Contenuto Principale

Equitalia: è impreciso dire "rottamazione"

(Laura Giulia D’Orso) E’ iniziato il conto alla rovescia per la rottamazione degli interessi e more ...

Contrordine ragazzi, non è importante imparare le lingue

(Laura Giulia D’Orso) Frequentare un corso di lingua straniera, conoscere il francese, dialogare in ...

Definiti i contributi IVS 2017 di artigiani e commercianti

(Laura Giulia D’Orso) Il contributo IVS (Invalidità, Vecchiaia, Superstiti) è una forma di contribuz...

Le novità del Modello 730/2017

A partire dal 15 Aprile 2017, il modello 730 precompilato verrà messo a disposizione del contribuent...

Comunicazione IVA e liquidazioni periodiche

Il D.L. 193/2016, convertito in L. 225/2016, ha previsto dal 2017 un nuovo adempimento fiscale consi...

  • Equitalia: è impreciso dire "rottamazione"

    Mercoledì 02 Novembre 2016 07:25
  • Contrordine ragazzi, non è importante imparare le lingue

    Giovedì 15 Dicembre 2016 07:28
  • Definiti i contributi IVS 2017 di artigiani e commercianti

    Martedì 21 Febbraio 2017 07:14
  • Le novità del Modello 730/2017

    Venerdì 07 Aprile 2017 06:41
  • Comunicazione IVA e liquidazioni periodiche

    Giovedì 04 Maggio 2017 05:35

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Io e la mamma, Bruno Grisolia omaggia la madre Ada Serpagli PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Mercoledì 10 Maggio 2017 06:20
Al di là della quotidianità, quando posso, entro in un mio mondo. Qui rilasso la mente, qui raccolgo immagini e sensazioni, che traduco per voi nelle mie opere”. (Bruno Grisolia)
 
In occasione della festa della mamma questa mostra è un omaggio che l’artista tributa alla madre Ada Serpagli. “Da anni faccio Mostre di quadri, sculture, ceramiche, ma questa e la prima che faccio con lei. Ho voluto proporre 15 quadri di mia Mamma che ripercorrono la sua storia artistica e contrapporre 15 miei Piatti-Scultura.” Così Bruno Grisolia spiega l’iniziativa e prosegue dicendo di avere “pensato a questo allestimento perché lei ha iniziato dalla Ceramica di Albisola negli anni 50 quando era frequentata dai migliori artisti Internazionali ed ha collaborato a Milano con Piero Fornasetti a Milano. Ha dipinto fino alla sua scomparsa nel 2012, lavorando ed insegnando ai ragazzi ed agli anziani, creandosi un mondo dove viaggiava.”
Bruno Grisolia è cresciuto con il suo spirito libero, con tanta fantasia, creatività. Dopo gli studi artistici inizia subito iniziato a lavorare, ma investe il suo tempo per fare Mostre con successo, comunicare la sua passione.
“Le mie Mostre-Evento non sono solo per guardare le mie creazioni, ma per viverle e stare insieme a tutti gli invitati coinvolgendoli nel mondo della mia Mostra."
 
Inagurazione: 13 maggio, ore 18.00 (rigorosamente in rosso, colore del Cuore e della Mamma).
Date e orari: domenica 14 maggio, sabato 20 maggio e domenica 21 maggio: dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 18.30
Durante la settimana la mostra sarà visitabile con accesso dall'ascensore negli orari di apertura degli uffici comunali.
Sede: Palazzi Rasini - Cavenago B.
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Se Starbucks non conosce bene la storia d’Italia

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso) Correva l’anno 1882 e il governo italiano guidato da Depretis comprava la Baia di Assab dalla società Rubattino per 104.100 lire. Lo Stato Italiano decideva quindi di avviare la sua politica coloniale seguendo l’esempio di altri stati europei come la Francia, il Belgio e l’Inghilterra. Da un lato, c’era il desiderio di non essere assenti dalla spartizione del continente africano, dall'altro c’era la reale necessità di trovare uno sbocco alla sovrabbondanza della popolazione.

Leggi tutto...

 
>