Contenuto Principale

100 scatti di Robert Capa a Monza

Arriva all’Arengario di Monza dal 7 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019 una grande mostra dedicata a R...

Il cane antidroga Narco in via Gramsci ed Artigianelli

Continuano le attività di controllo antidroga e di presidio del territorio da parte del NOST, squadr...

L’omaggio di Monza al grande Rossini

Il 2018 è stato dichiarato “Anno Rossiniano” nel 150esimo anniversario della morte del gra...

Limitazioni e misure anti inquinamneto

Come ogni anno, nel semestre invernale, per migliorare la qualità dell’aria Regione Lombardia mett...

Monza - dal 27 ottobre MonzaMontagna 2018

“MonzaMontagna” cresce anno dopo anno e per la quattordicesima edizione, partita lo scorso 7 ottobre...

  • 100 scatti di Robert Capa a Monza

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:28
  • Il cane antidroga Narco in via Gramsci ed Artigianelli

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:33
  • L’omaggio di Monza al grande Rossini

    Giovedì 14 Settembre 2017 05:43
  • Limitazioni e misure anti inquinamneto

    Martedì 19 Settembre 2017 06:09
  • Monza - dal 27 ottobre MonzaMontagna 2018

    Sabato 07 Ottobre 2017 09:50

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

MonzaOggi
Monza imbattuto, Novara beffato PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Mercoledì 03 Settembre 2014 05:43
140902 monza-novara02(Laura G. D’Orso) Spesso si dice che i campionati in Italia li vinca chi prende meno gol. Il Monza di Pea è stato capace di rimane imbattuto contro una delle favorite alla promozione nel campionato cadetto: il Novara di Domenico Toscano. Riusciranno i biancorossi nell’impresa? Ovviamente la strada è appena iniziata e si presenta piena di insidie, ma la qualità della difesa si vede tutta. La squadra piemontese è apparsa da subito molto nervosa sicuramente per il mancato ripescaggio in B e ha subito spesso le azioni veloci ed improvvise del Monza che, ben disposto in campo ha cercato sempre il contropiede per colpirla. La difesa biancorossa è stata formidabile e l’impronta tecnica e tattica di Fulvio Pea si è vista da subito.
Leggi tutto...
 
MonzaGP, Energia in Movimento PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Mercoledì 27 Agosto 2014 13:50
140827 rendering MonzaGPDal 4 al 7 settembre eventi in piazza in occasione del Gran Premio d'Italia. Piazza Trento e Trieste trasformata in un grande giardino. Iniziative e intrattenimento per famiglie e per le migliaia di appassionati di Formula 1
Verde e tanti alberi, iniziative per bambini, famiglie, amanti dello sport e della buona cucina. Intrattenimento per gli appassionati di Formula 1, dal cambio gomme alle gare simulate, con un ruolo da protagonista di Scuderia Ferrari Club. Punti informativi su Expo Milano 2015, con il truck di ANCIperEXPO per due giorni in piazza Roma, davanti all'Arengario.
Leggi tutto...
 
Monza: ordinanza anti-accattonaggio PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Giovedì 31 Luglio 2014 21:14
140731 accattone01(Comunicato Stampa) "Sono molto contento che finalmente l'amministrazione abbia deciso di ascoltare le proposte della Lega Nord e di seguire la nostra linea. Non posso però non rammaricarmi per il moltissimo tempo perso: noi tra segnalazioni varie, presidi sul territorio e richieste ufficiali in consiglio è piu di un anno che, insieme ai cittadini, proponiamo questa ricetta come un possibile rimedio. Il sindaco, quando chiedemmo il ripristino dell'ordinanza in consiglio, sostanzialmente ci prese in giro, dimostrando anche una certa ignoranza sul tema, sostenendo che le ordinanze non scadono mai e che quindi non era necessario rifarne un'altra, invece, anche in questo caso, aveva ragione la lega. (L'ordinanza che aveva emesso ai tempi il Sindaco Mariani prevedeva infatti espressamente una durata di mesi sei, così come quella appena emessa).
Leggi tutto...
 
Due candidati a confronto PDF Stampa E-mail
Domenica 10 Agosto 2014 07:12
140810 assemblea figc(Laura G. D’Orso) Lunedì 11 agosto l’Assemblea Elettiva della FIGC è chiamata a scegliere il nuovo Presidente Federale dopo le dimissioni di Giancarlo Abete all’indomani della sconfitta della nazionale italiana ai Mondiali in Brasile. Presso l’Hotel Hilton Rome Airport, alle ore 11.30 in prima convocazione ed alle ore 12.00 in seconda convocazione si scontreranno due differenti “filosofie” di gestione programmatica.
Leggi tutto...
 
