Contenuto Principale

PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

In calendario otto spettacoli di altissima qualità con compagnie e attori di rilevanza nazionale e p...

MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

Dal 24 settembre 2020 i residenti monzesi possono richiedere presso 11 tabaccherie cittadine dei c...

Il Festival del Parco di Monza. Natura è Cultura

Ideato nel 2017 dall'Associazione Novaluna, il Festival del Parco di Monza è una manifestazione arti...

RISTORAZIONE SCOLASTICA: DAL 13 OTTOBRE AL VIA IL NUOVO MENÙ Partirà il prossimo martedì 13 ottobre

Partirà il prossimo martedì 13 ottobre il nuovo menù nelle mense scolastiche della città che prepara...

IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

 La situazione emergenziale determinata dall’epidemia di “coronavirus” ha messo a dura prova il Co...

  • PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Il Festival del Parco di Monza. Natura è Cultura

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • RISTORAZIONE SCOLASTICA: DAL 13 OTTOBRE AL VIA IL NUOVO MENÙ Partirà il prossimo martedì 13 ottobre

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12
  • IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

    Martedì 14 Aprile 2020 13:11

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

MonzaOggi
Corpi sospesi e luoghi in attesa: un bel macello! PDF Stampa E-mail
Lunedì 23 Marzo 2015 23:15
130916 monza stemma"Corpi sospesi, luoghi in attesa". E' il titolo della mostra promossa dal Comune di Monza sul recupero dell'area dell'ex Macello che sarà inaugurata mercoledì 25 marzo alle ore 18.30 all'Urban center di via Turati 6. Saranno presenti il sindaco Roberto Scanagatti, l'assessore alle Politiche del territorio, Claudio Colombo e l'assessore ai Lavori pubblici, Antonio Marrazzo.
Leggi tutto...
 
Identificata l'auto pirata: appello ai cittadini PDF Stampa E-mail
Domenica 22 Marzo 2015 22:38
150318 auto polizia localeIn relazione al tragico incidente di domenica mattina in cui è deceduto il quindicenne Elio Bonavita ed è rimasta gravemente ferita una donna, madre del ragazzo, le forze dell'ordine hanno identificato marca e modello della vettura pirata. Si tratta di un'AUDI Q5 color argento. Coloro che hanno informazioni utili a rintracciare il veicolo sono invitati a contattare polizia e carabineri.
 
Nuova fermata ferroviaria a Monza: accordo con Regione e RFI PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Mercoledì 18 Marzo 2015 15:22
141124 metropolitana02La Giunta Comunale ha approvato nella seduta di ieri ieri il testo dell'accordo concordato con Regione Lombardia e Rete Ferroviaria Italiana (RFI) per realizzare la nuova fermata ferroviaria Monza Est Parco, fra le vie Einstein e Confalonieri/De Marchi.
Leggi tutto...
 
Autonomia… ma con le idee un po’ confuse PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Mercoledì 18 Marzo 2015 07:49
141203 federico arena(Comunicato Stampa) “Credo che la prima necessità per tutti gli amministratori locali lombardi, in questo momento, sia quella di vedersi riconosciute più risorse per poter rispondere alle esigenze dei propri cittadini. Nessun regalo, attenzione, ma una richiesta di maggior autonomia per poter spendere una parte di quei 54 miliardi che ogni anno i lombardi regalano alle altre regioni.
Leggi tutto...
 
Scuola Citterio: il Sindaco scrive ad Arpa e Asl PDF Stampa E-mail
Sabato 14 Marzo 2015 06:59
150314 quadernoIl Sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, ha scritto ad Arpa e Asl MB denunciando il comportamento contraddittorio delle agenzie sulla vicenda della messa in sicurezza dell’area su cui dovrà essere realizzata la nuova Scuola Citterio. Da una parte Arpa, nel settembre 2014, approva il progetto di messa in sicurezza del Comune, dall’altra invece la ASL, in una lettera spedita all’amministrazione comunale il 9 marzo, comunica che “la normativa vigente non prevede il recupero di aree interessate da abbandono dei rifiuti mediante realizzazione di manufatti destinati alla permanenza di persone”.
Leggi tutto...
 
