Contenuto Principale

Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

(Laura Giulia D'Orso) Per favore basta dirci bugie. Un intero popolo chiede che le Istituzioni non...

Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

(Paolo Mariani) - Pur senza negare la correttezza dei numeri comunicati dai mezzi di informazione ...

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

Rimandata la conferenza per 1500 studiosi Bologna, 7 aprile 2020 - A causa dell'emergenza sanitar...

  • Coronavirus, gruppo FS Italiane: misure e iniziative

    Domenica 23 Febbraio 2020 20:55
  • Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

MonzaOggi
“MonzaMontagna” 2019 fino al 4 dicembre PDF Stampa E-mail
Mercoledì 16 Ottobre 2019 11:30
montagna
Torna in città il Festival “MonzaMontagna” con un programma davvero variegato fatto di incontri con autori, serate-dibattito con alpinisti e atleti, proiezioni di film, eventi benefici, concerti, mostre, escursioni. Il festival, dal dna fortemente alpinistico, ruota attorno al mondo affascinante della montagna e unisce sport, cultura e tradizione grazie alle nove storiche società alpinistiche del territorio di Monza che ogni anno si impegnano per l’organizzazione e la riuscita dell’evento, in collaborazione con il Comune. Così il festival richiama sempre più sportivi e appassionati del mondo della montagna, grazie alla presenza sul palco di atleti, sportivi e grandi alpinisti del presente e del passato.
MonzaMontagna riunisce le nove storiche società alpinistiche del territorio di Monza che parlano e trattano di montagna a 360° gradi passando dall’alpinismo all’escursionismo, dallo sci di fondo allo sci da discesa, dall’attività ludica all’agonismo vero e proprio, con l’obiettivo di far conoscere la montagna alla cittadinanza monzese e a tutti gli appassionati.
Leggi tutto...
 
Al via i corsi di Greco e Latino 2019- 2020 presso il Circolo Numismatico Monzese PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Lunedì 14 Ottobre 2019 19:58
Il Circolo Numismatico Monzese propone, anche per questo anno, una serie di corsi di greco e latino per principianti e per chi ha già familiarità con le due lingue classiche.
La proposta è aperta a tutti, senza limiti d’età. Prende avvio il giorno 7 ottobre per la prima lezione di latino e per il giorno 8 ottobre per la prima lezione di greco nella sede del Circolo Numismatico in via Arnaldo da Brescia 10 a, presso la RSA Cambiaghi. I corsi sono strutturati su 3 livelli, per dare modo a tutti di accostarsi a una delle fonti più importanti della nostra cultura occidentale. Sono attuati in collaborazione con la fondazione don Angelo Bellani onlus e godono del patrocinio del Comune di Monza. Le lezioni si svolgono la sera dalle ore 20 alle ore 22 circa.
Il Circolo Numismatico Monzese, che si avvia a celebrare i 40 anni di attività nel campo degli studi di numismatica, di storia e di archeologia, è anche l’unica realtà rimasta, dopo la chiusura del Ginnasio Liceo serale di Milano e la soppressione della sezione serale dello Zucchi, ad offrire questa preziosa  possibilità di apprendimento.
Per informazioni: rivolgersi alla segreteria del Circolo al numero 3477720756    oppure scrivere una e mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
La Settimana della Protezione Civile:Presidente del Consiglio dei Ministri dal 13 al 19 ottobre PDF Stampa E-mail
Lunedì 14 Ottobre 2019 14:09

logo settimana«Sette giorni di eventi e decine di volontari impegnati. Obiettivo: diffondere conoscenza dei rischi del territorio e informare sulle misure di autoprotezione, sulla normativa di protezione civile, sul funzionamento del sistema e sulla riduzione dei rischi». Così l’Assessore alla Protezione Civile Federico Arena presenta le iniziative della «Settimana nazionale della Protezione Civile», istituita con direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri dal 13 al 19 ottobre.

Formazione e informazione per prevenire i rischi. «La Protezione Civile deve partire dalla scuola e dall’informazione – ha aggiunto Federico Arena – per educare, far conoscere e per formare l’adulto di domani. Ma anche per cercare nuovi volontari, di cui abbiamo assoluta necessità. Cuore della settimana sarà proprio l’incontro, in diversi momenti, tra i volontari formati e la cittadinanza, perché cittadini informati e preparati saranno in grado di reagire in caso di emergenza: meglio informarsi in anticipo, piuttosto che non sapere come comportarsi quando un evento naturale ci mette in pericolo».

