento hanno comportato lo sradicamento di molti alberi e danni importanti al prezioso patrimonio arboreo.

Il Parco è rimasto chiuso nelle giornate di sabato 29 agosto e domenica 30 agosto, anche in vista delle nuove perturbazioni previste. I tecnici e tre squadre di pronto intervento sono al lavoro già dalla mattina di sabato per rimuovere le querce secolari abbattute su Viale Mirabello e i tanti alberi distrutti su Viale dei Tigli che appare irriconoscibile.

Nei Giardini Reali ci vorrà più tempo per rimuovere le tante piante sradicate e già questo pomeriggio una squadra di volontari della Protezione Civile sarà sul posto a supporto delle prime operazioni.

I danni in città

Poco prima della mezzanotte di venerdì la zona Nord-Ovest di Monza è stata interessata da violenti raffiche di vento che hanno comportato la caduta di alberi in via Monte Amiata, Monte Bianco, via Solferino, via Volterra, via Leoncavallo.

Le squadre di soccorso coordinate dalla Protezione Civile di Monza - insieme ai Vigili del Fuoco e agli agenti della Polizia Locale che sono tuttora al lavoro - hanno terminato il ripristino della viabilità e delle condizioni di sicurezza in via Correggio, viale Cesare Battisti, Piazzale Virgilio, via Monte Cervino (che resta chiuso nell’ultimo tratto), via Boito, via Montelungo, via Zavattari, via Gramsci e via Giusti, mentre il tunnel di viale Lombardia è stato chiuso in direzione Milano.

Eseguiti interventi anche in viale Regina Margherita, via Boito, via Crescitelli, via Pergolesi, via Vivaldi, Via Ghilini, via Manara e via Sarca.

Sono una ventina gli alberi di alto fusto sradicati in città, molti i rami spezzati e diverse le alberature inclinate che saranno oggetto di verifica nei prossimi giorni.

Al Cimitero cittadino non si sono registrati danni di rilievo.

 
Test sierologici sul personale docente e non docente delle scuole pubbliche e private - ATS Brianza PDF Stampa E-mail
Lunedì 31 Agosto 2020 10:15

RegLombIndicazioni operative per l’effettuazione su base volontaria dei test sierologici sul personale docente e non docente delle scuole pubbliche e private - ATS Brianza

Lo screening è rivolto al personale docente e non docente, operante nei nidi, nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie pubbliche, statali e non statali, paritarie e private e negli istituti di formazione professionale.

L’adesione alla campagna è volontaria.

La campagna di effettuazione dei test sierologici prenderà avvio lunedì 24 agosto e terminerà domenica 5 settembre pp.vv.

La campagna di screening viene effettuata mediante la somministrazione di un test rapido con esecuzione del prelievo attraverso la digitopuntura (raccolta di sangue capillare tramite una piccola puntura del polpastrello) e non di un prelievo venoso.

Sono previste due modalità per lo svolgimento del programma di screening: 1. mediante il coinvolgimento dei Medici di Medicina Generale che hanno aderito alla campagna e che eseguiranno direttamente il test sierologico; elenco nella pagina successiva di dettaglio, 2. mediante l’individuazione di ambulatori dedicati sul territorio messi a disposizione dalle strutture pubbliche (ASST) presso le quali sarà possibile effettuare il test.

Per prenotare il test saranno disponibili 3 modalità:

telefonicamente, chiamando il numero verde regionale 800.638.638 oppure da cellulare 02999599 (tasto 9) e seguendo le indicazioni dell’albero vocale

collegandosi al sito: www.prenotasalute.regione.lombardia.it;

attraverso l’APP SALUTILE PRENOTAZONI .

Sarà possibile effettuare le prenotazioni telefoniche o tramite internet per l’effettuazione del test presso gli ambulatori territoriali a partire dalle ore 9.00 della giornata di giovedì 20 agosto.

Il personale docente e non docente che intende sottoporsi alla campagna di screening dovrà sottoscrivere il consenso informato allegato nella successiva pagina dei dettagli e consegnare il medesimo al momento di effettuazione del test (presso lo studio del MMG o presso gli ambulatori territoriali).

 
Accordo collaborazione Regione Lombardia e Fondazione Cariplo:"é di nuovo sport" PDF Stampa E-mail
Mercoledì 26 Agosto 2020 11:51

RegLombLa giunta regionale lombarda ha approvato il 30 giugno 2020 lo schema di Accordo di Collaborazione tra Regione Lombardia e Fondazione Cariplo per la realizzazione della misura “È di nuovo sport” – anno 2020 (Delibera n. 3300).

