Contenuto Principale

Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

(Laura Giulia D'Orso) Per favore basta dirci bugie. Un intero popolo chiede che le Istituzioni non...

Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

(Paolo Mariani) - Pur senza negare la correttezza dei numeri comunicati dai mezzi di informazione ...

Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

(Paolo Mariani) Fermo restando il massimo rispetto per tutti coloro che si sono prodigati e ancora s...

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

Rimandata la conferenza per 1500 studiosi Bologna, 7 aprile 2020 - A causa dell'emergenza sanitar...

  • Coronavirus, gruppo FS Italiane: misure e iniziative

    Domenica 23 Febbraio 2020 20:55
  • Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cultura & Tempo Libero
Presentazione della stagione teatrale 2018-19 del Teatro Manzoni PDF Stampa E-mail
Venerdì 21 Settembre 2018 09:45

Sabato 22 settembre - ore 21.00 presso Teatro Manzoni si terrà la Presentazione della stagione teatrale 2018-19 del Teatro Manzoni

Sarà l'occasione per presentare al pubblico la "Grande Prosa" e l’intera offerta artistica  che prevede  "Altri Percorsi, Teatro Comico, Eventi speciali e festività al Manzoni".

All'ingresso del Teatro sarà  distribuito il catalogo di tutta la stagione teatrale.

A seguire : Spettacolo – concerto
 MATTHEW LEE
“PIANO MAN Live Tour 2018”
Matthew Lee: piano e voce

Frank Carrera: Chitarra

Alessandro Infusini: Basso elettrico
Matteo Pierpaoli: Batteria

Dopo aver entusiasmato le piazze d'Europa, Lee propone un viaggio nel suo universo sonoro dove convivono la musica classica, il pop, il rock, il soul, lo swing....un calendoscopio di stili e generi reinventati e amalgamati .

In chiusura  il Teatro offrirà un buffet per concludere la serata con un festoso momento conviviale insieme.

Ingresso gratuito

 
Monza Music Week”: musica in città dal 6 al 14 ottobre PDF Stampa E-mail
Lunedì 17 Settembre 2018 09:10
In occasione della XXV edizione del Concorso Pianistico Internazionale “Rina Sala Gallo”, che si terrà dal 6 al 13 ottobre al Teatro Manzoni (via Manzoni 23) e che prevede la partecipazione di numerosi giovani pianisti provenienti da diverse parti del mondo, la città di Monza organizza un ricco calendario di iniziative musicali, con l’esibizione di artisti professionisti e non e il coinvolgimento del pubblico: Monza Music Week.

Così l’Amministrazione Comunale, che è uno dei soggetti promotori del Comitato Rina Sala Gallo, intende diffondere le note musicali in città, accogliendo i partecipanti al concorso e i grandi protagonisti della musica e dedicando un’intera settimana, dal 6 al 14 ottobre, al “Monza Music Week”.
Leggi tutto...
 
Dante ed i suoi "incontri intineranti" PDF Stampa E-mail
Mercoledì 29 Agosto 2018 05:07

8 settembre -  ore 21.15 -  Boschetti Reali  (Viale Regina Margherita)

danteIncontro con Dante – teatro itinerante

Al termine dei lavori di riqualificazione dell’impianto di illuminazione tornano a vivere i Boschetti Reali. Il debutto è previsto a settembre quando lo spettacolo itinerante dedicato al Sommo Poeta farà tappa qui per ambientare le letture sceniche tratte da l’Inferno. Per il Purgatorio la location prescelta sarà il Liceo Nanni Valentini e per il Paradiso l’avancorte di Villa Reale.

Leggi tutto...
 
Il Peso di una Valigia PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Venerdì 17 Agosto 2018 07:19
(Laura Giulia D'Orso). Passano uomini e donne senza nome né volto. Hanno avuto solamente il permesso di recuperare qualche cosa di personale dalle loro case che probabilmente saranno abbattute. Una vita passata fra quattro mura forse anche comprate con sacrificio, in una zona dove notte e giorno senti il fragore delle auto e dei camion che sembra ti passino in soggiorno. Quattro mura neanche tanto sicure come un tetto sulla testa che adesso non hanno più. Ognuno trascina una valigia piena di “loro”. Difficile scegliere cosa portare e cosa lasciare.

Grazie a Dio, io non sono fra quelle persone, la mia casa sarà ancora là quando tornerò ma mi sono domandata cosa avrei stipato nella mia valigia se fosse capitato a me. Non è stato semplice; ma poi ho compreso: solamente ciò che è stata la mia esistenza, il mio passato. Avrei preso tutti gli album di foto della mia famiglia, un pugno di “preziosi” che ricordano eventi felici, i miei libri del liceo, la trilogia di Dante del Sapegno, quelli con la copertina verde di storia dell’arte dell’Argan, quelli di Italiano del Pazzaglia, la mia vita, la mia conoscenza, le mie origini, ciò che sono. Scriveva Robert M. Edsel in Monumnets Men: “Puoi sterminare una generazione di persone, radere al suolo le loro case, troveranno una via di ritorno. Ma se distruggi i loro conseguimenti e la loro storia, è come se non fossero mai esistite, solo ceneri, che galleggiano.”

E se quel maledetto ponte che conosco molto bene, su cui sono transitata tante volte da bambina, fosse stato sotto il mio controllo, sarei lì a scavare a mani nude, almeno per ridare i corpi di chi non c’è più a familiari che piangono un loro disperso.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 70
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

“Potevano scegliere fra il disonore e la guerra …”

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso)
Historia magistra vitae. Non dovremmo mai dimenticarlo ed invece, senza lungimiranza, dagli errori o dagli avvenimenti passati, sembra si resti estrani e non si impari nulla!
 
29 - 30 settembre 1938, Monaco, Germania. L'oggetto della Conferenza, tenutasi circa l’anno precedente lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, verteva sulle rivendicazioni tedesche della regione dei Monti Sudeti, posta in territorio cecoslovacco, ma abitata prevalentemente da popolazione di etnia tedesca. L’“Accordo di Monaco” con il quale Francia e Regno Unito cedevano alle richieste della Germania di Hitler, fu siglato dai principali uomini politici dell’epoca, Daladier e Chamberlain.

Leggi tutto...