Mozione Urgente al Sindaco per l’Autodromo PDF Stampa E-mail
Venerdì 13 Marzo 2015 07:39
MOZIONE URGENTE
INTERVENTO PER SENSIBILIZZARE IL GOVERNO SUL FUTURO DEL GRANPREMIO DI FORMULA UNO
E DELL’AUTODROMO NAZIONALE MONZA

PREMESSO

  • che l'Autodromo Nazionale Monza rappresenta per il territorio brianzolo e per tutta Regione Lombardia motivo di lustro e fama internazionale
  • che l'Autodromo Nazionale Monza è tra i circuiti più antichi al mondo, insieme ad Indianapolis, Spa-Francorchamps, Brooklands e Montlhéry, e che ha ospitato, quasi ininterrottamente dal 1922 ad oggi, il Gran Premio d'Italia di F1
  • che in uno studio della Camera di Commercio di Monza e Brianza è stato misurato in 3 mld di euro il valore del “brand” Autodromo
  • che nel medesimo studio della Camera di Commercio è stato ipotizzato un valore di 70 milioni di euro per l'indotto legato al solo Gran Premio di Monza
  • che la storia ormai quasi secolare dell'Autodromo di Monza si è legata indissolubilmente con la storia e le fortune della città di Monza e di tutta la Brianza
  • che la presenza dell'Autodromo all'interno del Parco e nelle vicinanze della Villa Reale non è più vista come un ostacolo bensì come un valore aggiunto che valorizza il complesso nel suo insieme
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 Succ. > Fine >>

Pagina 73 di 86
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

I Lombardi

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D'Orso)

In Lombardia fin da piccolo impari che:

“Non ce la faccio – non si può dire.

“Non ci riesco – non esiste.

“Sono stanco” … non è mai abbastanza!

Ecco come sono i Lombardi nel bene o nel male a seconda di come

li vuoi guardare!

Testa bassa e lavorare.

I Lombardi, quelli veri, chiamati per scherzo Polentoni, sì, perché era la

polenta che si mangiava in tempi di difficoltà. Ma offendersi, mai.

Sì, perché la polenta è ruvida e dura fuori, con quella crosticina che si forma

quando si raffredda ma dentro dolce ed avvolgente.

I Lombardi sono così: dentro sono buoni, con il cuore tenero, fieri delle cose

rassicuranti: acqua sale e farina gialla.

I Lombardi ci sono.                                                                                                                                                                                

Sempre.

Silenziosi ma presenti, su loro puoi contare, sempre.

Molti non li sopportano, lo si percepisce, ma se te ne innamori … beh allora

sei spacciato perché sarà per sempre.

Piange la Lombardia, in silenzio e con orgoglio.

Lo fa senza rumore per non disturbare, con toni semplici e concreti.

Tenendo gli occhi bassi e la testa piena di mille pensieri, cercando soluzioni.

Passano le ambulanze con le sirene accese e i lombardi sentono e continuano.

Se la Lombardia si potesse abbracciare lo farei adesso, forte.

Non mollare, non lo hai mai fatto.

Ricordi? Non si può dire “non ce la faccio”

“non riesco” qui non esiste”

“sono stanca! non è mai abbastanza, ancora un po’”!

Una regione non si misura dalla sua lunghezza e larghezza ma dall’ampiezza

delle sue visioni e se decidi di sceglierla come “casa” devi sapere che

devi essere all’altezza dei suoi sogni!

 

“Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso). “Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”. Cit. Goebbles  -  il ruolo delle fake news

La minoranza di coloro che leggeranno la frase la attribuirà ad un certo Joseph Goebbles. Altri la cercheranno su internet. Inoltre, navigando online, risulteranno richiami di articoli tipo quello, apparso nel 2016 sul Fatto Quotidiano: Gaffe di Farinetti: “Come diceva Goethe, a forza di ripetere una roba questa diventa vera. Ma la frase era di Goebbels!”

Leggi tutto...