Contenuto Principale

Equitalia: è impreciso dire "rottamazione"

(Laura Giulia D’Orso) E’ iniziato il conto alla rovescia per la rottamazione degli interessi e more ...

Contrordine ragazzi, non è importante imparare le lingue

(Laura Giulia D’Orso) Frequentare un corso di lingua straniera, conoscere il francese, dialogare in ...

Definiti i contributi IVS 2017 di artigiani e commercianti

(Laura Giulia D’Orso) Il contributo IVS (Invalidità, Vecchiaia, Superstiti) è una forma di contribuz...

Le novità del Modello 730/2017

A partire dal 15 Aprile 2017, il modello 730 precompilato verrà messo a disposizione del contribuent...

Comunicazione IVA e liquidazioni periodiche

Il D.L. 193/2016, convertito in L. 225/2016, ha previsto dal 2017 un nuovo adempimento fiscale consi...

  • Equitalia: è impreciso dire "rottamazione"

    Mercoledì 02 Novembre 2016 07:25
  • Contrordine ragazzi, non è importante imparare le lingue

    Giovedì 15 Dicembre 2016 07:28
  • Definiti i contributi IVS 2017 di artigiani e commercianti

    Martedì 21 Febbraio 2017 07:14
  • Le novità del Modello 730/2017

    Venerdì 07 Aprile 2017 06:41
  • Comunicazione IVA e liquidazioni periodiche

    Giovedì 04 Maggio 2017 05:35

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Un monzese al secondo posto al Mumac di Binasco per la 25^ edizione di Maestri dell’Espresso Junior PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Giovedì 18 Maggio 2017 06:16
Stefano Cevenini dell’IIS Bartolomeo Scappi di Castel San Pietro Terme è stato appena proclamato vincitore dell’edizione 2017 di ‘Maestri dell’Espresso Junior’ organizzata da illycaffè, e Gruppo Cimbali. Secondo posto invece per Nicolò Zorloni dell’IPSSEC A. Olivetti di Monza mentre il premio della giuria giornalisti è andato a Edoardo Gelli dell’IIS Remo Brindisi di Lido degli Estensi.
Giunta alla sua 25^ edizione, la competizione, realizzata e organizzata grazie all’esperienza e all’apporto formativo di Università del Caffè e Mumac Academy, coinvolge gli alunni delle classi quarte degli Istituti Professionali Alberghieri e della Ristorazione ubicati in Italia e nella Repubblica di San Marino. Un programma annuale che attraverso progressive selezioni e grazie al supporto dei docenti delle scuole, seleziona l’élite dei migliori allievi raccogliendoli in una ristrettissima rosa di 16 finalisti.
‘Maestri dell’Espresso Junior’ è ormai un impegno e una tradizione per le due aziende promotrici che testimonia il loro impegno nella formazione e divulgazione scientifica, missione quest’anno rilanciata con un totale rinnovamento della competizione e delle sue modalità di svolgimento.
“La cultura del caffè si sta affermando rapidamente a livello globale – afferma Moreno Faina, direttore dell’Università del Caffè – per questo è sempre più importante formare persone in grado di trasformare questa bevanda nel modo corretto. La competizione Maestri dell’Espresso Junior è stata rinnovata proprio per rispondere a questa specifica esigenza coinvolgendo nel processo formativo anche i docenti degli istituti partecipanti, che avranno il compito di trasferire agli allievi il know-how necessario per diventare gli ambasciatori che in un futuro non molto lontano avranno l'opportunità di fare conoscere questa eccellenza del Made in Italy in tutto il mondo. Un rinnovamento questo che ha permesso di coinvolgere nella competizione molti e nuovi istituiti attraverso anche un meccanismo di gara più appassionante e sfidante che richiede allo studente un altissimo livello di concentrazione, abilità e competenza”.
Luigi Morello, direttore vendite estero e Mumac Academy di Gruppo Cimbali, racconta: “‘Maestri dell’Espresso Junior’ vuole mettere in contatto il mondo della scuola con quello del lavoro per permettere ai professori e ai loro allievi di acquisire gli strumenti necessari per comprendere le esigenze del mercato. In un’epoca dove la figura del barista deve sempre più avvicinarsi a quella del coffee specialist, ‘Maestri dell’Espresso Junior’ nutre da 25 anni il desiderio di trasmettere la passione necessaria per cogliere le ultime tendenze del settore. Settore che, a partire dai grandi player italiani e internazionali, necessita di professionisti capaci di coinvolgere i consumatori finali sempre più attenti alla cultura del caffè”.
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Se Starbucks non conosce bene la storia d’Italia

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso) Correva l’anno 1882 e il governo italiano guidato da Depretis comprava la Baia di Assab dalla società Rubattino per 104.100 lire. Lo Stato Italiano decideva quindi di avviare la sua politica coloniale seguendo l’esempio di altri stati europei come la Francia, il Belgio e l’Inghilterra. Da un lato, c’era il desiderio di non essere assenti dalla spartizione del continente africano, dall'altro c’era la reale necessità di trovare uno sbocco alla sovrabbondanza della popolazione.

Leggi tutto...

 
>