Contenuto Principale

PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

In calendario otto spettacoli di altissima qualità con compagnie e attori di rilevanza nazionale e p...

MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

Dal 24 settembre 2020 i residenti monzesi possono richiedere presso 11 tabaccherie cittadine dei c...

Il Festival del Parco di Monza. Natura è Cultura

Ideato nel 2017 dall'Associazione Novaluna, il Festival del Parco di Monza è una manifestazione arti...

RISTORAZIONE SCOLASTICA: DAL 13 OTTOBRE AL VIA IL NUOVO MENÙ Partirà il prossimo martedì 13 ottobre

Partirà il prossimo martedì 13 ottobre il nuovo menù nelle mense scolastiche della città che prepara...

IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

 La situazione emergenziale determinata dall’epidemia di “coronavirus” ha messo a dura prova il Co...

  • PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Il Festival del Parco di Monza. Natura è Cultura

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • RISTORAZIONE SCOLASTICA: DAL 13 OTTOBRE AL VIA IL NUOVO MENÙ Partirà il prossimo martedì 13 ottobre

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12
  • IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

    Martedì 14 Aprile 2020 13:11

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

MonzaOggi
CORONAVIRUS: NUOVI PROVVEDIMENTI PER LA VIABILITÀ PDF Stampa E-mail
Giovedì 12 Novembre 2020 10:20

Per garantire il rispetto delle misure previste dal DPCM, da venerdì 6 novembre e fino al 20 novembre 2020 incluso sono sospesi:

il divieto di sosta per lavaggio strade su tutte le strade del territorio comunale

il disco orario, inclusi gli stalli destinati al carico scarico merci. Per tali stalli è, perciò, consentita la sosta senza limitazione temporale.

la sosta a pagamento nelle strisce blu.

E' ripristinato il pass temporaneo per la ZTL riservato agli esercizi commerciali e ai ristoranti che possono richiedere un permesso per le consegne a domicilio nella Zona a Traffico Limitato.

Per ottenere il permesso i titolari delle attività commerciali che devono effettuare consegne ai clienti residenti in centro devono semplicemente inviare a Monza Mobilità una email all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. allegando: un documento di identità, la copia della carta circolazione del mezzo utilizzato , la visura camerale.

Per contatti: tel. 039209841 – dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30

 
Hockey: stop ai campionati e tampone obbligatorio prima della gara PDF Stampa E-mail
Lunedì 09 Novembre 2020 19:49
L'hockey si ferma. Questa volta è uno stop che vale per tutti i club italiani, di qualsiasi categoria.
Una frenata obbligatoria, dovuta alla lunga lista di positivi che finora ha colpito 4 società di serie A1 e che ha messo in enormi difficoltà anche il Teamservicecar, che finora ha visto quattro atleti coinvolti (tra quarantena preventiva e sintomi) ma nessuna positività conclamata. I ragazzi di Colamaria, dopo aver giocato contro il Montebello, club che ha confermato la positività di due atleti, ha infatti precauzionalmente rinviato le sfide con il Follonica, in programma lo scorso 31 ottobre e quella con il Valdagno di sabato 7 novembre, quest'ultima dovuta alla chiusura preventiva della struttura di Biassono.
 
Tramite un consulto tra Federazione e club, era stata ipotizzata la disputa di Teamservicecar - Follonica come posticipo TV per il prossimo mercoledì, ma tutto è stato ormai definitivamente bloccato.
 
Cosa cambierà con l'introduzione dei tamponi obbligatori
Venerdì scorso si è tenuta una riunione tra il Presidente federale Sabatino Aracu, gli esponenti del settore tecnico e i club, un meeting in cui sono state esposte le linee guida future a cui l'hockey si dovrà attenere, che tanto assomigliano alle regole imposte a discipline professionistiche come calcio e basket.
Leggi tutto...
 
Il San Gerardo diventa hub regionale per il Covid PDF Stampa E-mail
Sabato 07 Novembre 2020 12:02

La rete territoriale lombarda ha deciso che il San Gerardo diventi hub regionale per il Covid con una serie di strutture “satellite” in cui inviare i pazienti meno gravi.ospedale san gerardo

«La nostra rete territoriale - dice Alparone - ci ha permesso di trasferire un centinaio di pazienti per alleggerire il nostro ospedale verso Desio, Vimercate, il Policlinico di Monza, ma se i casi in arrivo sono più impegnativi mi aspetto un aiuto da altre aziende ospedaliere regionali che in questa seconda fase sono meno colpite».

