Contenuto Principale

PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

In calendario otto spettacoli di altissima qualità con compagnie e attori di rilevanza nazionale e p...

MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

Dal 24 settembre 2020 i residenti monzesi possono richiedere presso 11 tabaccherie cittadine dei c...

Il Festival del Parco di Monza. Natura è Cultura

Ideato nel 2017 dall'Associazione Novaluna, il Festival del Parco di Monza è una manifestazione arti...

RISTORAZIONE SCOLASTICA: DAL 13 OTTOBRE AL VIA IL NUOVO MENÙ Partirà il prossimo martedì 13 ottobre

Partirà il prossimo martedì 13 ottobre il nuovo menù nelle mense scolastiche della città che prepara...

IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

 La situazione emergenziale determinata dall’epidemia di “coronavirus” ha messo a dura prova il Co...

  • PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Il Festival del Parco di Monza. Natura è Cultura

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • RISTORAZIONE SCOLASTICA: DAL 13 OTTOBRE AL VIA IL NUOVO MENÙ Partirà il prossimo martedì 13 ottobre

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12
  • IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

    Martedì 14 Aprile 2020 13:11

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

E' partita MonzaEstate PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Giovedì 03 Luglio 2014 05:59
140703 divertimento02Domani, giovedì 3 luglio, dopo il jazz nel centro storico cittadino dei giorni scorsi, avrà inizio la rassegna di spettacoli MonzaEstate, iniziativa promossa dal Comune per intrattenere monzesi e visitatori fino al 20 luglio con spettacoli dal vivo e gratuiti che si terranno sotto i portici dell'Arengario, in piazza Roma.
L'evento inaugurale vedrà l'esibizione, giovedì 3 luglio alle 21.30, di Giovanni Falzone e delle sue Mosche Elettriche in Around Nirvana, nuovo progetto dedicato al famoso gruppo grunge americano, da cui sono stati presi in prestito diversi spunti poi rimescolati in una potentissima salsa jazz-rock. Lo spettacolo di Falzone e due successivi appuntamenti musicali di Monza Estate sono inseriti nella programmazione di Suoni Mobili 2014, messa a punto dall'Associazione Musicale Musicamorfosi, che collabora con l'amministrazione comunale.
130916 monza stemmaLa sera dopo, venerdì 4 luglio dalle 20.30, con partenza da piazza Carrobiolo, si terrà invece, in collaborazione con l'Associazione Italia Marching Show Band, uno spettacolare evento musicale con una band di fama mondiale proveniente dal Canada, la Red Deer Royals Show Band, gruppo di 120 elementi di età compresa tra i 10 e i 20 anni. Nel corso degli anni, i Royals hanno ottenuto numerosi premi a livello nazionale e internazionale. Grazie alla loro fama mondiale, i Red Deer sono molto apprezzati per la ottima preparazione, istruzione, qualità tecnica, la varietà del repertorio e l'originalità delle loro esecuzioni musicali. La manifestazione terminerà con una spettacolare esibizione in Piazza Trento e Trieste.
Il programma di MonzaEstate prevede inoltre per martedì 8 luglio alle 19.00 lo spettacolo della Gioventù Musicale Italiana e dei Numeri Primi, con il duo Francesco Granata (pianoforte) Riccardo Cellacchi (fagotto), vincitori del Premio Internazionale Tim di Parigi 2012, e il duo Jacopo Taddei (sax) e Filippo Farinelli (pianoforte). Il 10 luglio alle 21.30 sarà la volta del gruppo Violon Barbares che proporrà una musica dalla forza inaudita, che sa esprimere le emozioni e l'autenticità di tradizioni lontane, dalle steppe dell'Asia alla Bulgaria. Un trio composto da Dandarvaanchig Enkhjargal (morin khuur, violino mongolo e canto diplofonico), Dimitar Gougov (gadulka, lira bulgara e voce), Fabien Guyot (percussioni e voce). Questi i primi tre appuntamenti.
La rassegna proseguirà poi con altri appuntamenti musicali e spettacolari, organizzati dal Comune in collaborazione con diverse realtà del territorio, tra cui, mercoledì 16 luglio, un omaggio a De Andrè, e, domenica 20 luglio, un concerto di chiusura che sarà un suggestivo omaggio ai Pink Floyd.
"Quest'anno - commenta l'assessore a Turismo e Spettacolo, Carlo Abbà - proponiamo un'offerta che valorizza artisti capaci di coinvolgere il pubblico in modo intelligente e vivace. Credo che i Royals daranno una positiva scossa a tutti coloro che vorranno godere di uno spettacolo elettrizzante e coinvolgente, così come sono sicuro delle ottime performances che saranno capaci di offrire artisti del calibro di Giovanni Falzone. Voglio ringraziare le associazioni cittadine e del territorio, tra le più attive e interessanti, per la positiva collaborazione".
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

I Lombardi

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D'Orso)

In Lombardia fin da piccolo impari che:

“Non ce la faccio – non si può dire.

“Non ci riesco – non esiste.

“Sono stanco” … non è mai abbastanza!

Ecco come sono i Lombardi nel bene o nel male a seconda di come

li vuoi guardare!

Testa bassa e lavorare.

I Lombardi, quelli veri, chiamati per scherzo Polentoni, sì, perché era la

polenta che si mangiava in tempi di difficoltà. Ma offendersi, mai.

Sì, perché la polenta è ruvida e dura fuori, con quella crosticina che si forma

quando si raffredda ma dentro dolce ed avvolgente.

I Lombardi sono così: dentro sono buoni, con il cuore tenero, fieri delle cose

rassicuranti: acqua sale e farina gialla.

I Lombardi ci sono.                                                                                                                                                                                

Sempre.

Silenziosi ma presenti, su loro puoi contare, sempre.

Molti non li sopportano, lo si percepisce, ma se te ne innamori … beh allora

sei spacciato perché sarà per sempre.

Piange la Lombardia, in silenzio e con orgoglio.

Lo fa senza rumore per non disturbare, con toni semplici e concreti.

Tenendo gli occhi bassi e la testa piena di mille pensieri, cercando soluzioni.

Passano le ambulanze con le sirene accese e i lombardi sentono e continuano.

Se la Lombardia si potesse abbracciare lo farei adesso, forte.

Non mollare, non lo hai mai fatto.

Ricordi? Non si può dire “non ce la faccio”

“non riesco” qui non esiste”

“sono stanca! non è mai abbastanza, ancora un po’”!

Una regione non si misura dalla sua lunghezza e larghezza ma dall’ampiezza

delle sue visioni e se decidi di sceglierla come “casa” devi sapere che

devi essere all’altezza dei suoi sogni!

 

“Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso). “Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”. Cit. Goebbles  -  il ruolo delle fake news

La minoranza di coloro che leggeranno la frase la attribuirà ad un certo Joseph Goebbles. Altri la cercheranno su internet. Inoltre, navigando online, risulteranno richiami di articoli tipo quello, apparso nel 2016 sul Fatto Quotidiano: Gaffe di Farinetti: “Come diceva Goethe, a forza di ripetere una roba questa diventa vera. Ma la frase era di Goebbels!”

Leggi tutto...