Contenuto Principale

PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

In calendario otto spettacoli di altissima qualità con compagnie e attori di rilevanza nazionale e p...

MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

Dal 24 settembre 2020 i residenti monzesi possono richiedere presso 11 tabaccherie cittadine dei c...

Il Festival del Parco di Monza. Natura è Cultura

Ideato nel 2017 dall'Associazione Novaluna, il Festival del Parco di Monza è una manifestazione arti...

RISTORAZIONE SCOLASTICA: DAL 13 OTTOBRE AL VIA IL NUOVO MENÙ Partirà il prossimo martedì 13 ottobre

Partirà il prossimo martedì 13 ottobre il nuovo menù nelle mense scolastiche della città che prepara...

IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

 La situazione emergenziale determinata dall’epidemia di “coronavirus” ha messo a dura prova il Co...

  • PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Il Festival del Parco di Monza. Natura è Cultura

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • RISTORAZIONE SCOLASTICA: DAL 13 OTTOBRE AL VIA IL NUOVO MENÙ Partirà il prossimo martedì 13 ottobre

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12
  • IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

    Martedì 14 Aprile 2020 13:11

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Scienza a Seveso 2020 per tutto Novembre PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Martedì 03 Novembre 2020 06:56
Un nuovo capitolo di “Scienza a Seveso” si apre venerdì 6 novembre, con il primo di tre appuntamenti che una volta ancora porteranno l’attenzione su temi di carattere scientifico legati, in vario modo, alla vita quotidiana nel nostro ambiente.
Giunta all’undicesima edizione Scienza a Seveso rinnova la collaborazione tra Euresis, Associazione per la promozione e lo sviluppo della Cultura e del Lavoro Scientifico, e Fondazione Lombardia per l’Ambiente, insieme per approfondire la conoscenza del mondo in cui viviamo attraverso l’incontro diretto con protagonisti della ricerca scientifica che presentano argomenti specialistici in modo coinvolgente e comprensibile ai non addetti ai lavori.
 
Con il provocatorio titolo di “Essere viventi. Un incessante costruirsi” la rassegna ospitata a Seveso comincia l’edizione 2020  il 6 novembre, con il professor Giorgio Dieci, ordinario del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale all’Università di Parma.
A lui il compito d’introdurre il pubblico alle sfide poste dall’enorme progresso delle scienze biologiche, che via via sta rivelando un’organizzazione materiale di straordinaria complessità che accomuna tutti i viventi, dal batterio unicellulare fino all’uomo.
 
Si prosegue col secondo appuntamento venerdì 13 novembre, con il professore Giorgio Bavestrello, ordinario del Dipartimento di Scienze della Terra, dell'Ambiente e della Vita all’Università degli Studi di Genova, al quale è affidato il tema “L’evoluzione degli organismi marini tra autonomia e dipendenza”.
 
Venerdì 27 novembre, invece, l’incontro con il dottor Giovanni Maga, Direttore dell'Istituto di Genetica Molecolare del CNR di Pavia, affronterà un argomento quanto mai attuale: “I parassiti perfetti: storie di virus e pandemie da HIV a SARS-CoV-2”. Con lui si andrà alla scoperta dei nuovi virus capaci di infettare l'uomo in remote regioni del globo e dai nomi esotici come Chikungunya, Zika, Ebola, SARS, cercando di capire come ogni nuovo virus può potenzialmente diventare una minaccia globale.
Insieme a Euresis, e con il sostegno e patrocinio del Comune di Seveso, collaborano alla realizzazione di questi appuntamenti l’Agenzia Innova21 e l’Associazione Don Giuseppe Mezzera, a dimostrazione che fare rete amplia le opportunità di diffondere cultura e conoscenza.
 
Per seguire queste conferenze – che avranno inizio tutte alle ore 21.00 – è necessario iscriversi attraverso la piattaforma eventbrite.it andando al link:
 
Per maggiori informazioni:
Tania Feltrin: 02.806161.06
Filippo de Bortoli: 335.6964765
Fondazione Lombardia per l’Ambiente
Largo 10 Luglio 1976, 1 – 20822 Seveso (MB)
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

I Lombardi

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D'Orso)

In Lombardia fin da piccolo impari che:

“Non ce la faccio – non si può dire.

“Non ci riesco – non esiste.

“Sono stanco” … non è mai abbastanza!

Ecco come sono i Lombardi nel bene o nel male a seconda di come

li vuoi guardare!

Testa bassa e lavorare.

I Lombardi, quelli veri, chiamati per scherzo Polentoni, sì, perché era la

polenta che si mangiava in tempi di difficoltà. Ma offendersi, mai.

Sì, perché la polenta è ruvida e dura fuori, con quella crosticina che si forma

quando si raffredda ma dentro dolce ed avvolgente.

I Lombardi sono così: dentro sono buoni, con il cuore tenero, fieri delle cose

rassicuranti: acqua sale e farina gialla.

I Lombardi ci sono.                                                                                                                                                                                

Sempre.

Silenziosi ma presenti, su loro puoi contare, sempre.

Molti non li sopportano, lo si percepisce, ma se te ne innamori … beh allora

sei spacciato perché sarà per sempre.

Piange la Lombardia, in silenzio e con orgoglio.

Lo fa senza rumore per non disturbare, con toni semplici e concreti.

Tenendo gli occhi bassi e la testa piena di mille pensieri, cercando soluzioni.

Passano le ambulanze con le sirene accese e i lombardi sentono e continuano.

Se la Lombardia si potesse abbracciare lo farei adesso, forte.

Non mollare, non lo hai mai fatto.

Ricordi? Non si può dire “non ce la faccio”

“non riesco” qui non esiste”

“sono stanca! non è mai abbastanza, ancora un po’”!

Una regione non si misura dalla sua lunghezza e larghezza ma dall’ampiezza

delle sue visioni e se decidi di sceglierla come “casa” devi sapere che

devi essere all’altezza dei suoi sogni!

 

“Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso). “Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”. Cit. Goebbles  -  il ruolo delle fake news

La minoranza di coloro che leggeranno la frase la attribuirà ad un certo Joseph Goebbles. Altri la cercheranno su internet. Inoltre, navigando online, risulteranno richiami di articoli tipo quello, apparso nel 2016 sul Fatto Quotidiano: Gaffe di Farinetti: “Come diceva Goethe, a forza di ripetere una roba questa diventa vera. Ma la frase era di Goebbels!”

Leggi tutto...