Contenuto Principale

Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

(Laura Giulia D'Orso) Per favore basta dirci bugie. Un intero popolo chiede che le Istituzioni non...

Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

(Paolo Mariani) - Pur senza negare la correttezza dei numeri comunicati dai mezzi di informazione ...

Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

(Paolo Mariani) Fermo restando il massimo rispetto per tutti coloro che si sono prodigati e ancora s...

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

Rimandata la conferenza per 1500 studiosi Bologna, 7 aprile 2020 - A causa dell'emergenza sanitar...

  • Coronavirus, gruppo FS Italiane: misure e iniziative

    Domenica 23 Febbraio 2020 20:55
  • Basta walzer per favore, ne abbiamo le scatole piene

    Martedì 10 Marzo 2020 10:57
  • Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi a COVID-19 in Italia

    Lunedì 16 Marzo 2020 07:20
  • Cina vs Italia: ospedali e gara di velocità

    Sabato 04 Aprile 2020 07:02
  • Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

    Martedì 07 Aprile 2020 08:12

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Benessere & Salute
Sindrome di CHARGE, verso la costituzione della prima associazione d’Italia dedicata a familiari e malati PDF Stampa E-mail
Mercoledì 25 Ottobre 2017 05:51
La Tela di Rescaldina (MI) ha fatto da incubatore all’iniziativa voluta da un gruppo di genitori provenienti da tutta Italia. «Mondo CHARGE nasce con l’obiettivo di creare una rete di informazione e assistenza per aiutare le famiglie ad affrontare questa difficile quanto complessa malattia disabilitante», spiegano i promotori
 
Mondo CHARGE parte da La Tela. Ha mosso i suoi primi passi allo spazio sociale di Rescaldina (MI) la costituenda associazione, prima in Italia, dedicata ai familiari e alle persone affette dalla sindrome di CHARGE, una patologia complessa ed estremamente disabilitante che colpisce un bambino ogni 10-12mila, costringe a frequenti interventi chirurgici e richiede spesso assistenza continua. Lo spazio sociale ricavato all’interno di un immobile sequestrato alla criminalità organizzata è stato testimone dell’incontro per costituire l’associazione; primo passo per creare una rete di informazione e sostegno alle famiglie e alle persone colpite dalla sindrome.
 
Leggi tutto...
 
Raccolta fondi per gli Ospedali di Monza e Vimercate PDF Stampa E-mail
Giovedì 19 Ottobre 2017 06:03

brianza x il cuoreE' stata attivata da parte del personale medico sulla piattaforma GoFundMe una raccolta fondi sia per il reparto di terapia intensiva da parte di Brianza per il Cuore (qui trovate il link), sia per l’ospedale di Vimercate (il link lo trovate qui Insieme con Vimercate contro il COVID-19). Tutte le donazioni saranno accuratamente rendicontate.

 
Focus su alopecia in chemioterapia: nuove opportunità PDF Stampa E-mail
Sabato 07 Ottobre 2017 09:53
Promosso da Salute Donna Onlus in collaborazione con l'Assessorato al Welfare di Regione Lombardia si terrà il convegno intitolato
"Focus su alopecia in chemioterapia: nuove opportunità"
Durante il convegno verrà presentato il nuovo protocollo di studio sulle pazienti in trattamento chemioterapico condotto presso l'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano in collaborazione con CRLab. Il protocollo prevede l'utilizzo di una protesi innovativa del capillizio realizzata su misura per la paziente e che l'aiuterà a superare il trauma della perdita dei capelli durante il trattamento della chemioterapia.
 
lunedì 9 ottobre 2017
dalle 10 alle 13 in
Regione Lombardia (piazza Città di Lombardia 1)
Sala Opportunità (ingresso N1)  
Milano
 
All'incontro interverranno
Assessore al Welfare Regione Lombardia
Anna Mancuso (presidente di Salute Donna Onlus)
Enzo Lucchini (Presidente Fondazione Irccs Istituto Nazionale dei Tumori di Milano)
Bianca Maria Piraccini (professoressa, Dermatologia – Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale (DIMES) – Università di Bologna)
Filippo De Braud (Direttore Dipartimento di Oncologia Fondazione Irccs Istituto Nazionale dei Tumori di Milano)
Claudia Borreani (responsabile struttura semplice dipartimentale psicologia clinica Fondazione Irccs Istituto Nazionale dei Tumori di Milano)
Carla Ida Ripamonti (responsabile Ssd Cure di supporto al paziente oncologico Fondazione Irccs Istituto Nazionale dei Tumori di Milano)
Antonella Esposito: (responsabile scientifico associazione Salute Donna)
Stefano Ospitali: (Amministratore Delegato Cesare Ragazzi Laboratories – Advihair S.r.l.)

A conclusione la testimonianza di una donna che ha utilizzato il dispositivo
 
Un italiano su dieci soffre di post-vacation blues PDF Stampa E-mail
Mercoledì 06 Settembre 2017 05:38
Il dottor Alessandro Zanasi, esperto dell’Osservatorio Sanpellegrino, spiega come tornare con serenità alla routine quotidiana e sui banchi di scuola grazie a una corretta idratazione
 
Dopo le vacanze può capitare di sentirsi stanchi, incapaci di concentrarsi, schiacciati dal senso di responsabilità e dai compiti incombenti. Secondo i dati Istat, un italiano su dieci soffrirebbe di quello che gli inglesi chiamano “post-vacation blues”, noto come “stress da rientro” o “depressione post vacanze”. Non si tratta di una vera e propria patologia ma di un disturbo che viene identificato da una serie di sintomi tra cui stordimento, nervosismo, calo dell’attenzione e mal di testa che possono sopraggiungere quando  il corpo e la mente fanno fatica a riabituarsi ai ritmi della vita di tutti i giorni.
Con la mente impegnata in preoccupazioni e scadenze da rispettare, è frequente dimenticarsi di quanto sia importante seguire una corretta alimentazione, ritagliarsi le giuste pause relax e, soprattutto, prestare attenzione ad assumere un’adeguata dose giornaliera di acqua.
 
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 10
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

“Potevano scegliere fra il disonore e la guerra …”

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso)
Historia magistra vitae. Non dovremmo mai dimenticarlo ed invece, senza lungimiranza, dagli errori o dagli avvenimenti passati, sembra si resti estrani e non si impari nulla!
 
29 - 30 settembre 1938, Monaco, Germania. L'oggetto della Conferenza, tenutasi circa l’anno precedente lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, verteva sulle rivendicazioni tedesche della regione dei Monti Sudeti, posta in territorio cecoslovacco, ma abitata prevalentemente da popolazione di etnia tedesca. L’“Accordo di Monaco” con il quale Francia e Regno Unito cedevano alle richieste della Germania di Hitler, fu siglato dai principali uomini politici dell’epoca, Daladier e Chamberlain.

Leggi tutto...