Contenuto Principale

PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

In calendario otto spettacoli di altissima qualità con compagnie e attori di rilevanza nazionale e p...

MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

Dal 24 settembre 2020 i residenti monzesi possono richiedere presso 11 tabaccherie cittadine dei c...

Il Festival del Parco di Monza. Natura è Cultura

Ideato nel 2017 dall'Associazione Novaluna, il Festival del Parco di Monza è una manifestazione arti...

RISTORAZIONE SCOLASTICA: DAL 13 OTTOBRE AL VIA IL NUOVO MENÙ Partirà il prossimo martedì 13 ottobre

Partirà il prossimo martedì 13 ottobre il nuovo menù nelle mense scolastiche della città che prepara...

IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

 La situazione emergenziale determinata dall’epidemia di “coronavirus” ha messo a dura prova il Co...

  • PROGRAMMA TEATRO MANZONI STAGIONE 2020/2021

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • MONZA: CERTIFICATI ANAGRAFICI IN TABACCHERIA

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Il Festival del Parco di Monza. Natura è Cultura

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • RISTORAZIONE SCOLASTICA: DAL 13 OTTOBRE AL VIA IL NUOVO MENÙ Partirà il prossimo martedì 13 ottobre

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12
  • IL GRANDE IMPEGNO DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DURANTE L’EMERGENZA

    Martedì 14 Aprile 2020 13:11

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Fase 2: suggerimenti di medici e psicologi per affrontarla senza stress PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Mercoledì 03 Giugno 2020 05:58
L’emergenza sanitaria legata al COVID-19 può essere causa di forte stress e, quindi, influenzare la fertilità femminile. Come affrontarla correttamente anche nella fase 2?
Ne parliamo con il Dottor Mario Mignini Renzini e la Dott.ssa Francesca Zucchetta del Centro di Medicina della Riproduzione Biogenesi degli Istituti Clinici Zucchi di Monza (MB), appartenenti al Gruppo San Donato
 
“Dottore, io e mio marito stavamo cercando di diventare genitori, lei crede che dovremmo accantonare questo progetto per il momento?”; “Dottore quali sono i rischi a cui potremmo andare incontro io e il bambino in caso dovessi contrarre il virus durante la gravidanza o l’allattamento?”.
 
“Sono queste le domande che negli ultimi due mesi abbondanti ho ricevuto e ricevo più di frequente dalle pazienti. Alle preoccupazioni legate ai risvolti sanitari dell’emergenza si sommano quelle della possibile perdita del lavoro o di un reddito ridotto.” spiega il Dottor Mario Mignini Renzini, Direttore Medico del Centro di Medicina della Riproduzione Biogenesi e Responsabile dell'Unità Operativa di Ginecologia presso gli Istituti Clinici Zucchi di Monza, del Gruppo San Donato.
 
“L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo preoccupa tutte le coppie che stanno cercando di concepire, sia che si tratti di pazienti fertili, che stanno provando a concepire in maniera naturale, sia che si tratti di pazienti infertili, che si stanno preparando a seguire un percorso di procreazione mediante assistita (PMA). Lo stress purtroppo, anche ai tempi del COVID-19, è un fattore che condiziona in modo importante la fertilità. Uno studio pubblicato su Annals of Epidemiology, che ha coinvolto circa 400 donne sessualmente attive di età fino ai 40 anni, ha dimostrato che lo stress incide negativamente sulla fertilità e sulle probabilità di concepimento . In condizioni di forte stress, le probabilità di concepire delle donne tendono a diminuire del 40-45% rispetto alle donne che non avevano vissuto eventi stressanti . Indubbiamente questa emergenza sanitaria prolungata ha causato stress e può avere intensificato l’insorgenza di problematiche connesse all’infertilità, come l’irregolarità del ciclo. L’ovulazione è fortemente influenzata dallo stress e una ovulazione assente o irregolare impedisce il concepimento.” spiega Mario Mignini Renzini.  
 
“Nella fase 2 dell’emergenza, presso Biogenesi il servizio di supporto psicologico è attivo e stanno riprendendo i trattamenti di PMA, sempre con le dovute precauzioni: iniziamo la terapia solo in caso di coppie che non hanno avuto sintomi da COVID-19 da almeno 14 giorni prima dell’appuntamento e durante la terapia di preparazione. I pazienti possono stare tranquilli: nessun centro può riaprire senza che siano stati messi a punto dei percorsi che garantiscono la sicurezza. E anche le coppie che stanno cercando di concepire in modo naturale non devono avere timori: in caso di necessità di visite e controlli potranno rivolgersi al loro medico o centro di fiducia ed essere ricevuti, con le dovute precauzioni”. conclude il Dottor Mignini Renzini.
 
Come affrontare lo stress legato all’emergenza del COVID-19?
“Esiste anche una lettura positiva delle conseguenze dello stress in quanto, in caso non siano presenti patologie diagnosticate, gli effetti sono reversibili, quindi con pazienza e positività, è possibile riconquistare un buon equilibrio psicofisico favorevole al concepimento.” spiega la Dott.ssa Francesca Zucchetta, Psicologa- Psicoterapeuta del Centro di Medicina della Riproduzione Biogenesi, esperta in tematiche di infertilità di coppia e Procreazione Medicalmente Assistita. “Il mio suggerimento è di cogliere questo momento per dedicarci a noi stessi e al rapporto di coppia, evitando di concentrarci costantemente sul continuo flusso di notizie negative che arrivano. Siamo da poco entrati nella fase 2 dell’emergenza, con nuove prospettive di ripresa; il tempo ancora a nostra disposizione è una vera occasione per recuperare il giusto ritmo, con i propri stili di vita, e per darsi degli obiettivi. Diminuire il consumo di caffeina e di alcool, smettere di fumare o ridurre il fumo in maniera significativa, seguire una sana alimentazione e aumentare l’esercizio fisico, nei limiti delle prescrizioni imposte dalle autorità, faranno il resto. Suggerisco anche di utilizzare qualche tecnica di rilassamento per ridurre lo stress causato inevitabilmente dall’emergenza sanitaria. Utilizzare questo periodo per rimettersi in forma gioverà non solo al benessere psicofisico generale, ma contribuirà a creare le condizioni ideali per favorire il concepimento.
 