Il programma. La «Settimana nazionale della protezione civile» si apre nel weekend del 12 e 13 ottobre nell’Avancorte della Reggia di Monza con un gazebo informativo «Io non Rischio», la campagna nata nel 2011 per sensibilizzare i cittadini sui rischi che interessano il loro territorio (terremoti, maremoti, alluvioni), in collaborazione con la delegazione di Monza del «Fondo per l’Ambiente Italiano». Sabato 12 ottobre alle ore 10, sempre dalla Reggia, partirà la «Geocamminata», in collaborazione con ATS Brianza ed i Gruppi di cammino di Monza, alla scoperta del territorio e per formare cittadini consapevoli e attivi. La camminata, con soste nei luoghi presenti nel piano di emergenza e importanti anche per motivi storico-culturali, si concluderà in piazza Castello.

Martedì 15 ottobre alle ore 21 nell’Aula Magna del Liceo «Zucchi» si svolgerà il convegno «L’Aquila 10 anni dopo il sisma. Vulnerabilità idrogeologica MB». A dieci anni dal terremoto che ha scosso l’Abruzzo, ingegneri, architetti e geometri che hanno svolto il loro servizio di volontariato sul campo, mostreranno con la loro testimonianza, con fotografie e con filmati la situazione odierna delle zone terremotate e spiegheranno i rischi inerenti alla vulnerabilità idrogeologica del nostro territorio e le azioni messe in atto per affrontarle. Il convegno è aperto al pubblico e agli iscritti agli Ordini degli Ingegneri, degli Architetti e dei Geometri saranno riconosciuti due crediti formativi professionali.

Il global warming, tra scienza e bufale, è il tema al centro dell’incontro pubblico che si svolgerà venerdì 18 ottobre alle ore 21.15, sempre nell’Aula Magna del Liceo «Zucchi». A parlarne saranno Flavio Galbiati del «Centro Epson Meteo», volto noto del piccolo schermo che conduce le previsioni del tempo per le reti Mediaset, e i i meteorologi Alessandro Ceppi e Giovanni Tesauro. Nel corso della serata Enrico Boerci, presidente di Brianzacque, parlerà del ruolo e della strategia del gestore del servizio idrico integrato nella prevenzione del rischio idraulico.

Sabato 19 ottobre, dalle 10 alle 18, in piazza Trento e Trieste sarà presente il gazebo di «Io non Rischio» e scenderanno in piazza la Croce Rossa Monza, il Gruppo comunale di Protezione Civile, l’Associazione Nazionale Alpini di Monza e Monza Soccorso. Nell’oasi di piazza Castello, infine, dalle 10 alle 13, i volontari di Protezione civile faranno un intervento di prevenzione sulle sponde del Lambro.

 
«Monza città efficiente»: al via la campagna di informazione PDF Stampa E-mail
Mercoledì 09 Ottobre 2019 14:19

Campagna Monza citta efficiente«Monza città efficiente» è un obiettivo ambizioso e – contemporaneamente - il claim della campagna di monitoraggio degli edifici della città e di informazione sull’efficientamento energetico promosso dal Comune di Monza in collaborazione con «iiSBE Italia» e «Habitami Energy and Building Advisor» by «Tabula Rasa – Agenzia di green marketing e comunicazione ambientale». Dieci incontri di «formazione». Partito la scorsa estate con un incontro all’«Urban Center» riservato agli operatori, il progetto prosegue ora con dieci incontri in tutti i Centri civici della città, dal 23 ottobre al 24 marzo. Al centro degli incontri gli strumenti tecnici (smart technologies e building solutions), economici e finanziari e le opportunità dei bonus fiscali (fino al 85% con cessione del credito nei condomìni) per interventi efficaci e sostenibili di miglioramento delle perfomance energetiche di abitazioni ed edifici. Più valore agli edifici. L’obiettivo è informare cittadini, artigiani e imprenditori sugli strumenti tecnici, economici, finanziari e sulle opportunità di legge per fare efficienza energetica sulle proprietà private. Una migliore performance degli edifici non solo fa bene all’ambiente perché riduce l’inquinamento e contribuisce alla lotta ai cambiamenti climatici, ma aumenta anche il valore degli immobili fino al 25%. Senza dimenticare che il comparto stesso rappresenta per il nostro Paese un’importante occasione di rilancio economico.

