Contenuto Principale

Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

(Laura Giulia D'Orso) Per favore basta dirci bugie. Un intero popolo chiede che le Istituzioni non...

Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

(Paolo Mariani) - Pur senza negare la correttezza dei numeri comunicati dai mezzi di informazione ...

Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

(Paolo Mariani) Fermo restando il massimo rispetto per tutti coloro che si sono prodigati e ancora s...

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

Rimandata la conferenza per 1500 studiosi Bologna, 7 aprile 2020 - A causa dell'emergenza sanitar...

  • Coronavirus, gruppo FS Italiane: misure e iniziative

    Domenica 23 Febbraio 2020 20:55
  • Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Grande successo per la nuova collezione delle Spose di Monza PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Martedì 03 Dicembre 2019 14:17
Le Spose di Monza, punto di riferimento per il mondo wedding, ha presentato in anteprima nazionale la collezione sposa Sartorial 2020 caratterizzata da unicità, qualità ed alta artigianalità.
 
La collezione è contraddistinta da linee pulite e classiche strizzando però l’occhio a contemporaneità e glamour più accattivante, prendendo come riferimento le dive del passato ma osservando anche le influencer di oggi. Dalla progettazione al prodotto finito tutto viene realizzato in Italia. Il team di sarte e ricamatrici garantisce qualità e vestibilità eccezionali. Niente viene lasciato al caso, con il servizio “Fatto a Mano”, ogni sposa può modificare gli abiti e cambiare i tessuti a proprio piacimento. Oggi, infatti, l’esigenza di sentirsi in un abito estremamente unico, ricercato ma al tempo stesso non eccessivo fa sì che la linea “Sartorial” s’ imponga in Atelier nel momento stesso in cui le future spose arrivano a scoprirne leggerezza e gusto.
 
“Negli anni abbiamo riscontrato sempre più l’esigenza da parte delle spose di unicità e di qualità e così nasce, dopo anni di rodaggio, la scelta di una linea tutta nostra puramente Sartoriale. Il valore aggiunto è sicuramente la contaminazione dei viaggi che facciamo nel mondo ogni anno con l’aggiunta del vero made in Italy”, ha detto Simone Di Bella, designer de Le Spose di Monza.
Il fashion show si è svolto all’interno dell’Oasi Green di Spazio Green, uno spazio nuovo ed originale costituito da quattro suggestive serre per un totale di 450 mq circa. Una location insolita, fuori dal comune, caratterizzata da una struttura in ferro e vetro, composta da ampie vetrate che ne esaltano la luce naturale e la rendono unica nel suo genere. Il trucco e i capelli delle modelle sono stati studiati dall’hairstylist e make-up artist Laura Baretta, Beauty Essence.
Al termine della sfilata ha avuto inizio il Christmas Party con la musica di Those 2 and I, capitanato dall’elegante voce di Francesca Savio mentre lo shooting fotografico è stato realizzato da MasterPhotographers e Frank Catucci, fotografi di matrimoni con uno stile unico. Alternativa Catering & Events ha saputo deliziare gli ospiti con un servizio altamente ricercato,
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

“Potevano scegliere fra il disonore e la guerra …”

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso)
Historia magistra vitae. Non dovremmo mai dimenticarlo ed invece, senza lungimiranza, dagli errori o dagli avvenimenti passati, sembra si resti estrani e non si impari nulla!
 
29 - 30 settembre 1938, Monaco, Germania. L'oggetto della Conferenza, tenutasi circa l’anno precedente lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, verteva sulle rivendicazioni tedesche della regione dei Monti Sudeti, posta in territorio cecoslovacco, ma abitata prevalentemente da popolazione di etnia tedesca. L’“Accordo di Monaco” con il quale Francia e Regno Unito cedevano alle richieste della Germania di Hitler, fu siglato dai principali uomini politici dell’epoca, Daladier e Chamberlain.

Leggi tutto...