Contenuto Principale

via Buonarroti scatta operazione di sostituzione delle fognature

E’ in fase di decollo il rifacimento delle fognature di via Buonarroti, deteriorate dalle infiltra...

Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

(Paolo Mariani) - Pur senza negare la correttezza dei numeri comunicati dai mezzi di informazione ...

CENTRI ESTIVI COMUNALI ESTATE 2020 _ ORGANIZZAZIONE

  Il Settore Istruzione organizza i Centri ricreativi estivi, con l’obiettivo di offrire a bambini ...

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

Rimandata la conferenza per 1500 studiosi Bologna, 7 aprile 2020 - A causa dell'emergenza sanitar...

IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

 La situazione emergenziale determinata dall’epidemia di “coronavirus” ha messo a dura prova il Co...

  • via Buonarroti scatta operazione di sostituzione delle fognature

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • CENTRI ESTIVI COMUNALI ESTATE 2020 _ ORGANIZZAZIONE

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12
  • IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

    Martedì 14 Aprile 2020 13:11

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

MonzaOggi
Seveso: aumentano i decessi per “Coronavirus” PDF Stampa E-mail
Mercoledì 15 Aprile 2020 06:17
La Prefettura di Monza e della Brianza ha aggiornato il Sindaco di Seveso, Luca Allievi, riguardo al numero delle persone contagiate da virus Covid-19 residenti nel Comune.
Purtroppo il bollettino riporta ora 59 nominativi, di cui i deceduti sono diventati 14. Tra venerdì e lunedì ha infatti lasciato la nostra comunità un altro caro anziano, ai familiari del quale si esprimono le più sentite condoglianze.
Nelle ultime 96 ore, dunque, il numero dei contagiati è aumentato di poco (e la Prefettura non informa anche delle eventuali guarigioni). Si evidenzia che tra i nuovi contagiati si annovera una persona nata nel 1983. Tra i 45 trovati positivi al tampone del “coronavirus” 8 sono assistiti a domicilio. A tutti quanti vanno gli auguri di pronta guarigione da parte della comunità sevesina.
Leggi tutto...
 
CENTRI ESTIVI COMUNALI ESTATE 2020 _ ORGANIZZAZIONE PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Sabato 04 Aprile 2020 07:02
 

131029 casa02Il Settore Istruzione organizza i Centri ricreativi estivi, con l’obiettivo di offrire a bambini e ragazzi una vacanza in città che, attraverso attività educative stimolanti, valorizzi il loro tempo libero proponendo esperienze divertenti e originali di crescita personale.

La programmazione dei servizi è riconducibile ai presupposti ed alle finalità generali di cui alle Linee guida per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini ed adolescenti nella fase 2 dell’emergenza Covid-19, (Allegato 8 del DPCM 17/5/2020) nonché all’Ordinanza Regione Lombardia 555 del 29/5/2020.

Pertanto i progetti sono stati definiti secondo i seguenti obiettivi:

Centratura sulla qualità della relazione interpersonale mediante l’organizzazione delle attività in piccoli gruppi, evitando contatti tra gruppi diversi

Attenta organizzazione degli spazi, privilegiando quelli esterni ed il loro allestimento per favorire l’attività in piccoli gruppi

Attenzione particolare agli aspetti igienici e di sanificazione, al fine di ridurre i rischi tramite protocolli di sicurezza adeguati.

Chi si può iscrivere

I Centri Ricreativi sono un servizio dove bambini e ragazzi residenti a Monza possono trascorrere le loro giornate nel periodo estivo.

Possono iscriversi:

i bambini dai 3 ai 6 anni (iscritti alle scuole dell'Infanzia nell'a.s. 2019/20, escluse Sezioni Primavera).

i ragazzi dai 6 ai 14 anni (iscritti alle scuole primarie e secondarie di 1° grado nell'a.s. 2019/20)

Dove sono

Il Centro San Fedele è situato nel Parco di Monza e ospita i ragazzi da 6 a 14 anni (ad agosto anche i bimbi da 3 a 6 anni).

La Scuola dell'Infanzia "Pianeta Azzurro" di via Ferrari ospita invece i bambini più piccoli.

 

Le attività ludico ricreative si svolgeranno da lunedì a venerdì con gli orari e le modalità contenute nei PROGETTI EDUCATIVI.
Leggi tutto...
 
CoronaVirus: assistenza a proprietari di animali PDF Stampa E-mail
Martedì 14 Aprile 2020 13:22

ATS di Monza e della Brianza, dipartimento veterinario, per assistere i cittadini colpiti dall'epidemia COVID 19, ha attivato un servizio di ritiro a domicilio e ricovero presso i canili/gattili sanitari dell'ATS degli animali domestici di chi, causa ricovero o quarantena, non abbia parenti o conoscenti che possano assistere i loro animali (somministrazione del cibo, eventuale pulizia e smaltimento deiezioni, uscite almeno bigiornaliere dei cani).

