Contenuto Principale

Negozi ed artigiani aperti ad agostoa Monza

Sono disponibili i calendari con le aperture dei negozi e degli artigiani nel mese di agosto, ...

Una nuova Questura entro l'anno prossimo

E’ una notizia che qui a Monza attendevamo da nove anni:e finalmente le parole del capo della Polizi...

Cantieri aperti a Monza ecco le mappe

Quella del 2018 è un’estate di cantieri e di lavori sulla rete stradale cittadina, che conta circa 2...

Vendite a domicilio in aumento

Il presidente di Univendita Ciro Sinatra: «Risultati migliori rispetto al commercio tradizionale, ...

Nuovo aumento dei prezzi dell'energia?

La Francia blocca ancora reattori: Italia, possibile nuovo aumento dei prezzi dell'energiaPucci: "Pr...

  • Negozi ed artigiani aperti ad agostoa Monza

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:28
  • Una nuova Questura entro l'anno prossimo

    Lunedì 07 Agosto 2017 21:33
  • Cantieri aperti a Monza ecco le mappe

    Giovedì 14 Settembre 2017 05:43
  • Vendite a domicilio in aumento

    Martedì 19 Settembre 2017 06:09
  • Nuovo aumento dei prezzi dell'energia?

    Sabato 07 Ottobre 2017 09:50

Scelti da Noi

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cantieri aperti a Monza ecco le mappe PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Giovedì 14 Settembre 2017 05:43
mappa cantieri 2Quella del 2018 è un’estate di cantieri e di lavori sulla rete stradale cittadina, che conta circa 290 km, la cui gestione e manutenzione è in capo all’ufficio tecnico del Comune di Monza. “Un anno fa ci siamo presi l’impegno di prenderci cura di Monza e lo stiamo facendo con tutti i mezzi – spiega il Sindaco Dario Allevi - Siamo partiti dalle manutenzioni ordinarie e straordinarie, stilando priorità e urgenze con la logica del buon padre di famiglia. Spero che al più presto potremo entrare a regime, con risorse certe e una programmazione pluriennale dei lavori necessari”. “Abbiamo messo in campo tutte le risorse a disposizione per migliorare la viabilità e le condizioni di sicurezza delle nostre strade – aggiunge Simone Villa, Vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici – Purtroppo siamo partiti da un deficit di manutenzioni importanti che per un primo periodo ci ha imposto di rincorrere le emergenze: ora la sfida è riuscire a coordinare al meglio cantieri e interventi in corso, compresi i tanti ripristini imposti dagli scavi dei sottoservizi”.
Le arterie di grande scorrimento. Sono in dirittura di arrivo i lavori relativi all’appalto di rifacimento degli asfalti per le arterie di grande scorrimento, per un totale di circa 600.000 euro, eseguiti partendo dal mese di giugno, in prevalenza in orario notturno, per non intralciare la viabilità durante il giorno. Risultano già completati, pertanto, i cantieri di via Foscolo, da via Pascoli a Via Ferrari per 2750 mq; via Prina, da via Torneamento a via Mosè Bianchi per 1200 mq; via Borgazzi dal Canale Villoresi a via Guerrazzi per 2300 mq; Via Boito nel tratto iniziale da Viale Cesare Battisti per 950 mq; viale Campania, da via Brembo a Viale Lombardia per 2620 mq, via Cavallotti da Viale Lombardia a via Pitagora per 2100 mq. Avranno inizio il 23/7 e si concluderanno entro la metà di Agosto i lavori programmati in via Manzoni, nel tratto tra largo Mazzini e via Cavallotti, che verranno eseguiti in orario diurno per 2620 mq: in programma il rifacimento completo del sottofondo con uno scavo di 60 cm, cui seguirà la posa del binder, dello strato tout-venant e del tappetino di finitura. Il rifacimento dei marciapiedi in porfido è già in via di completamento. Per il periodo di cantiere sono programmate deviazioni in via Gramsci per gli autobus verso largo Mazzini. Nel mese di Settembre le stesse lavorazioni riguarderanno via Campini. Inoltre risultano già conclusi i lavori in via Valosa di Sopra, per un totale di 130.000 euro: 792 i mq di asfalto posati, 209 mq i nuovi marciapiedi posati, 53 mq le nuove aiuole su strada. I lavori di manutenzione straordinaria. Sono stati già eseguiti i lavori per il rifacimento di strade e marciapiedi, compreso l’abbattimento delle barriere architettoniche, in via Ticino, via Gondar, via Meda, mentre sono in fase di cantierizzazione gli interventi di rifacimento asfalti e marciapiedi in via Tonale ed in via Lamarmora. Le prossime vie interessate dalla manutenzione straordinaria saranno via Aleardi e via Arosio. L’importo complessivo per questo appalto è pari a 790.000 euro. Sono ancora in corso, invece, i lavori per la posa di asfalto in via Magenta, per complessivi 188.000 euro, in sostituzione della vecchia pavimentazione in porfido, ormai inadeguata. Già completati i marciapiedi. Sono in corso già da alcune settimane i lavori di riqualificazione di via Pennati e Mauri, a carico di privati, con rifacimento della pavimentazione e dei marciapiedi: il termine dei lavori è previsto per il mese di settembre. I lavori di manutenzione ordinaria. Ammonta a 416.000 euro il budget a disposizione per i cantieri di manutenzione ordinaria, ad oggi quasi già esaurito per interventi di manutenzione già programmati e per tamponare le emergenze verificatesi nei mesi scorsi. L’obiettivo è riuscire a rifinanziarlo durante la variazione di bilancio per mettere in cantiere nei prossimi mesi alcuni ripristini urgenti per 600.000 euro complessivi. I lavori di ripristino definitivo dopo gli scavi del teleriscaldamento. La società incaricata Varese Risorse del gruppo ACSM-AGAm, ha calendarizzato il rifacimento definitivo degli asfalti e il ripristino della segnaletica orizzontale, per circa 1230 metri lineari complessivi, nel periodo compreso tra il 5 e il 29 settembre. Di seguito le vie interessate: via Marsala, via Don Minzoni, via Monte Oliveto, Viale Europa, Via Monte Cervino, Via Biancamano. Entro agosto saranno completati, invece, i lavori relativi alla posa del teleriscaldamento in via San Gottardo ed in via D’Azeglio, e i lavori di riasfaltatura in via Volta da via Cesare Battisti a via Mosè Bianchi. Fibra Ottica: scavi e ripristini. Con le società Open Fiber e Tim, che dal 2017 hanno investito ingenti risorse per cablare le unità immobiliari di Monza, i tecnici hanno concordato un programma di ripristino definitivo degli asfalti che prevede a loro carico il rifacimento del tappetino. I rappezzi, una quarantina quelli già eseguiti fino ad oggi, interessano 1,50 metri di larghezza della carreggiata per ciascuno dei tratti interessati. Dopo gli interventi iniziali in zona Triante/San Carlo/Borgazzi, ora i cantieri sono concentrati nel quartiere San Rocco, ed in zona Foscolo/Amati, mentre entro aprile 2019 raggiungeranno le testanti porzioni del territorio a nord e a est della città. Lavori più ingenti di ripristino hanno già interessato via Agnesi e nelle prossime settimane cominceranno in Corso Milano.
 
