Contenuto Principale

Contrordine ragazzi, non è importante imparare le lingue

(Laura Giulia D’Orso) Frequentare un corso di lingua straniera, conoscere il francese, dialogare in ...

FISE ARE accoglie con plauso l'approvazione del Ddl Concorrenza

Fise Are, Associazione Imprese Servizi di Recapito Postale e Parcel accoglie con plauso l'approvaz...

Disoccupazione in calo in Italia: il commento di ALDAI-Federmanager

ALDAI-Federmanager guarda con cauto ottimismo ai dati sull'occupazione, analogamente a quanto esplic...

Gli adolescenti temono l'intelligenza artificiale

A Teen Parade di Radioimmaginaria gli adolescenti hanno parlato del loro futuro lavorativo e di ro...

Previsioni di assunzioni in crescita in Italia

Cresce al 3% la previsione di assunzioni in Italia per il prossimo trimestre I datori di lavoro m...

  • Contrordine ragazzi, non è importante imparare le lingue

    Giovedì 15 Dicembre 2016 07:28
  • FISE ARE accoglie con plauso l'approvazione del Ddl Concorrenza

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:28
  • Disoccupazione in calo in Italia: il commento di ALDAI-Federmanager

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:33
  • Gli adolescenti temono l'intelligenza artificiale

    Domenica 10 Settembre 2017 20:48
  • Previsioni di assunzioni in crescita in Italia

    Giovedì 14 Settembre 2017 05:43

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Focus su alopecia in chemioterapia: nuove opportunità PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Sabato 07 Ottobre 2017 09:53
Promosso da Salute Donna Onlus in collaborazione con l'Assessorato al Welfare di Regione Lombardia si terrà il convegno intitolato
"Focus su alopecia in chemioterapia: nuove opportunità"
Durante il convegno verrà presentato il nuovo protocollo di studio sulle pazienti in trattamento chemioterapico condotto presso l'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano in collaborazione con CRLab. Il protocollo prevede l'utilizzo di una protesi innovativa del capillizio realizzata su misura per la paziente e che l'aiuterà a superare il trauma della perdita dei capelli durante il trattamento della chemioterapia.
 
lunedì 9 ottobre 2017
dalle 10 alle 13 in
Regione Lombardia (piazza Città di Lombardia 1)
Sala Opportunità (ingresso N1)  
Milano
 
All'incontro interverranno
Assessore al Welfare Regione Lombardia
Anna Mancuso (presidente di Salute Donna Onlus)
Enzo Lucchini (Presidente Fondazione Irccs Istituto Nazionale dei Tumori di Milano)
Bianca Maria Piraccini (professoressa, Dermatologia – Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale (DIMES) – Università di Bologna)
Filippo De Braud (Direttore Dipartimento di Oncologia Fondazione Irccs Istituto Nazionale dei Tumori di Milano)
Claudia Borreani (responsabile struttura semplice dipartimentale psicologia clinica Fondazione Irccs Istituto Nazionale dei Tumori di Milano)
Carla Ida Ripamonti (responsabile Ssd Cure di supporto al paziente oncologico Fondazione Irccs Istituto Nazionale dei Tumori di Milano)
Antonella Esposito: (responsabile scientifico associazione Salute Donna)
Stefano Ospitali: (Amministratore Delegato Cesare Ragazzi Laboratories – Advihair S.r.l.)

A conclusione la testimonianza di una donna che ha utilizzato il dispositivo
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Se Starbucks non conosce bene la storia d’Italia

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso) Correva l’anno 1882 e il governo italiano guidato da Depretis comprava la Baia di Assab dalla società Rubattino per 104.100 lire. Lo Stato Italiano decideva quindi di avviare la sua politica coloniale seguendo l’esempio di altri stati europei come la Francia, il Belgio e l’Inghilterra. Da un lato, c’era il desiderio di non essere assenti dalla spartizione del continente africano, dall'altro c’era la reale necessità di trovare uno sbocco alla sovrabbondanza della popolazione.

Leggi tutto...

 
>