Contenuto Principale

PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

In calendario otto spettacoli di altissima qualità con compagnie e attori di rilevanza nazionale e p...

MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

Dal 24 settembre 2020 i residenti monzesi possono richiedere presso 11 tabaccherie cittadine dei c...

Il Festival del Parco di Monza. Natura è Cultura

Ideato nel 2017 dall'Associazione Novaluna, il Festival del Parco di Monza è una manifestazione arti...

RISTORAZIONE SCOLASTICA: DAL 13 OTTOBRE AL VIA IL NUOVO MENÙ Partirà il prossimo martedì 13 ottobre

Partirà il prossimo martedì 13 ottobre il nuovo menù nelle mense scolastiche della città che prepara...

IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

 La situazione emergenziale determinata dall’epidemia di “coronavirus” ha messo a dura prova il Co...

  • PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Il Festival del Parco di Monza. Natura è Cultura

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • RISTORAZIONE SCOLASTICA: DAL 13 OTTOBRE AL VIA IL NUOVO MENÙ Partirà il prossimo martedì 13 ottobre

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12
  • IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

    Martedì 14 Aprile 2020 13:11

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cultura & Tempo Libero
Parma: “Infermieri, a viso aperto”, un progetto fotografico per mostrare i volti e le storie di chi assiste i pazienti PDF Stampa E-mail
Venerdì 15 Gennaio 2021 13:56
Al via “Infermieri, a viso aperto”, un progetto fotografico per mostrare i volti e le storie di chi ogni giorno è al fianco dei pazienti
Su www.infermieriavisoaperto.it gli scatti realizzati dal fotografo Settimio Benedusi per raccontare gli sguardi e i sorrisi di professionisti indispensabili per il nostro Sistema Sanitario.
La mostra fotografica virtuale è stata promossa e realizzata dal Gruppo Chiesi con il patrocinio non oneroso della FNOPI, Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche.
La Campagna si inserisce all’interno del progetto “Empathy Manifesto” di Chiesi, il più grande gruppo farmaceutico multinazionale ad essere certificato B Corp.
 
Al via “Infermieri, a viso aperto”, la Campagna di sensibilizzazione che mette al centro la professione dell’infermiere con l’obiettivo di accendere i riflettori sugli aspetti più umani, empatici e accoglienti di chi, ogni giorno, assiste milioni di persone: non eroi, ma professionisti.
La mostra fotografica virtuale, “visitabile” sul sito www.infermieriavisoaperto.it, è stata promossa e realizzata dal Gruppo Chiesi, con il patrocinio non oneroso della FNOPI, la Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche.
 
Leggi tutto...
 
Un turbo per la vostra presenza sui social PDF Stampa E-mail
Domenica 10 Gennaio 2021 18:29
EPR2101 copertina PREMIUM FINALE(Comunicato Stampa) Disponibile da oggi l’atteso manuale “Social Media Booster – Strategie, marketing, pianificazione spunti per elevare il tuo brand” in formato ebook (PDF o EPUB, quest’ultimo formato solo per la versione STANDARD).
Si tratta di un testo disponibile in due edizioni: Standard di 58 pagine e Premium di 68 pagine. Si tratta di un compendio di osservazioni, suggerimenti, informazioni ed esperienze in materia di social media marketing tratti dall’attività di consulenza di Very Social, società di consulenza con sede a Genova e Monza.
Leggi tutto...
 
Bridge online, il regalo perfetto del Natale 2020 PDF Stampa E-mail
Lunedì 21 Dicembre 2020 17:05
La Federazione Italiana Gioco Bridge regala corsi sulla vera disciplina sportiva della mente. Un'iniziativa dedicata a tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo del bridge e a chi ha già qualche conoscenza di questo gioco di carte. Info e richieste di iscrizione: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
Un Natale all’insegna del Bridge. In un momento in cui la nostra attitudine psicofisica viene messa a dura prova, la Federazione Italiana Gioco Bridge ha deciso di regalare ad appassionati e neofiti corsi in cui imparare a giocare e scoprire tutti i segreti del Bridge, l'unico gioco di carte riconosciuto dal CONI come sport.
 
Oltre alle carte da gioco, i protagonisti dei corsi saranno ovviamente gli istruttori qualificati della FIGB che proporranno un vero e proprio vademecum da seguire per iniziare a muovere i primi passi all'interno del mondo del bridge tra regole, tecniche e curiosità.
 