Eventuali richieste vanno indirizzate via mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , oppure, telefonicamente, al numero 039.2043428.

 
IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Martedì 14 Aprile 2020 13:11

 140930 pc e reteLa situazione emergenziale determinata dall’epidemia di “coronavirus” ha messo a dura prova il Comune di Seveso e in particolare l’Ufficio Servizi Sociali, che si è trovato di fronte a una molteplicità di problemi da affrontare e risolvere con urgenza oltre a quelli ordinari.

A causa del cosiddetto “lockdown”, nello scorso mese di marzo si è dovuto provvedere a organizzare un servizio di consegna della spesa e dei farmaci a domicilio per i cittadini “over 65” e/o con patologie croniche, che non avevano una rete familiare di supporto. A questo servizio sono stati dedicati due numeri telefonici specifici. Successivamente, per i cittadini che non potevano recarsi in autonomia per la consegna/ritiro della biancheria delle persone ricoverate negli ospedali, è stato messo a disposizione anche un servizio a domicilio di ritiro e consegna di indumenti. Dal 16 marzo al 29 maggio sono state evase complessivamente 177 richieste grazie ai volontari della sezione locale della Croce Bianca Milano e del Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile (per il servizio di consegna dei farmaci hanno provveduto anche le farmacie).

Sempre i Servizi Sociali si sono adoperati per far avere le mascherine ai soggetti più fragili. Nel periodo tra l’11 aprile e il 15 maggio sono state ricevute e inoltrate alla Protezione Civile 60 richieste pervenute via e-mail.

Grazie alla disponibilità dei referenti delle associazioni rappresentative degli anziani del territorio, quali Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà (ANTEAS), Associazione Anziani e Associazione La Torre, è stato attivato un supporto telefonico alle persone ultrasessantacinquenni che vivono da sole.

Un altro importante servizio fornito dai Servizi Sociali sevesini è stata la gestione dei “buoni spesa” messi a disposizione dal Dipartimento della Protezione Civile. Al Comune di Seveso sono stati erogati 125.811,42 euro che sono stati totalmente impiegati in seguito all’accoglimento di 479 domande (quelle non accolte sono state 21, di cui 8 per esaurimento risorse). I “buoni spesa” sono stati distribuiti grazie all’aiuto del Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile. Su indicazione dei nominativi anche da parte dei Servizi Sociali, sono inoltre stati distribuiti dal mese di aprile 201 pacchi alimentari dal locale Centro di Ascolto Caritas, che ha ottenuto le relative derrate alimentari grazie alle donazioni di alcuni esercizi commerciali e dei cittadini.

Non meno importante è la gestione in corso dei contributi regionali di sostegno al mantenimento dell’alloggio in locazione. Le risorse per il Comune di Seveso sono pari a 73.088,96 euro e al momento sono pervenute circa 130 domande.

Tra le attività svolte durante la fase di emergenza sanitaria, tramite le cooperative cui afferiscono i servizi educativi scolastici e di Assistenza Domiciliare Minori, meritano di essere segnalate quelle finalizzate a perseguire gli obiettivi di inclusione degli alunni Diversamente Abili per garantire il proseguimento dei percorsi didattici e il mantenimento di un legame educativo con i minori e le famiglie. In coerenza con le caratteristiche individuali dei minori coinvolti, sono stati attivati diversi interventi: l’introduzione della figura dell’educatore nelle piattaforme della scuola, il contatto tramite Skype, WhatsApp, telefono per la consulenza per l’attivazione di computer, tablet, piattaforme on line, la ricerca di software didattici e ludici educativi da inviare o mettere su drive, la trasmissione di link a musei e mostre virtuali, videochiamate durante lo svolgimento dei compiti per un confronto o per offrire tutti i supporti necessari alle famiglie e agli alunni, la produzione di video da inviare alle famiglie e la successiva verifica mediante confronto diretto, la produzione di video con lettura di storie per bambini da caricare su piattaforma o su drive, la produzione di tutorial per lavori manuali o per la realizzazione di giochi, la realizzazione di materiali da condividere tra educatori, scuole e alunni coinvolti, confronti con le famiglie per il supporto in merito alla gestione di alcune particolari situazioni. A fronte dei 118 casi attivi prima dell’emergenza, sono stati attivati 93 progetti individuali con modalità alternative.