In sintesi il messaggio è chiaro: il San Gerardo ha ricoverato nella prima ondata oltre 600 pazienti di cui il 70% da fuori provincia mostrando grande solidarietà nei confronti di quelle aziende sanitarie che registravano numeri da record, ora è venuto il momento di contraccambiare quella solidarietà, di ristabilire l’equilibrio dei flussi.

Un messaggio ribadito anche dal sindaco Dario Allevi in Regione che pare iniziare a sortire qualche effetto.

«Abbiamo ricevuto indicazioni di attenzione dalla Regione sull’evoluzione della nostra situazione - si limita a dire Alparone – l’ospedale continua a rispondere alle esigenze del territorio, abbiamo aperto con le nostre forze alcuni posti letto in Fiera a Milano e stiamo allestendo la palazzina accoglienza con 40 posti di semi intensiva per far fronte meglio all’aggravamento del profilo clinico dei nostri ammalati».

Si lavora anche per alleggerire il pronto soccorso dove arrivano una settantina di pazienti al giorno che seguono il percorso Covid: «Circa la metà – spiega Alparone - viene rimandata a casa perché può essere curata al domicilio. In questa direzione va la novità degli hotspot sul territorio che hanno l’obiettivo di evitare accessi inopportuni al pronto soccorso».

Infine la questione del personale: «Il nostro ospedale sta implodendo - ha detto ancora il sindaco Dario Allevi - il numero dei pazienti aumenta e diminuiscono i sanitari in grado di curarli perché bisogna fare i conti con i tanti sanitari in quarantena».

 
A Monza, sono 11.702 (in 521 classi) i ragazzi che seguiranno le lezioni in presenza PDF Stampa E-mail
Sabato 07 Novembre 2020 10:25
 

Da oggi, 6 novembre 2020 con l’entrata in vigore del nuovo DPCM per il contenimento del Covid, sono quasi 12 mila gli studenti che continueranno a sedersi sui banchi delle proprie classi, mentre sono poco più di 13 mila quelli che seguiranno le lezioni da casa.

I numeri. A Monza, infatti, sono 11.702 (in 521 classi) i ragazzi che continueranno a seguire le lezioni in presenza. Si tratta dei bambini e degli alunni degli asili nido (1.016 bambini), delle scuole dell’infanzia (3.204), delle scuole primarie (6.107) e delle classi prime delle scuole secondarie di primo grado (1.375). Sono, invece, 13.281 gli studenti - suddivisi in 624 classi (su una popolazione scolastica complessiva di 24.983 tra scuole statali e paritarie) - che da oggi proseguiranno l’anno scolastico in «DaD» («Didattica a distanza»). Come previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, si tratta degli studenti delle classi seconde e terze delle scuole secondarie di primo grado e di quelli delle scuole secondarie di secondo grado.

Classi in quarantena. Sono 22 le classi che oggi sono in quarantena a causa dell’individuazione di uno o più studenti positivi o del personale scolastico. Si tratta di 2 sezioni di asili nido comunali (1 «Cederna» e 1 «Cazzaniga»), 8 classi di scuole dell’infanzia (1 «Maddalena di Canossa», 1 «San Luigi», 1 «San Giuseppe», 3 «San Luca», 1 «Maria Bambina» e 1 «Papini - Modigliani»), 6 classi di scuole primarie statali (3 «Anzani» e 3 «Raiberti») e 6 classi di scuole secondarie di primo grado statali (4 «Ardigò» e 2 «Bonatti»).

 

Interventi di sanificazione. Giovedì 5 novembre il Comune ha provveduto direttamente ad effettuare due interventi di sanificazione straordinaria: uno alla scuola primaria «Raiberti» dell’Istituto Comprensivo «Via Raiberti» e uno alla scuola secondaria di primo grado «Bonatti» dell’Istituto Comprensivo «Via Correggio». Un’altra sanificazione era stata fatta lo scorso 15 ottobre e aveva coinvolto la scuola primaria «Alfieri» dell’Istituto Comprensivo «San Fruttuoso». Ulteriori 2 interventi di chiusura per sanificazione sono stati effettuati direttamente dalla scuola dell’Infanzia statale «Arké» (Istituto Comprensivo «Koiné») e dalla scuola dell’Infanzia «Preziosissimo Sangue».
Leggi tutto...
 
SEVESO IN PRIMA LINEA NELLA CAMPAGNA ANTINFLUENZALE 2020 PDF Stampa E-mail
Sabato 07 Novembre 2020 09:28

L’emergenza epidemiologica causata dal “coronavirus” ha reso indispensabile rafforzare la capacità di reazione in tempi brevi del sistema sanitario. In questo contesto, la vaccinazione antinfluenzale è un alleato importante e risulta fondamentale per le persone ad alto rischio, sia per la tutela della loro salute, sia per distinguere la diagnosi dei casi sospetti di malattia Covid-19 dalla diagnosi dei casi di influenza stagionale, i cui sintomi sono tra loro molto simili.