Il pubblico dà l’esempio. «L’Amministrazione comunale sta facendo la propria parte, spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici Simone Villa. Da tempo abbiamo iniziato a percorrere la strada che ci porterà ad avere edifici pubblici sempre più efficienti. Ad esempio abbiamo iniziato l’iter che porterà a trasformare la Scuola “Ardigò”, costruita negli anni Settanta, in un edificio “a impatto zero”.

Leggi tutto...
 
BOGANI: "E' STATA LA MIGLIORE EDIZIONE DI EXPO DEGLI ULTIMI ANNI" PDF Stampa E-mail
Lunedì 07 Ottobre 2019 13:52
DSC 5013Bovisio Masciago 07/10/2019 - C'è grande soddisfazione all'interno dello staff organizzatore di Expo Brianza 2019. "Abbiamo trascorso tutto il pomeriggio e la serata di domenica a parlare con gli oltre 120 espositori e abbiamo raccolto tantissimi pareri positivi. Nel senso che Expo Brianza è stata per moltissimi di loro occasione per fare business e numeri importanti. In certi casi anche oltre le più rosee aspettative. Se devo tirare un primissimo bilancio considerando sia l'aspetto puramente economico, quello numerico dei visitatori che abbiamo valutato in circa 80mila unità nell'arco dei nove giorni e quello della qualità e della partecipazione agli eventi collaterali, non ho alcun dubbio a dire che sia stata la migliore edizione di Expo Brianza degli ultimi anni. E per questo voglio ringraziare pubblicamente le tre associazioni di categoria, gli otto Comuni e il Parco delle Groane che hanno contribuito al successo" afferma il coordinatore della mostra Alberto Bogani.
 
Monza mille chitarre in piazza domenica 6 ottobre PDF Stampa E-mail
Lunedì 30 Settembre 2019 12:32

allevi Domenica 6 Ottobre «Mille Chitarre in piazza», l’unico concerto dove tutti sono protagonisti, aprirà «Monza Music Week», la settimana dedicata alla musica.

L’evento, un format di «Diffusione Arte» con lo storico media partner Radio Number One, avrà la sua cornice nella splendida piazza Trento e Trieste, nel centro di Monza.

L’evento è in collaborazione con «inLombardia», il marchio di promozione turistica di Regione Lombardia. Nato come raduno di appassionati delle sei corde da un’idea di Isaia Mori, chitarrista e cantautore bresciano, questo evento sin dalla prima edizione e in tutte le successive, ha portato nel cuore delle città migliaia di chitarristi. Ogni anno questa «festa della chitarra» dà vita a grandi concerti collettivi.

Ecco l’elenco delle canzoni che saranno suonate: 1. La canzone dell’amore perduto – Fabrizio De André (anno 1966); 2. C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e Rolling Stones – Mauro Lusini (anno 1966); 3. Imagine – John Lennon (anno 1971); 4. La canzone del sole – Lucio Battisti (anno 1971); 5. Urlando contro il cielo – Luciano Ligabue (anno 1991); 6. 10 ragazze per me – Lucio Battisti (anno 1969);  7. L’italiano – Toto Cutugno (anno 1983); 8. Liberi liberi – Vasco Rossi (anno 1988); 9. Mille chitarre – Isaia Mori (anno 2014); 10. Medley del 1000 chitarre in piazza (50 Special – Il gatto e la volpe – Odio i lunedì).

Mille chitarre è anche il titolo dell’inno dell’evento che è scaricabile gratuitamente su www.millechitarre.com. Sul sito ufficiale è possibile iscriversi gratuitamente e reperire tutte le informazioni per prepararsi al più grande raduno di chitarre d’Italia. Sono presenti anche dei video tutorial in cui Isaia e Antonio spiegano come riuscire a suonare tutti insieme.

Il programma della giornata prevede alle 14 la fase di accoglienza e «punzonatura» dei partecipanti, mentre «Aspettando Mille Chitarre» scalda il pubblico in attesa del concerto.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 70
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Paolo Mariani) Fermo restando il massimo rispetto per tutti coloro che si sono prodigati e ancora si stanno impegnando in questa situazione di emergenza i paragoni tra l’allestimento dei padiglioni fieristici di Bergamo e Milano con la costruzione dell’ospedale Huoshenshan sono impropri. In ciascuno dei due casi il lavoro è encomiabile. Entrambi sono stati realizzati in una situazione di emergenza, ma ciascuna delle due soluzioni parte da un modo diverso di affrontare e gestire il problema.