Contenuto Principale

Blocco veicoli inquinanti dal 1 ottobre

Per migliorare la qualità dell’aria Regione Lombardia mette in atto dei provvedimenti per ridurre le...

La 12 ore di Monza fa la storia con Colnago

Si terrà di fine state, in  notturna andamento lento, non vuole essere unq competizione, a volte and...

BOOKCITY MILANO 2019 13-17 novembre

La grande festa partecipata dei libri, degli autori, dei lettori e dell'editoria e incontri con gl...

Statua Arengario: concorso on line per finanziare il restauro

Un concorso online per finanziare il restauro della statua che si nasconde tra le arcate dell’Arenga...

Manovra e bonus casa: un passo indietro sarebbe molto grave

Non è ancora chiaro se ci sarà o meno una proroga del bonus mobili, la misura fiscale che permette...

  • Blocco veicoli inquinanti dal 1 ottobre

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:28
  • La 12 ore di Monza fa la storia con Colnago

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:33
  • BOOKCITY MILANO 2019 13-17 novembre

    Giovedì 14 Settembre 2017 05:43
  • Statua Arengario: concorso on line per finanziare il restauro

    Sabato 07 Ottobre 2017 10:00
  • Manovra e bonus casa: un passo indietro sarebbe molto grave

    Giovedì 19 Ottobre 2017 06:03

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Monza mille chitarre in piazza domenica 6 ottobre PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Lunedì 30 Settembre 2019 12:32

allevi Domenica 6 Ottobre «Mille Chitarre in piazza», l’unico concerto dove tutti sono protagonisti, aprirà «Monza Music Week», la settimana dedicata alla musica.

L’evento, un format di «Diffusione Arte» con lo storico media partner Radio Number One, avrà la sua cornice nella splendida piazza Trento e Trieste, nel centro di Monza.

L’evento è in collaborazione con «inLombardia», il marchio di promozione turistica di Regione Lombardia. Nato come raduno di appassionati delle sei corde da un’idea di Isaia Mori, chitarrista e cantautore bresciano, questo evento sin dalla prima edizione e in tutte le successive, ha portato nel cuore delle città migliaia di chitarristi. Ogni anno questa «festa della chitarra» dà vita a grandi concerti collettivi.

Ecco l’elenco delle canzoni che saranno suonate: 1. La canzone dell’amore perduto – Fabrizio De André (anno 1966); 2. C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e Rolling Stones – Mauro Lusini (anno 1966); 3. Imagine – John Lennon (anno 1971); 4. La canzone del sole – Lucio Battisti (anno 1971); 5. Urlando contro il cielo – Luciano Ligabue (anno 1991); 6. 10 ragazze per me – Lucio Battisti (anno 1969);  7. L’italiano – Toto Cutugno (anno 1983); 8. Liberi liberi – Vasco Rossi (anno 1988); 9. Mille chitarre – Isaia Mori (anno 2014); 10. Medley del 1000 chitarre in piazza (50 Special – Il gatto e la volpe – Odio i lunedì).

Mille chitarre è anche il titolo dell’inno dell’evento che è scaricabile gratuitamente su www.millechitarre.com. Sul sito ufficiale è possibile iscriversi gratuitamente e reperire tutte le informazioni per prepararsi al più grande raduno di chitarre d’Italia. Sono presenti anche dei video tutorial in cui Isaia e Antonio spiegano come riuscire a suonare tutti insieme.

Il programma della giornata prevede alle 14 la fase di accoglienza e «punzonatura» dei partecipanti, mentre «Aspettando Mille Chitarre» scalda il pubblico in attesa del concerto.

Alle 15.30 inizieranno le prove generali delle canzoni proposte, sul palco con Isaia Mori e Antonio D’Alessandro ci sarà Luca Viscardi di Radio Number One che coinvolgerà gli artisti ed il pubblico in un happening musicale di grande effetto. Alle 16.30 è il momento dove «tutti sono protagonisti»: «Mille Chitarre in Piazza». Alle 17.30 concerto con «Virgin Rock Live Band». In questa edizione sul palco troveremo anche ospiti di grande prestigio, quali Stef Burns, il chitarrista di Vasco Rossi, Andy dei «Bluvertigo» e tante altre sorprese.

 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

L'umanità è diventata litigiosa per volontà.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Anche gli animali litigano, ma per qualcosa o qualcuno, ovvero per fame, per difendere i cuccioli, per il controllo del branco o di un territorio. E alla fine uno dei due litiganti, spesso, muore. Non obbediscono ad alcuna legge se non quella della natura. Non professano alcun credo, storia o cultura: seguono, semplicemente, il loro istinto.

Leggi tutto...