Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

ASD Bocciofila Sevesina 1924: firmata la convenzione Stampa
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Venerdì 31 Gennaio 2020 10:02

Il bocciodromo comunale ha un nuovo gestore. A ottenere la concessione è stata la neonata Associazione Sportiva Dilettantistica Bocciofila Sevesina 1924, sodalizio che ha raccolto il testimone della disciolta A.S.D. Bocciofila Aurora Sevesina. Quello presieduto da Angelo Oltolina è stato l’unico soggetto a proporsi alla manifestazione d’interesse indetta dal Comune di Seveso lo scorso 14 novembre.

Oggi Comune di Seveso e A.S.D. Bocciofila Sevesina 1924 hanno sottoscritto la convenzione per la concessione della gestione del bocciodromo di Via Redipuglia, un atto che rispetto al precedente introduce alcune novità a vantaggio della cittadinanza.

La concessione ha innanzitutto una durata di 3 anni, anziché di 2 come stipulato nel 2017 dalla Giunta precedente. Il concessionario dovrà ora garantire l’apertura dell’impianto anche al sabato mattina per le attività di promozione delle bocce per i ragazzi delle scuole e provvedere al pagamento delle utenze (luce, acqua, gas), con relativa intestazione delle stesse.

Il bocciodromo comunale di Via Redipuglia, costruito nel 2002, si estende su un’area di 660 metri quadrati e ha una dotazione di parcheggi di 2mila metri quadrati. All’interno sono presenti 2 campi con fondo sintetico della lunghezza di 27,2 metri per 4 metri di larghezza, 3 servizi igienici di cui 1 per i diversamente abili e 1 bar riservato ai soci del concessionario.

“Così come per il palazzetto dello sport – dichiara il Sindaco di Seveso, Luca Allievi – anche la concessione della gestione del bocciodromo è ora vincolata a una riduzione dei costi per le casse comunali. In entrambi i casi non ne risentirà l’attività all’interno degli impianti, che sarà praticamente a pieno regime, e dunque l’utilità sociale degli stessi. La struttura di via Redipuglia sarà pure aperta il sabato mattina per coinvolgere gli studenti nello sport delle bocce, disciplina tradizionale in cui l’Italia eccelle”.

“Il patrimonio immobiliare del Comune costituisce una risorsa che l’Ente deve sfruttare al meglio per raggiungere i suoi fini istituzionali – aggiunge l’Assessore al Patrimonio, Natale Alampi – Nel caso del bocciodromo, impianto mantenuto in ordine grazie anche ai bocciofili, è stata firmata una convenzione che, permettendo di aumentare l’attività al suo interno, consentirà al concessionario di provvedere pure al pagamento delle utenze”.

“Sono contento che il nuovo concessionario sia una società del territorio. Siamo già d’accordo – anticipa l’Assessore allo Sport, Antonio Santarsiero – che ogni anno verrà organizzato col supporto del