Lega Hockey: il Consiglio Federale adotta provvedimenti urgenti per il regolare PDF Stampa E-mail
Domenica 03 Agosto 2014 09:59
140803 hockey01(Laura Giulia D’Orso) Acque molto agitate fra Federazione Italiana Hockey e Lega. Si parla di scontro interno con possibile scissione fra i vertici della Lega Italiana Hockey e Pattinaggio e numerose squadre di serie A- A2 e B, fra cui anche l’HRC Monza, che chiedono a gran voce chiarezza nei processi decisionali.
Leggi tutto...
 
Regole per la cartellonistica stradale PDF Stampa E-mail
Giovedì 31 Luglio 2014 21:44
140731 cartellone stradale"Da Regione Lombardia arriva un segnale forte che mette un freno al "Far west" della cartellonistica pubblicitaria. L'Assessorato alle Infrastrutture e Mobilità, infatti, non ha rinnovato le convenzioni, ormai scadute, per  le pubblicità stradali convenzionate con Regione Lombardia, che permettevano l'installazione di manufatti impattanti sul  territorio".
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 51 52 53 54 55 56 57 58 Succ. > Fine >>

Pagina 54 di 58
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Ad buon intenditor poche parole

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso) Esistono numerosi studi economici che analizzano l’impatto del cambio di un manager sulle performance di un’azienda. Le stime sono rilevate in genere nelle aziende quotate in borsa ma risultano ignote nelle aziende di dimensioni più piccole. I dati presi dallo sport non fanno eccezione: in particolare, quelli del calcio. In genere “il manager” che viene rimosso per primo e sostituito nel calcio è l’allenatore, che affronta il rischio dell’esonero. Si parla sempre più di leadership, di motivazione: il vero capo è colui che sa tirare fuori il meglio dai suoi collaboratori, creando un gruppo unito ed una missione da raggiungere. Nel calcio è cercare di vincere una partita, allora i giocatori non sono troppo diversi, ognuno con il proprio ruolo, dal team di un’azienda che punta alla realizzazione di un progetto di successo. I dati calcistici hanno quattro vantaggi, in particolare, per studiare questo fenomeno. Innanzitutto, la performance è misurata su base settimanale, attraverso tre semplici indicatori: vittoria, pareggio o sconfitta della squadra. Le scelte dell’allenatore sono osservabili da tutti, cioè i giocatori schierati ed il tipo di gioco adottato. Le competizioni calcistiche sono relativamente omogenee tra loro, confrontando tra loro squadre con gli stessi obiettivi Le caratteristiche importanti degli allenatori sono conosciute, come l’esperienza pregressa nello sport, l’età, e i risultati ottenuti in passato. Si possono estrarre da questi dati tre ipotesi La prima è la teoria del “senso comune”, secondo la quale un allenatore è il responsabile dei risultati deludenti di una squadra. La seconda teoria è quella del “circolo vizioso”: nonostante l’esonero, la squadra continuerà a fare male, a causa della confusione all’interno delle relazioni societarie. Il cambio allenatore avrà un effetto destabilizzante, in negativo. La terza teoria che tenta di spiegare il fenomeno dell’esonero prende il nome del “rito del capro espiatorio”. Un tecnico è allontanato solo per divergenze con la società ma ha l’appoggio dei tifosi, dei media e soprattutto dei suoi giocatori. Ma è davvero così o potrebbe trattarsi di una sorta di illusione ottica? I risultati del campo possono essere influenzati da diversi fattori, che non sono presi in considerazione da un approccio comparativo semplicistico. Innanzitutto, il nuovo allenatore e quello precedente non giocano contro gli stessi avversari, né un nuovo management ha per forza di fronte le stesse sfide di quello precedente. Ad esempio, è possibile che l’allenatore esonerato abbia iniziato la stagione affrontando gli avversari più forti, mentre il nuovo si trova lungo il percorso avversari meno forti. Oppure che il management abbia dato vita a un’opera di risanamento lacrime e sangue i cui effetti si vedranno solo in un futuro più lontano. Quindi, cambiare allenatore o management può essere del tutto inutile? Nel caso delle piccole e medie squadre gli studi dicono di si, porta incertezza. Da quanto il Monza Calcio è passato di mano ed i nuovi proprietari sono Silvio Berlusconi e l’ad. Galliani, la squadra non ha più vinto. I risultati positivi delle prime tre partite si sono trasformate in una sconfitta e due pareggi. Certamente non aiuta al gruppo, all’allenatore e allo staff tecnico, leggere e sentire da certa stampa nomi accostati a quello o a questo. Non aiutano sapere che già si cerca un nuovo allenatore o che lo staff potrebbe essere “invaso” da ex milanisti. Diamo perciò a Mister Zaffaroni ciò che è di Mister Zaffaroni: il merito di avere creato un gruppo unito, una missione da raggiungere, una leadership forte dello staff e ……. basta “sparate”.