“Come in una guerra, c’è chi combatte il ‘coronavirus’ in ‘prima linea’, ad esempio i medici e gli infermieri, e chi lo combatte nelle retrovie – dichiara l’assessore ai Servizi Sociali, Ingrid Pontiggia – Il Comune e in particolare i Servizi Sociali fanno parte dell’elenco di soggetti, a Seveso lungo, che dalla fine di febbraio si sono dedicati in vario modo a dare sostegno alle vittime e ai danneggiati da questa epidemia. L’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Luca Allievi ha cercato di rispondere al meglio alle tante esigenze della città, supportata dall’‘esercito del bene’ che ringraziamo e di cui siamo orgogliosi. La guerra però non è finita: bisogna continuare a collaborare tutti quanti, ognuno per la propria parte, a far sì che il virus

 
Droni in volo a Monza per controllare il rispetto del lockdown imposto PDF Stampa E-mail
Giovedì 09 Aprile 2020 11:01

L’Amministrazione Comunale ha deciso di utilizzare i piccoli aeromobili per monitorare gli spostamenti dei cittadini sul territorio comunale.

Un controllo più vasto,oltre al pattugliamento stringente e quotidiano. «L’uso dei droni, con il via libera della Prefettura – sottolinea il Sindaco Dario Allevi – ci consentirà di monitorare meglio il tessuto urbano, a maggior garanzia della sicurezza e della salute dei cittadini in un momento di drammatica emergenza sanitaria. Questa tecnologia ci offre il vantaggio di coprire un’area molto vasta aumentando enormemente la nostra capacità di controllo del territorio e di intervento nel caso di violazioni delle misure restrittive in vigore nella nostra Regione».

Droni in volo sul cielo di Monza quindi per controllare il rispetto del lockdown imposto dalla diffusione del Covid-19. 

Leggi tutto...
 
SEVESO: ANNULLATA LA STORICA SAGRA DI CALENDIMAGGIO A CAUSA DEL “CORONAVIRUS” PDF Stampa E-mail
Giovedì 09 Aprile 2020 10:43
L’attuale situazione epidemiologica causata dal “coronavirus” e le conseguenti disposizioni statali che hanno sospeso le manifestazioni e gli eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni luogo, sia pubblico che privato, che comportano affollamento di persone, hanno costretto oggi il sindaco Luca Allievi a emettere a malincuore un’ordinanza con la quale di fatto viene annullata la storica sagra di Calendimaggio. Il provvedimento pubblicato all’Albo Pretorio del Comune annulla la fiera, programmata per domenica 3 e lunedì 4 maggio, e il luna park, previsto dal 29 aprile al 12 maggio. Alla fiera, alla quale dovevano partecipare 173 operatori provenienti da diverse regioni d'Italia, e al luna park sarebbero affluite diverse migliaia di persone, creando una situazione che attualmente è vietata ma che è immaginabile non cambierà nelle prossime settimane, nemmeno in caso di passaggio alla cosiddetta “fase 2”.
Peraltro era ormai necessario procedere a una definizione delle attività programmate al fine di dare tempestiva comunicazione agli operatori commerciali e degli spettacoli viaggianti che volevano lavorare in occasione della tradizionale sagra. “Ho dovuto mio malgrado firmare quest’oggi l’ordinanza di annullamento della sagra di Calendimaggio, antica e partecipata festa in memoria del martirio di San Pietro da Verona, avvenuto nell’attuale località sevesina di San Pietro Martire nel 1252 – conferma con amarezza il sindaco Luca Allievi – perché le attuali condizioni sanitarie dovute all’epidemia da ‘coronavirus’ e le relative restrizioni e limitazioni sociali ad essa connesse non permettono di ipotizzare lo svolgimento né tantomeno l’organizzazione della storica fiera e dell’ormai tradizionale luna park.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 78
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

SCUOLA: FINALMENTE E’ TUTTO CHIARO … LE RIME BUCCALI in primis

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso) Vi assicuro che all’inizio ho avuto un attimo di smarrimento!

scuolaOvvero … prima avevo provato quasi un senso di sollievo all’annuncio sulla pagina ufficiale del MIUR delle linee guida per la riapertura delle scuole a settembre. Dopo quattro mesi di scuole chiuse, maree di bambini e genitori appresso (soprattutto per le scuole di primo ordine), ragazzi alienati dalla didattica a distanza, con metà dei programmi azzerati e con lacune difficilmente colmabili, con professori frustrati e sfiniti avevamo almeno una certezza: la data di riapertura, 14 settembre.

Ma … perché esiste in questo paese sempre un “ma” aggiunto ad un “modo indicativo di un tempo coniugato al futuro” ci dicono che il destino del ritorno sui banchi degli studenti sarà legato alle variabili leggi sul distanziamento sociale messe in atto dal Comitato Tecnico Scientifico basandosi sul “cruscotto” e soprattutto sulle "rime buccali".

Forse un riferimento d’annunziano, un accenno alla poesia bucolica del greco Teocrito, o un tipo di rima virginiana ripresa da Dante?

Escluso Shakespeare e la poesia successiva provenzale che usava una struttura metrica di 14 endecasillabi e non mi pareva perciò una unità di misura di distanziamento sono dovuta ricorrere alla mia “task force medica” privata e gratuita, mio fratello, mio padre e mio zio … medici!

 

Leggi tutto...