Ricerca / Colonna destra
Segui i nostri feed per essere sempre aggiornato!

L' Editoriale

Il Peso di una Valigia

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D'Orso). Passano uomini e donne senza nome né volto. Hanno avuto solamente il permesso di recuperare qualche cosa di personale dalle loro case che probabilmente saranno abbattute. Una vita passata fra quattro mura forse anche comprate con sacrificio, in una zona dove notte e giorno senti il fragore delle auto e dei camion che sembra ti passino in soggiorno. Quattro mura neanche tanto sicure come un tetto sulla testa che adesso non hanno più. Ognuno trascina una valigia piena di “loro”. Difficile scegliere cosa portare e cosa lasciare.

Grazie a Dio, io non sono fra quelle persone, la mia casa sarà ancora là quando tornerò ma mi sono domandata cosa avrei stipato nella mia valigia se fosse capitato a me. Non è stato semplice; ma poi ho compreso: solamente ciò che è stata la mia esistenza, il mio passato. Avrei preso tutti gli album di foto della mia famiglia, un pugno di “preziosi” che ricordano eventi felici, i miei libri del liceo, la trilogia di Dante del Sapegno, quelli con la copertina verde di storia dell’arte dell’Argan, quelli di Italiano del Pazzaglia, la mia vita, la mia conoscenza, le mie origini, ciò che sono. Scriveva Robert M. Edsel in Monumnets Men: “Puoi sterminare una generazione di persone, radere al suolo le loro case, troveranno una via di ritorno. Ma se distruggi i loro conseguimenti e la loro storia, è come se non fossero mai esistite, solo ceneri, che galleggiano.”

E se quel maledetto ponte che conosco molto bene, su cui sono transitata tante volte da bambina, fosse stato sotto il mio controllo, sarei lì a scavare a mani nude, almeno per ridare i corpi di chi non c’è più a familiari che piangono un loro disperso.

 

Ruspadana, tanto rumore per nulla, direi

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

(Laura Giulia D’Orso). Quando si parla di videogiochi violenti o che si pensi istighino alla violenza quasi sempre si finisce a discutere di quanto essi in realtà possano stimolare o aumentare comportamenti violenti nelle persone. E’ di ieri la notizia che la Apple ha ritirato in via precauzionale un giochino dal suo Store digitale creato da tre giovanissimi tra cui un monzese di 26 anni, chiamato Ruspadana. Ovviamente “nomen omen” il giochino, easy nella grafica, tanto da ricordare “Mister Mario” è basato su un tema molto attuale e prende spunto dalle felpe di Matteo Salvini con ruspa stampata. Il gruppo di amici/colleghi che, per inciso, sono fra le menti informatiche più capaci, che hanno superato una difficile selezione per essere presi dalla Apple, in Italia, lo hanno sviluppato a Napoli. Si trovava sull'App Store gratis e consisteva nel "ripulire" la Pianura Padana da omini neri, si immagina immigrati, per potersi poi godere lo spettacolo delle Alpi. Dopo una serie di polemiche il giochino è scomparso dallo Store. Tanto rumore per nulla, direi. Per due motivi ben precisi. Avete mai digitato su google il termine ”spara tutto”?