Il distanziamento ha inoltre interrotto la vita sociale a cui eravamo abituati, è fondamentale quindi dedicare del tempo a rimanere in contatto con le persone a noi care, amici o parenti. La tecnologia in questo è di grande aiuto. Infine, suggerisco di richiedere un supporto psicologico, anche in modalità a distanza, per le coppie che sentissero comunque il bisogno di un accompagnamento sia nella gestione dei propri stili di vita che nella gestione dello stress, oltre che della fatica di riprendere da dove avevano interrotto i trattamenti di PMA”. Conclude la Dott.ssa Zucchetta.
 
DOTT. MARIO MIGNINI RENZINI
Direttore Medico del Centro di Medicina della Riproduzione Biogenesi e Responsabile dell'Unità Operativa di Ginecologia presso gli Istituti Clinici Zucchi di Monza, del Gruppo San Donato. Professore presso la Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia dell’Università di Milano-Bicocca.
 
DOTT.SSA FRANCESCA ZUCCHETTA
Psicologa-psicoterapeuta esperta in tematiche di infertilità di coppia e Procreazione Medicalmente Assistita del Centro di Medicina della Riproduzione Biogenesi presso gli Istituti Clinici Zucchi di Monza, del Gruppo San Donato.
 
CENTRO DI MEDICINA DELLA RIPRODUZIONE BIOGENESI DI MONZA
Biogenesi è il Centro di Medicina della Riproduzione degli Istituti Clinici Zucchi di Monza (MB) appartenenti al Gruppo San Donato. L’equipe dei centri di procreazione assistita Biogenesi è composta da ginecologi ed embriologi di lunga e consolidata esperienza nella medicina e biologia della riproduzione. Lo staff medico vanta inoltre una qualificata esperienza ostetrico - ginecologica. Biogenesi mette a disposizione delle coppie anche un servizio di supporto psicologico specifico per il percorso della PMA, che aiuta ad affrontare questa esperienza nel migliore dei modi. I trattamenti di PMA offerti da Biogenesi - di primo, secondo e terzo livello - sono convenzionati con il Servizio Sanitario Nazionale, pertanto la coppia avrà accesso alla procedura al costo del ticket previsto dal SSR.  In Biogenesi le procedure vengono effettuate senza lista di attesa, né per la prima visita, né, poi, per accedere ai trattamenti di procreazione assistita.
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

I Lombardi

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D'Orso)

In Lombardia fin da piccolo impari che:

“Non ce la faccio – non si può dire.

“Non ci riesco – non esiste.

“Sono stanco” … non è mai abbastanza!

Ecco come sono i Lombardi nel bene o nel male a seconda di come

li vuoi guardare!

Testa bassa e lavorare.

I Lombardi, quelli veri, chiamati per scherzo Polentoni, sì, perché era la

polenta che si mangiava in tempi di difficoltà. Ma offendersi, mai.

Sì, perché la polenta è ruvida e dura fuori, con quella crosticina che si forma

quando si raffredda ma dentro dolce ed avvolgente.

I Lombardi sono così: dentro sono buoni, con il cuore tenero, fieri delle cose

rassicuranti: acqua sale e farina gialla.

I Lombardi ci sono.                                                                                                                                                                                

Sempre.

Silenziosi ma presenti, su loro puoi contare, sempre.

Molti non li sopportano, lo si percepisce, ma se te ne innamori … beh allora

sei spacciato perché sarà per sempre.

Piange la Lombardia, in silenzio e con orgoglio.

Lo fa senza rumore per non disturbare, con toni semplici e concreti.

Tenendo gli occhi bassi e la testa piena di mille pensieri, cercando soluzioni.

Passano le ambulanze con le sirene accese e i lombardi sentono e continuano.

Se la Lombardia si potesse abbracciare lo farei adesso, forte.

Non mollare, non lo hai mai fatto.

Ricordi? Non si può dire “non ce la faccio”

“non riesco” qui non esiste”

“sono stanca! non è mai abbastanza, ancora un po’”!

Una regione non si misura dalla sua lunghezza e larghezza ma dall’ampiezza

delle sue visioni e se decidi di sceglierla come “casa” devi sapere che

devi essere all’altezza dei suoi sogni!

 

“Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”.

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso). “Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”. Cit. Goebbles  -  il ruolo delle fake news

La minoranza di coloro che leggeranno la frase la attribuirà ad un certo Joseph Goebbles. Altri la cercheranno su internet. Inoltre, navigando online, risulteranno richiami di articoli tipo quello, apparso nel 2016 sul Fatto Quotidiano: Gaffe di Farinetti: “Come diceva Goethe, a forza di ripetere una roba questa diventa vera. Ma la frase era di Goebbels!”

Leggi tutto...