L'obiettivo è quello di aiutare il mondo sportivo dilettantistico lombardo duramente colpito dalla crisi economica derivante dalle misure attuate a seguito dell’emergenza sanitaria Covid-19.

L'iniziativa intende in particolare sostenere l’attività ordinaria delle associazioni e società sportive dilettantistiche (ASD / SSD) iscritte al registro CONI o alla sezione parallela del CIP attraverso la concessione di contributi a fondo perduto.

La dotazione finanziaria è pari a euro 3.785.369,00, di cui 2.785.369,00 a carico di Regione Lombardia e 1.000.000,00 euro a carico di Fondazione Cariplo.

Da mercoledì 15 luglio 2020, fino a martedì 15 settembre sarà possibile presentare le domande, esclusivamente on line sulla piattaforma di Regione Lombardia Bandi Online.

Il contributo sarà concesso attraverso procedura valutativa, sulla base dei criteri stabiliti dal bando, in ordine di punteggio ottenuto e, in caso di parità, sulla base dell’ordine d’arrivo, fino ad esaurimento risorse. L’entità del contributo assegnato (6.000€ / 8.000€ / 10.000€) sarà commisurata al punteggio ottenuto e non potrà essere superiore al 70% delle spese ammissibili, relative sia ad emergenza COVID-19 che ad attività ordinaria e riferite al periodo compreso tra il 1° settembre 2019 e il 15 settembre 2020. Le graduatorie saranno approvate entro il 30 ottobre 2020.

Per consultazioni: testo della DGR del Bando (pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Lombardia, Serie Ordinaria n. 28 dell'8 luglio 2020), delle FAQ e del Manuale per la partecipazione al bando.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 80
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Per aiutarci a comprendere le conseguenze mentali del virus

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

MONZA: Una “GRANDE ONDA VERDE” PER LA GIORNATA MONDIALE DELLA SALUTE MENTALE 2020

Ombrelli verdi focus 1(Laura G. D'Orso). In vista della Giornata Mondiale della Salute Mentale del 10 ottobre #WorldMentalHealthday, la società Lundback Italia promuove una campagna nazionale di sensibilizzazione sui temi della prevenzione e cura della salute mentale, per vincere barriere e pregiudizi.

Covid19 e salute mentale

Il progetto Insieme per la salute Mentale – realizzato in collaborazione con la Società Italia di Psichiatria e di Neuro Psico Farmacologia – si concentra quest’anno sui recentissimi studi relativi alla salute mentale nell’epoca della pandemia, per aiutarci a comprendere le conseguenze del virus anche per questi delicati aspetti, sia dal punto di vista pratico (servizi, assistenza, territorio, ospedale) sia sociale (discriminazioni, stigma, esclusione).

I contenuti scientifici di queste ricerche saranno illustrati venerdì 25 settembre a Milano nel corso di una conferenza stampa nella quale saranno presentate anche le iniziative di sensibilizzazione: tra questi l’evento Ombrelli Verdi che prevede la copertura con 400 ombrelli verdi di una via del centro storico di due città particolarmente suggestive, una al Nord e una al Sud del Paese: per questa edizione sono state scelte Monza e Bari, mentre al termine della manifestazione gli ombrelli saranno donati ad alcune ONLUS del territorio.

La consapevolezzadei traumi psicologici tra bambini, adolescenti, anziani ed anche persone più "fragili" è stato forte e di grande impatto. nessuno di noi può dire di non esserne uscito cambiato!

“Abbiamo aderito con entusiasmo a questa iniziativa – spiegano il Sindaco Dario Allevi e l’Assessore alle Politiche Sociali Desiree Merlini – consapevoli dell’importanza crescente di far maturare una coscienza diffusa sul benessere psichico, capace di superare i tanti stigmi sociali che ancora caratterizzano queste patologie”.

Anche per questi motivi la città di Monza, fin dall’inizio dell’emergenza Covid, ha voluto istituire un supporto psicologico per coloro che erano stati colpiti dal virus e per quanti più soffrivano gli effetti del lockdown grazie al servizio telefonico ‘Noi ci siamo’: una scelta che si è rivelata particolarmente utile e apprezzata dalle persone sole.

#insiemeperlasalutementale