Leggi tutto...
 
Gaudio a Villa Conteporanea: 2020 (not an ordinary year) PDF Stampa E-mail
Mercoledì 02 Dicembre 2020 09:57
Villa Contemporanea è lieta di presentare 2020 (not an ordinary year), un nuovo progetto di Alessandro Di Vicino, in arte Gaudio.
I suoi dipinti animati si caratterizzano per la contaminazione tra pittura e video; l’area in movimento è parte integrante dell’opera, la completa e ne amplia la lettura. Il suo stile fresco e immediato, si colloca a metà strada tra il fumetto, la street-art dei graffiti e la videoarte.
 
La mostra proseguirà fino al 30 gennaio 2021
Una settimana ipotetica di lockdown raccontata attraverso la narrazione di sette opere. I dipinti animati di Gaudio si caratterizzano per la contaminazione tra pittura e video; l'area in movimento è parte integrante dell'opera, la completa e ne amplia la lettura. Il suo stile fresco e immediato, si colloca a metà strada tra il fumetto, la street-art dei graffiti e la videoarte. Nelle sue opere Gaudio cerca di fissare le tematiche attuali, i grandi sconvolgimenti del nostro tempo e le influenze sul genere umano.
 
Nelle sue opere Gaudio cerca di fissare le tematiche attuali, i grandi sconvolgimenti del nostro tempo e le influenze sul genere umano. Attratto dalla contaminazione tra uomo e tecnologia, dopo la serie “Organic e Bionic” del 2015/2016, che vedeva protagonisti uomini-androidi, la sua attenzione si è rivolta principalmente agli eventi politici e sociali. L’uomo ritratto da Gaudio è spettatore dei grandi accadimenti che caratterizzano l’era moderna ma è, anche, protagonista attivo del suo presente storico.
 
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 73
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

I Lombardi

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D'Orso)

In Lombardia fin da piccolo impari che:

“Non ce la faccio – non si può dire.

“Non ci riesco – non esiste.

“Sono stanco” … non è mai abbastanza!

Ecco come sono i Lombardi nel bene o nel male a seconda di come

li vuoi guardare!

Testa bassa e lavorare.

I Lombardi, quelli veri, chiamati per scherzo Polentoni, sì, perché era la

polenta che si mangiava in tempi di difficoltà. Ma offendersi, mai.

Sì, perché la polenta è ruvida e dura fuori, con quella crosticina che si forma

quando si raffredda ma dentro dolce ed avvolgente.

I Lombardi sono così: dentro sono buoni, con il cuore tenero, fieri delle cose

rassicuranti: acqua sale e farina gialla.

I Lombardi ci sono.                                                                                                                                                                                

Sempre.

Silenziosi ma presenti, su loro puoi contare, sempre.

Molti non li sopportano, lo si percepisce, ma se te ne innamori … beh allora

sei spacciato perché sarà per sempre.

Piange la Lombardia, in silenzio e con orgoglio.

Lo fa senza rumore per non disturbare, con toni semplici e concreti.

Tenendo gli occhi bassi e la testa piena di mille pensieri, cercando soluzioni.

Passano le ambulanze con le sirene accese e i lombardi sentono e continuano.

Se la Lombardia si potesse abbracciare lo farei adesso, forte.

Non mollare, non lo hai mai fatto.

Ricordi? Non si può dire “non ce la faccio”

“non riesco” qui non esiste”

“sono stanca! non è mai abbastanza, ancora un po’”!

Una regione non si misura dalla sua lunghezza e larghezza ma dall’ampiezza

delle sue visioni e se decidi di sceglierla come “casa” devi sapere che

devi essere all’altezza dei suoi sogni!

 

“Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso). “Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”. Cit. Goebbles  -  il ruolo delle fake news

La minoranza di coloro che leggeranno la frase la attribuirà ad un certo Joseph Goebbles. Altri la cercheranno su internet. Inoltre, navigando online, risulteranno richiami di articoli tipo quello, apparso nel 2016 sul Fatto Quotidiano: Gaffe di Farinetti: “Come diceva Goethe, a forza di ripetere una roba questa diventa vera. Ma la frase era di Goebbels!”

Leggi tutto...