Sul territorio dell’Agenzia di Tutela della Salute della Brianza la somministrazione delle vaccinazioni è partita il 19 ottobre con i Medici di Medicina Generale, che hanno iniziato a vaccinare i propri pazienti fragili di ogni età, ovvero i soggetti affetti dalle patologie che aumentano il rischio per complicanze da influenza, indicate nella Circolare del Ministero della Salute del 4 giugno 2020.

Ad inizio novembre, per i pazienti fragili (affetti da patologie croniche), per i loro conviventi/contatti e per le donne in gravidanza è stata avviata la somministrazione delle vaccinazioni presso i centri vaccinali delle Aziende Socio-Sanitarie Territoriali.

Nei prossimi giorni sarà il turno delle persone di età uguale o maggiore di 65 anni, che verranno vaccinati dal proprio Medico di Medicina Generale, presso l’ambulatorio o negli spazi messi a disposizione dai Comuni. A seguire, saranno vaccinati gli operatori sanitari e i bambini fino a 6 anni di età e successivamente la vaccinazione sarà promossa anche tra le persone di età dai 60 ai 64 anni, non affette da patologia.

 

L’ASST di Vimercate dispone di 6 sedi vaccinali dove sono erogati tutti i tipi di vaccini previsti dall’attuale normativa ministeriale. Una di queste è a Seveso, nel Poliambulatorio situato in Via Martiri d’Ungheria n. 30. Inoltre l’Amministrazione Comunale si è adoperata per mettere a disposizione dei Medici di Medicina Generale l’edificio di proprietà della Fondazione Lombardia per l’Ambiente sito in Largo 10 Luglio 1976 n. 1. Con la pandemia in corso era infatti stato richiesto ai Comuni di individuare luoghi idonei per l’esecuzione delle vaccinazioni, poiché le norme per il contenimento della diffusione del Covid-19 rendono in molti casi gli studi medici inadeguati a tale operazione.
Leggi tutto...
 
Appello CROCE ROSSA ITALIA PDF Stampa E-mail
Sabato 07 Novembre 2020 08:54

cri

Croce Rossa Italiana

Croce Rossa Italiana

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 86
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

I Lombardi

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D'Orso)

In Lombardia fin da piccolo impari che:

“Non ce la faccio – non si può dire.

“Non ci riesco – non esiste.

“Sono stanco” … non è mai abbastanza!

Ecco come sono i Lombardi nel bene o nel male a seconda di come

li vuoi guardare!

Testa bassa e lavorare.

I Lombardi, quelli veri, chiamati per scherzo Polentoni, sì, perché era la

polenta che si mangiava in tempi di difficoltà. Ma offendersi, mai.

Sì, perché la polenta è ruvida e dura fuori, con quella crosticina che si forma

quando si raffredda ma dentro dolce ed avvolgente.

I Lombardi sono così: dentro sono buoni, con il cuore tenero, fieri delle cose

rassicuranti: acqua sale e farina gialla.

I Lombardi ci sono.                                                                                                                                                                                

Sempre.

Silenziosi ma presenti, su loro puoi contare, sempre.

Molti non li sopportano, lo si percepisce, ma se te ne innamori … beh allora

sei spacciato perché sarà per sempre.

Piange la Lombardia, in silenzio e con orgoglio.

Lo fa senza rumore per non disturbare, con toni semplici e concreti.

Tenendo gli occhi bassi e la testa piena di mille pensieri, cercando soluzioni.

Passano le ambulanze con le sirene accese e i lombardi sentono e continuano.

Se la Lombardia si potesse abbracciare lo farei adesso, forte.

Non mollare, non lo hai mai fatto.

Ricordi? Non si può dire “non ce la faccio”

“non riesco” qui non esiste”

“sono stanca! non è mai abbastanza, ancora un po’”!

Una regione non si misura dalla sua lunghezza e larghezza ma dall’ampiezza

delle sue visioni e se decidi di sceglierla come “casa” devi sapere che

devi essere all’altezza dei suoi sogni!

 

“Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso). “Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”. Cit. Goebbles  -  il ruolo delle fake news

La minoranza di coloro che leggeranno la frase la attribuirà ad un certo Joseph Goebbles. Altri la cercheranno su internet. Inoltre, navigando online, risulteranno richiami di articoli tipo quello, apparso nel 2016 sul Fatto Quotidiano: Gaffe di Farinetti: “Come diceva Goethe, a forza di ripetere una roba questa diventa vera. Ma la frase era di Goebbels!”

Leggi tutto...